Arezzo Classic Motors: il 13 e14 gennaio la ventesima edizione

La fiera

Arezzo Classic Motors: il 13 e 14 gennaio la ventesima edizione

11.01.2018 - 22:19

0

Sabato 13 gennaio 2018 riapriranno le porte di Arezzo Classic Motors, apprezzato ed atteso evento del Centro Italia. Venti le edizioni che si festeggeranno, a suggellare un interesse da parte di visitatori ed espositori cresciuto anno dopo anno.

Arezzo Classic Motors non è solo una vivace manifestazione, ma un vero e proprio incontro in cui gli appassionati di motorismo storico si danno appuntamento ogni anno. Il pubblico ricerca ricambi di auto e moto introvabili, libri ed accessori vintage ed è incuriosito dall'esposizione di veicoli storici come auto, moto e trattori.

L'anno scorso il salone, organizzato dalla società Alte Sfere, ha registrato un'affluenza di oltre 13.000 persone e un incremento del numero di espositori arrivato ad oltre 300, tra cui club, scuderie e registri storici. Il tutto su 20.000 metri quadrati di esposizione divisi in 6 padiglioni.

Ma quest'anno i padiglioni saranno 7, visto che per questo importante appuntamento verrà aperto uno spazio espositivo interamente dedicato al modellismo curato dall'Associazione Arezzo Modellismo. I visitatori potranno ammirare plastici creati da associazioni toscane: due saranno ferroviari e imponenti: uno di 50 metri e uno di 24 metri, ma faranno bella mostra di sé anche modelli di navi e tanto altro. Duecento metri quadrati di area espositiva saranno invece dedicati a diorami: si potranno vedere, tra gli altri, la ricostruzione di Palazzo Vecchio a Firenze con la rievocazione medievale del calcio storico fiorentino e la ricostruzione della Stazione Ferroviaria di Arezzo del 1800. Sabato alle ore 15.30 si terranno nel padiglione Vasari le premiazioni dei campionati sportivi italiani del Vespa Club Italia.

Ad Arezzo Classic Motors si parlerà anche di 1000 Miglia

Una manifestazione sul motorismo storico non poteva non ricordare gli appuntamenti legati al passaggio in Toscana della gara d'auto epoca italiana più conosciuta a livello mondiale. L’evento promuoverà "la prima volta" del passaggio a Cortona, mentre lo stand del Club Saracino ha organizzato una mostra a tema in cui i visitatori potranno ammirare delle vetture significative che hanno lasciato un segno alla storica 1000 Miglia. Il Club vuole sostenere il passaggio della gara nel centro di Arezzo in cui le auto sosteranno per la pausa pranzo. Tra le vetture esposte: OM 665 S MM del 1929, Fiat 1100 S Berlinetta MM del 1947 e Porsche 550 Spider della MM del 1956.

Anche quest'anno la Polizia di Stato conferma la propria presenza partecipando con alcuni prestigiosi modelli del Museo delle Auto Storiche della Polizia oltre alla Lamborghini Huracàn, un bolide usato per trasportare organi vitali in grado di erogare 610cv da un motore V10, sfrecciando a velocità superiore ai 300 km/h.

Riconfermata la presenza del Registro Storico della Federazione Motociclistica Italiana, mentre il Registro Fiat Italiano farà un approfondimento sulla casa automobilistica Abarth, mostrando alcuni suoi modelli storici; la prima scuderia automobilistica nata ad Arezzo, il Chimera Classic Motor Club, allestirà un’interessante esposizione di vetture Sport Prototipi degli anni '80.

Sabato mattina saranno ospitati gli studenti degli Istituti Tecnici della città e domenica pomeriggio, dopo le ore 14.00, l'organizzazione ha istituito uno speciale pacchetto per le famiglie in cui pagheranno solo gli adulti, indipendentemente dall'età dei ragazzi.

Per tutta la durata della manifestazione, invece, i giovani sotto i 12 anni, potranno entrare gratuitamente.

Per maggiori informazioni: www.arezzoclassicmotors.it.

Orari: Sabato 8,30 – 19,00; domenica 8,30 – 18,00

Ingresso: € 12,00

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Salvini-Di Maio, le nozze più pazze dell'anno
Senza suoceri e cognate

Salvini-Di Maio, le nozze più pazze dell'anno

Per 45 giorni il film andato in onda è sempre stato lo stesso. Lei dice a lui: "Sposiamoci". Lui dice a lei: "Sì, sposiamoci". E sembra fatta. Ma lei aggiunge: "però non voglio nè tuo padre nè tua sorella in chiesa e al ricevimento". Allora lui si inalbera: "se sposi me, sposi anche la mia famiglia". Nozze in crisi prima ancora di essere celebrate. Ci si sposa, non ci si sposa. Poi lei apre: "se ...

 
Pinti porta in scena "Dall'omonimo libro di Pietro. Storia di un mezzadro"

Teatro comunale di Laterina

Pinti porta in scena "Dall'omonimo libro di Pietro. Storia di un mezzadro"

Sabato 7 aprile alle 21,15 nel nuovo appuntamento con Storie Sospese reloaded, la stagione del Teatro Comunale di Laterina, torna in scena Pietro Pinti protagonista di ...

03.04.2018

"Novecento" di Gabriele Vacis al Teatro Dovizi

Bibbiena

"Novecento" di Gabriele Vacis al Teatro Dovizi

Volge al termine per l’anno 2018 la stagione teatrale del Teatro Dovizi di Bibbiena promossa dal Comune di Bibbiena in collaborazione con Fondazione Toscana Spettacolo e la ...

03.04.2018

"Tangosuite", al teatro Donatella Alamprese

Cavriglia

"Tangosuite", al teatro Donatella Alamprese

Un altro grande concerto in cui la vocalità femminile fa da protagonista assoluta: sabato 14 aprile alle ore 21 e 30 al Teatro Comunale di Cavriglia, per la rassegna ...

03.04.2018