Cerca

Mercoledì 18 Gennaio 2017 | 00:29

Arezzo

Bruciata con l'alcol dal compagno, muore dopo un mese di agonia

omicidio via duccio di buoninsegna: la tenda dove è avvenuta l'aggressione

omicidio di via duccio di buoninsegna: la tenda dove è avvenuta l'aggressione

E' morta in ospedale, a Genova, dopo un mese di agonia. Maria Marin, 49 anni, originaria della Romania, non ce l'ha fatta: il suo corpo, devastato dalle ustioni, si è arreso. A ridurla in fin di vita il compagno, Gurean Benomi, 52 anni, anch'egli rumeno. Una lite finita in tragedia, scoppiata in quella tenda che i due dividevano in uno spiazzo di via Duccio di Buoninsegna ad Arezzo. Stando a quanto ricostruito dagli investigatori nel pomeriggio dell'11 settembre lui le aveva buttato dell'alcol addosso e poi le aveva dato fuoco con un accendino. La donna aveva raggiunto un bar di viale Mecenate dove le avevano prestato i primi soccorsi. Era stata trasferita d'urgenza al Centro grandi ustionati di Genova dove è deceduta nel pomeriggio di venerdì 18 ottobre.  Gurean Benomi, che era stato subito arrestato dai carabinieri, dal giorno dell'aggressione si trova recluso nel carcere fiorentino di Sollicciano. Adesso dovrà rispondere dell'accusa di omicidio.

Più letti oggi

il punto
del direttore