Formazione e lavoro in Europa per 28 giovani aretini

Arezzo

Formazione e lavoro in Europa per 28 giovani aretini

05.11.2014

0

Ventotto giovani stanno per partire per attività di tirocinio in Europa grazie al progetto “ProMani_ECO”. Si tratta della prosecuzione di un lavoro che, come hanno spiegato il Presidente della Provincia Roberto Vasai e quello di Arezzo Innovazione Roberto Monnanni, ha visto dal 2006 ad oggi oltre 1.000 giovani laureati e diplomati svolgere tirocini nell'ambito dei progetti Leonardo da Vinci e Fondo Sociale Europeo, con finanziamenti ottenuti pari a oltre tre milioni di euro. “Sono particolarmente soddisfatto perché come Provincia abbiamo creduto fortemente in questo tipo di esperienze per i nostri giovani, e anche perché la scelta di creare un solo soggetto che operi nel campo della formazione e dell'innovazione, individuato appunto nella società Arezzo Innovazione, sta dando i suoi frutti”. Il progetto “ProMani ECO” ha l'obiettivo di promuovere l’innovazione del settore manifatturiero in chiave eco-sostenibile e i tirocini previsti avranno la durata di 13 settimane. Quattro le destinazioni previste: 6 giovani avranno l’opportunità di svolgere un tirocinio ad Amsterdam (Olanda) presso importanti società di gestione di spazi coworking, un settore in espansione e che rappresenta un nuovo modo di lavorare basato sulla valorizzazione della multidisciplinarietà, della contaminazione fra saperi tecnici di tipo diverso, delle relazioni fra persone; 16 giovani avranno l’opportunità di svolgere un tirocinio nelle città di La Coruna (Spagna) e Viseu (Portogallo) presso studi di architettura, design, comunicazione e moda; 6 giovani avranno infine l’opportunità di svolgere un tirocinio a Lipsia (Germania) presso importanti studi di architettura. Grazie allo stesso progetto già 8 professionisti aretini tra architetti, designer ed esperti di comunicazione hanno avuto la possibilità di visitare alcuni luoghi innovativi ad Amsterdam; in particolare l’attenzione si è concentrata su spazi di coworking, FabLab e utilizzo delle tecnologie di stampa 3D. Il cuore di queste iniziative è collocato fisicamente nella palazzina “U2” del Centro Affari, dove si trovano anche gli uffici della Provincia, e culminerà in una iniziativa davvero molto particolare, una non stop di 24 ore dedicata a quella che è stata definita “esplosione di creatività” in programma a cavallo tra il 29 e il 30 novembre.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Al Teatro Mecenate va in scena "Nella stanza di Max"

Il Teatro Mecenate di Arezzo

SPETTACOLO PER BAMBINI

Al Teatro Mecenate va in scena "Nella stanza di Max"

Termina la rassegna Altre Danze_Portiamo i ragazzi a teatro!, ideata dall’Associazione Sosta Palmizi e rivolta ai bambini, agli adolescenti, alle famiglie e alle scuole. L’ultimo ...