Cerca

Lunedì 23 Gennaio 2017 | 21:57

AREZZO

Muore d'infarto mentre lavora sul traliccio dell'Enel

Muore d'infarto mentre lavora sul traliccio dell'Enel

Stava lavorando su un traliccio dell'Enel quando un infarto non gli ha lasciato scampo. E' morto così a Rigutino, in provincia di Arezzo, un operaio di 54 anni residente a Perugia. Il fatto è avvenuto intorno alle 12 di lunedì 27 ottobre. L'uomo, che lavora per una ditta esterna, era insieme a due colleghi quando ha accusato un malore: "Non mi sento bene - avrebbe detto - mi fa male una gamba". Poi però si sarebbe ripreso. Ma di lì a poco il malore di natura cardiaca. Immediata la chiamata ai soccorsi, anche se il personale sanitario ha potuto fare ben poco se non constatare il decesso dell'uomo. La salma è stata posta sotto sequestro da parte dell'autorità giudiziaria.

Più letti oggi

il punto
del direttore