"Che ce l'hai un gratta e vinci?", torna il Ciclone a Stia

Stia

"Che ce l'hai un gratta e vinci?", torna il Ciclone a Stia

07.08.2016 - 11:45

0

Dopo vent’anni, Stia torna ad essere un paese nell’occhio del… “Ciclone”. Era infatti l’estate del 1996 quando il giovane attore e regista Leonardo Pieraccioni, sotto la produzione targata Cecchi Gori, utilizzò la location di Piazza Tanucci per girare molte scene del suo film forse più bello, certamente il più fortunato, con oltre 75 miliardi di lire di incasso ai botteghini. Il Ciclone, appunto, che gli fece spiccare il volo verso la notorietà. E anche per il centro altocasentinese e per la sua gente, quella del ’96 non fu un’estate “normale”. Insieme a Pieraccioni arrivarono e passarono settimane in paese i vari Massimo Ceccherini, Tosca D’Aquino, Paolo Hendel, Barbara Enrichi, Alessandro Haber, Sergio Forconi. Vennero Natalia Estrada e Lorena Forteza, le attrici più osannate per la loro avvenenza, più tutti gli altri interpreti di quella commedia che poi a Natale avrebbe fatto ridere l’Italia intera nelle sale cinematografiche. Ancora oggi gli aneddoti si sprecano, anche perché la giovane età e la schiettezza del regista e di molti attori, uniti alla genuinità dell’accoglienza casentinese, crearono un clima favorevole e relazioni amichevoli fra la comunità locale e le tante persone impegnate intorno alla lavorazione del film. Per ricordare quel periodo, il Comune di Pratovecchio Stia ha organizzato una serata di spassosa commemorazione: l’appuntamento è per mercoledì 24 agosto, e la location non poteva che essere Piazza Tanucci. I 20 anni del Ciclone saranno rievocati con la partecipazione di Massimo Ceccherini, Sergio Forconi e Bruno Santini (l’attore che recitava nella parte del Sindaco che rifiutò alla compagnia di Alessandro Haber l’esibizione in Piazza Tanucci per motivi “di agibilità”). Santini è anche, insieme a Leonardo Scucchi, l’artefice di un video dal titolo “Il Ciclone… oggi” - con la partecipazione dello stesso Pieraccioni - che verrà proiettato in anteprima a Stia nell’occasione. Non poteva certo mancare uno spettacolo di flamenco! A metterlo in scena sarà la Freestyle Dance School. E prima di andare a letto, c’è ancora tempo per rivedere la proiezione del Ciclone così come uscì nelle sale. E’ previsto un biglietto di ingresso di 10 euro, e il ricavato andrà devoluto in beneficienza. La serata è promossa infatti con alcune associazioni locali attive per scopi benefici: oltre alla associazione turistica Pro Stia ed al Rione Antico, ci sono infatti la Fondazione Alice Onlus e le Associazioni Non Solo 15 e Ho imparato a sognare.

 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Centrosinistra, Orlando: le persone in campo ci sono, si parlino

Centrosinistra, Orlando: le persone in campo ci sono, si parlino

Bologna (askanews) - Il centrosinista lo vogliamo largo, plurale, in grado di sfidare la destra e di vincere. Per questo il confronto si deve svolgere sulla base dei contenuti, dei programmi, delle cose che dobbiamo fare nei prossimi cinque anni, mettendo al centro il tema della sofferenza sociale e della lotta alle diseguaglianze, della battaglia per dare una prospettiva certa alle nuove ...

 
Spagna: "Manderemo Puigdemont in un carcere pieno di comfort"

Spagna: "Manderemo Puigdemont in un carcere pieno di comfort"

Roma, (askanews) - Il carcere di Estremera a Madrid è talmente pieno di comodità che tanti vorrebbero poterci vivere. Così il ministro degli esteri della Spagna, Alfonso Dastìs, ha cercato di rassicurare le autorità belghe sulle condizioni carcerarie in Spagna in vista della decisione sull'estradizione dell'ex presidente catalano Carles Puigdemont, destituito e incriminato per "ribellione" e ...

 
Orsi e migranti: alla Cop 23 le sculture per riflettere sul clima

Orsi e migranti: alla Cop 23 le sculture per riflettere sul clima

Bonn (askanews) - Migranti in fuga, forse dalla siccità, orsi polari infilzati dalle pipeline e una Statua della Libertà, figlia dei tempi di Trump e "libera di inquinare": sono alcune delle sculture, realizzate su commissione di alcune Ong per risvegliare le coscienze sui cambiamenti climatici. Sono esposte a Bonn vicino al centro congressi dove si è tenuta la Cop 23, la 23esima conferenza Onu ...

 
Iran, Macron: vogliamo "dialogare" con Teheran

Iran, Macron: vogliamo "dialogare" con Teheran

Goteborg (askanews) - "Nei confronti dell'Iran, il nostro augurio è che abbia una strategia regionale meno aggressiva e che si possa chiarire oggi la sua politica missilistica che sembra non sotto controllo. Ma l'Iran è una potenza con la quale noi ci auguriamo di dialogare, con la quale continueremo a dialogare": così il presidente francese Emmanuel Macron dopo che Teheran ha accusato Parigi di ...

 
Monologo su Maradona per aiutare il Thevenin

Arezzo

Monologo su Maradona per aiutare il Thevenin

Un monologo su Diego Armando Maradona per raccogliere fondi a favore di Casa Thevenin. Lo spettacolo di Michele Ruol, con la regia di Lorenzo Maragoni e la conduzione di ...

16.11.2017

Ambra e Max, luna di miele a Venezia

Gossip

Ambra e Max, luna di miele a Venezia

La foto pubblicata dal periodico "Chi" è la prova provata che il rapporto fra Ambra Angiolini e Massimiliano Allegri si sta sempre più saldando. Dopo che lei è andata a ...

14.11.2017

"Arezzo per Arezzo": 65 opere alla Galleria d'Arte Contemporanea

La mostra

"Arezzo per Arezzo": 65 opere alla Galleria d'Arte Contemporanea

Vittorio Angini, Giuliano Caporali, Giuseppe Fanfani, Lucio Gatteschi, Raffaello Lucci, Pasquale Marzelli, Dario Polvani, Eliana Sevillano, Sergio Tosi: sono gli artisti, ...

12.11.2017