Quando a perdere è il "candidato digitale"

Arezzo

Quando a perdere è il "candidato digitale"

21.06.2015 - 14:45

0

Capita di seguire una campagna elettorale per diventare sindaco anche (e in prevalenza) sui social media. Di questi tempi succede. Sempre a più persone. Perché - è il caso di chi scrive - hai molti amici da una parte e dall’altra, anche “digitali”, perché “Arezzo è sempre Arezzo”, sei deformato professionalmente su web e poi i due candidati li conosci di persona da molti anni. Da più tempo “il Ghinelli”, assessore di punta della giunta Lucherini, che ha vinto; da meno tempo, ma intenso a sufficienza, Matteo Bracciali.
L’ultimo, giovane renziano della “città più renziana d’Italia”, ha perso al ballottaggio. L’esperto prof della facoltà d’ingegneria, è diventato sindaco dopo 9 anni dall’ultimo centrodestra. Ci sono, come è corretto, molte analisi sul fenomeno e crediamo che molte situazioni contingenti abbiano influito. Comunque l’ultimo ballottaggio (primo e unico) vinto dal centrosinistra risale a 20 anni fa quando ancora “si andava a votare” (Ricci allora prese oltre 33mila voti, oggi con poco più di 18mila si passa la paura), gli altri tre sono andati tutti al centrodestra (’99-2004-2015, Fanfani ha sempre vinto al primo turno).
E quello di domenica - questo il punto - ha visto la sconfitta del “candidato digitale” nell’epoca di internet. Bracciali non lo è perché ha la metà degli anni del Ghinelli (si può esser social anche a 80 e i supporter dell'ingegnere hanno utilizzato il mezzo perfino con trovate simpatiche) o perché un suo tweet era stato citato da Matteo Renzi all’assemblea nazionale del Pd nel dicembre 2013 diventando un video virale (“è il tweet di un mio amico…”). Bracciali e il centrosinistra hanno semplicemente scelto una campagna elettorale così: iper tecnologica, apparsa però eccessiva, quasi invadente (di certo forzata e quindi gelida) nei media sociali. Non c’entra l’abitudine, l’affronto alla tradizione, il vecchio contro il nuovo, una generazione a dispetto di un’altra (Arezzo ha avuto batterie di assessori giovanissimi e bravi negli ultimi 20 anni), ma la capacità di fondere tecnologia, contenuto e carisma in un messaggio penetrante e che rassicuri sul fatto che quel sindaco certi problemi sia capace di provare a risolverli. A molti così Bracciali è sembrato superficiale e forse distante (come persona invece, lui, non lo è), uno in cerca di nuove amicizie: uno spot, uno lontano, il nome su una maglietta. “All’americana”. Perché molti “democrat” di casa nostra continuano a cadere nella scorciatoia del “miraggio Obama” dimenticandosene i meccanismi che hanno rivoluzionato le regole della comunicazione politica attraverso il web, o confondendoli. Come questa volta.
Nel 2008 vinse le elezioni presidenziali statunitensi per la capacità di dialogo diretto privilegiato attraverso la rete, col web inizialmente capace di ridurre la distanza con i cittadini, quella parte della società cioè digitalizzata. Una campagna di comunicazione e di ascolto che si cala verso il basso (o così è impostata). Una parte di campagna elettorale integrata però al “porta a porta” più classico fatto dagli attivisti, con le banche dati utilizzate per inviare i migliori volontari (soprattutto all’ultimo sprint) dagli elettori “incerti”, i volontari più deboli a “tenere” gli elettori “sicuri” (sono sicuri solo se vanno a votare…) e lasciare perdere chi tanto non ti voterà mai.
E a Bracciali sarebbero bastati proprio i “suoi voti”, quelli ottenuti al primo turno, per vincere al ballottaggio. Un telefonino, da solo, a volte non basta.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Meteorite misterioso nei cieli di Dubai

Meteorite misterioso nei cieli di Dubai

Dubai (askanews) - Un misterioso meteoririte ha solcato i cieli di Dubai, nella serata del 16 ottobre 2017, attirando l'attenzione di molti cittadini che non hanno perso l'occasione di riprendere con cellulari e fotocamere l'insolito spettacolo e condividendo sui social network le immagini. Alcuni organi di stampa locali, citando il Mohammed bin Rashid Space center di Dubai, hanno confermato il ...

 
Rilevata con onde gravitazionali collisione di stelle di neutroni

Rilevata con onde gravitazionali collisione di stelle di neutroni

Milano (askanews) - Per la prima volta nella storia dell'esplorazione spaziale la fusione di 2 stelle di neutroni è stata osservata sia dagli interferometri, grazie alle onde gravitazionali, sia dai telescopi Sulla Terra e nello Spazio. E' stata osservata in pratica la prima luce emessa da una sorgente di onde gravitazionali, scoprendo, tra l'altro, che in quegli eventi chiamati Kilonovae, si ...

 
Effetto Ophelia, cieli apocalittici su Londra

Effetto Ophelia, cieli apocalittici su Londra

Londra (askanews) - Cieli apocalittici su Londra a causa della tempesta Ophelia che ha spinto aria calda e polveri sul territorio britannico. La tempesta ha provocato la morte di tre persone in Irlanda dove le autorità continuano a lanciare avvertimenti sulla violenza dei venti - fino a 150km/h - sulla costa occidentale del Paese. Almeno 90, inoltre, i morti in Spagna e Portogallo causati invece ...

 
Roma, le sagome di 155 bambini malnutriti a Trinità dei Monti

Roma, le sagome di 155 bambini malnutriti a Trinità dei Monti

Roma, (askanews) - Jeyte ha 2 anni, vive in Somalia, non ha un domani: è malnutrito e in ospedale non c'è posto per lui. È una delle situazioni emblematiche descritte dalle centocinquantacinque sagome di bambine e bambini che hanno popolato oggi la scalinata di Trinità dei Monti, allestite da Save the Children, per denunciare la condizione dei 155 milioni di bambini colpiti da malnutrizione ...

 
Colin Firth diventa italiano

Concessa la cittadinanza

Colin Firth diventa italiano

Colin Andrew Firth ha ottenuto la cittadinanza italiana. Lo rende noto il ministero dell'Interno. Il famoso attore, premio Oscar per il film "Il discorso del re", ha sposato ...

22.09.2017

Sanremo: presenta Claudio Baglioni

Non solo direttore artistico

Sanremo: presenta Claudio Baglioni

Ormai per tutti era già una certezza, ma ora è ufficiale: Claudio Baglioni non sarà soltanto il direttore artistico di Sanremo 2018, ma anche il conduttore del festival che ...

22.09.2017

Ultimi giorni della videoinstallazione "Tristan's Ascension"

ALLA GALLERIA BRUSCHI

Ultimi giorni della videoinstallazione "Tristan's Ascension"

Dopo quasi 4 mesi di apertura termina la mostra che ha sancito la collaborazione tra Fondazione Ivan Bruschi e la Fondazione Strozzi di Firenze: sabato 16 e domenica 17 sono ...

15.09.2017