Folla per l'addio al 14enne. Il suo tema: "Mi piace il Liceo, farò l'architetto"

Camucia

Folla per l'addio al 14enne. Il suo tema: "Mi piace il Liceo, farò l'architetto"

01.12.2014 - 16:32

0

“Sì, credo proprio di aver scelto bene il luogo dove studierò e trascorrerò questi cinque anni della mia vita: il Liceo Scientifico. Il mio sogno è fare l’architetto, mi piace disegnare, progettare…” Quando l’amico di Andrei Claudiu con la voce rotta dalla commozione legge dall’altare il tema del compagno quattordicenne che non tornerà più in classe, nessuno nella chiesa di Cristo Re riesce a trattenere le lacrime. Ortodossi e cattolici. Rumeni e italiani. Ragazzini e nonni. Si sciolgono le differenze davanti a questa bara bianca di un bianco che acceca come una stella, coperta di fasci di fiori bianchi con le scritte bianche di papà, mamma, dei cari, dei compagni. E’ il giorno di Sant’Andrea, dice dall’altare don Benito Chiarabolli, quindi è l’onomastico di Andrei e la festa del patrono degli ortodossi, come appunto la famiglia del liceale, i Tiseanu, che il parroco accoglie con dolcezza e cerca di confortare. Il babbo e la mamma di Andrei Claudiu desideravano “il meglio” per il loro unico figlio, rivela ancora Andrei sul tema. Quella passione per lo studio e l’architettura intendevano sostenerla, alimentarla. Un gran lavoratore il papà Edmond Aurel, stimato imprenditore del cartongesso, una brava mamma la moglie: hanno ricevuto l’abbraccio di tutta Camucia e anche oltre. Il prete li invita a non cedere nella durissima prova, a tener salda la fede. Ma da oggi sarà tanto difficile ripartire. Tutto si è capovolto quella mattina del 18 novembre quando Andrei Claudiu diretto a piedi al liceo Scientifico di Castiglion Fiorentino, partito col bus da Camucia, sceso in Piazzale Garibaldi e giunto a piedi in via Dante, si è accasciato su tre scalini e gli altri ragazzi hanno prestato i primissimi soccorsi. Poi l’ambulanza, l’elicottero, l’arresto cardiaco, il coma, una settimana di speranza sempre più flebile. La morte. E la donazione degli organi: splendido gesto, con sette persone che hanno ricevuto la vita da Andrei Claudiu. Don Chiarabolli parla di pace eterna e di paradiso, il coro canta di voli in cielo su ali d’aquila. I ragazzi della scuola, scossi dalla cruda realtà di una vita che può spezzarsi così presto, ripercorrono nella mente ricordi e immagini. Dalle righe del suo tema, Andrei Claudiu dice loro che, pian piano, lì nella prima classe del Liceo, dopo gli anni delle scuole medie, stava superando i timori e gli imbarazzi di chi cambia ambiente e deve stringere nuove amicizie. Le bandiere dell’Italia in chiesa, sono il simbolo delle scuole frequentate dal ragazzo e il segno dell’accoglienza per chi ha origini diverse e si integra in una comunità. Finita la messa, tutti vorrebbero rimanere ancora un po’, magari a sentire i pensieri e i sogni di quel ragazzino già ometto, timido e curioso dietro gli occhialetti sottili.

Luca Serafini

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Telecom, Calenda: spero che con Genish si apra una fase nuova

Telecom, Calenda: spero che con Genish si apra una fase nuova

Roma, (askanews) - "Nell'incontro di oggi al ministero dello Sviluppo economico con il nuovo ad di Telecom, Amos Genish "abbiamo parlato di tutto in modo franco e aperto, abbiamo deciso di rivederci appena avranno un piano industriale". Lo ha affermato il ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, al termine dell'incontro con il manager. "Spero che si possa aprire una fase nuova più ...

 
LOVE DESIGN, la mostra mercato per la ricerca contro il cancro

LOVE DESIGN, la mostra mercato per la ricerca contro il cancro

Milano (askanews) - Le eccellenze del design Made in Italy al servizio della ricerca contro il cancro. Dal 20 al 22 ottobre torna a Milano, negli spazi della Fabbrica del Vapore, LOVE DESIGN, l'appuntamento in cui il grande pubblico potrà sostenere la ricerca oncologica acquistando prodotti e accessori di arredo di design, donati dalle aziende italiane che hanno aderito all'iniziativa organizzata ...

 
Premio Zanibelli, vince libro su rapporto madre-figlio e malattia

Premio Zanibelli, vince libro su rapporto madre-figlio e malattia

Roma, (askanews) - E' "Soffia forte il vento nel cuore di mio figlio", di Carolina Bocca, il vincitore del "Premio Zanibelli - Leggi in Salute", promosso da Sanofi e premiato all'Ambasciata di Francia a Roma alla presenza del ministro della Salute, Beatrice Lorenzin. Un volume sul cammino impervio e drammatico di una madre che affronta l'adolescenza difficile del figlio. Ottantanove i titoli ...

 
"Ferdinando", identità sconvolte con Ruccello al Piccolo Eliseo

"Ferdinando", identità sconvolte con Ruccello al Piccolo Eliseo

Roma, (askanews) - Una baronessa borbonica, una parente povera, un prete ambiguo, un bel ragazzo che semina disordine: va in scena al Piccolo Eliseo a Roma "Ferdinando", capolavoro di Annibale Ruccello, ambientato nel 1870, viaggio nei meandri dell'individuo e dell'identità sessuale, ma anche nell'identità dell'Italia. La regista, Nadia Baldi: "ha questa capacità Ruccello in questo testo di ...

 
Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Il fatto

Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Dalla fame all'indigenza. E' la storia di Marco Della Noce, celebre comico di Zelig. Il cabarettista, del quale è impossibile dimenticare il personaggio di Oriano Ferrari, ...

19.10.2017

Berlusconi VS Sorrentino

Film e polemiche

Berlusconi VS Sorrentino

Dalla conferenza per appoggiare il referendum sull'autonomia in Lombardia e Veneto, Silvio Berlusconi coglie l'occasione di rispondere a una domanda sul nuovo film di Paolo ...

18.10.2017

Elio e le storie tese si sciolgono

Musica

Elio e le storie tese si sciolgono

"Ci vuole l'intelligenza di capire di essere fuori dal tempo. Youtuber, rapper, influencer: queste sono le persone che parlano ai giovani oggi. Staremo insieme fino al 2017, ...

18.10.2017