Addio a Piero Comanducci il 31 luglio  in Duomo. Il cordoglio della città

Addio a Piero Comanducci il 31 luglio in Duomo. Il cordoglio della città

29.07.2015 - 19:40

0

Profondo cordoglio in città ha suscitato la morte di Piero Comanducci, storico albergatore aretino e per anni presidente di Confcommercio e dell'Ente per il Turismo. I funerali si terranno venerdì 31 luglio alle ore 15 nel Duomo di Arezzo. Tanta gente si è recata alla cappella della Misericordia per dargli un ultimo saluto. Molti i ricordi di questo straordinario personaggio aretino. A cominciare dal sindaco Alessandro Ghinelli: “Con Piero se ne va un amico, un prezioso collaboratore, una fucina costante di idee e proposte. La sua scomparsa rappresenta una grave perdita per l'intera comunità aretina", al presidente della Provincia Roberto Vasai: “Da presidente dell'Ente per il Turismo si era dimostrato uomo appassionato e impegnato nella valorizzazione del territorio. Con Piero Comanducci scompare un uomo che per tanti anni si è impegnato, con passione e direi con amore, alla valorizzazione della città e del territorio."  Lo ricorda anche la Confcommercio aretina, di cui Piero Comanducci è stato presidente dal 1994 al 1998. "Per noi è stato il presidente della rinascita. Ci hanno sempre legato profonda stima e affetto. Non lo dimenticheremo - sottolinea il direttore generale di Confcommercio Toscana Franco Marinoni - Con Piero perdo un fratello maggiore, un amico vero, un punto di riferimento preziosissimo per la professione e per la vita personale." 
"Piero univa la poesia del sognatore al piglio di uno sportivo vincente - aggiunge la presidente di Confcommercio Toscana Anna Lapini - merito anche delle sue passioni, come quella per il rally, i documentari, la storia, che portava in tutto quello che faceva."

“La sua prematura scomparsa mi addolora personalmente - dichiara Mario Checcaglini, direttore della Confesercenti di Arezzo - Piero non si è mai limitato a indicare con forza, quando è stato necessario, le esigenze degli albergatori della città, ma ha cercato ogni volta di vedere tali esigenze in una prospettiva di crescita della cultura turistica della città. La crescita di Arezzo nel panorama toscano era il suo cruccio e il suo impegno.”

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

"Get shorty", arriva su Timvision la serie tv acclamata negli Usa

"Get shorty", arriva su Timvision la serie tv acclamata negli Usa

Roma, (askanews) - Dal libro bestseller di Elmore Leonard, "Get shorty", nel 1995 era stato tratto il celebre film con John Travolta, ma oggi un enorme successo ha riscosso negli Stati Uniti l'omonima serie, che arriva in prima visione assoluta per l'Italia dal 22 febbraio su Timvision. La dark comedy per la tv "Get shorty", di cui vediamo una clip in esclusiva, è diretta da Davey Holmes, già ...

 
Siria, orrore a Ghouta: regime uccide 200 civili, 60 sono bambini

Siria, orrore a Ghouta: regime uccide 200 civili, 60 sono bambini

Damasco, (askanews) - Un massacro con quasi 200 morti fra i civili, di cui 60 bambini. È il bilancio di tre giorni di bombardamenti incessanti sulla roccaforte ribelle della Ghouta, a Est di Damasco, da parte del regime siriano di Bashar al-Assad. Secondo l'Osservatorio siriano per i diritti umani, con sede in Gran Bretagna, l'attacco ha provocato 17 morti domenica 18, 127 morti lunedì 19 e 50 ...

 
Perché la regina di Danimarca sorride ai funerali del marito?

Perché la regina di Danimarca sorride ai funerali del marito?

Copenaghen, (askanews) - Circa 60 ospiti si sono stretti attorno alla famiglia reale danese per salutare il principe consorte Henrik, marito della regina Margherita II di Danimarca. Nelle immagini si vede la regina, 77 anni, che scende dall'auto vestita a lutto ma in più di un'occasione la si vede sorridente e quasi allegra. Presenti al funerale i figli della coppia, il principe ereditario ...

 
La "Sagra della primavera" di Stravinski arriva a Milano

La "Sagra della primavera" di Stravinski arriva a Milano

Milano (askanews) - Il grande balletto torna al Teatro Manzioni di Milano che ospita un grande classico Sagra della Primavera di Igor Stravinski il 27 febbraio. Andato in scena per la prima volta a Parigi nel 1913 con la coreografia di Nijinski, "Sagra della primavera" è stato ripreso poi da Massine nel 1920 e quindi da Marta Graham, Bejart, e molti altri. La forte timbrica innovativa dell'opera ...

 
Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018

Una Pieve preziosa. Quando la pietra diventa gioiello

La mostra a Casa Bruschi

Una Pieve preziosa. Quando la pietra diventa gioiello

"Una Pieve preziosa. Quando la pietra diventa gioiello", in mostra i gioielli ideati e progettati dagli allievi del master in Storia e Design del Gioiello dell'Università di ...

10.02.2018

Ottavia Piccolo e Orchestra Multietnica di Arezzo in "Occident Express"

Stagione di prosa a Cavriglia

Ottavia Piccolo e Orchestra Multietnica di Arezzo in "Occident Express"

Alla stagione del teatro comunale di Cavriglia proseguono gli eventi del cartellone di Fondazione Toscana Spettacolo. Sabato 17 febbraio alle 21.30  Ottavia Piccolo e ...

10.02.2018