Folle inseguimento in A1, preso con 300 capi in cashmere rubati

AREZZO

Folle inseguimento in A1, preso con 300 capi in cashmere rubati

05.12.2014 - 12:49

0

E' finita all'area di servizio "Badia al Pino" la folle corsa di un serbo in fuga dall'Umbria alla Toscana con trecento capi di cashmere. L'operazione è stata messa in atto dal comando compagnia di Assisi a Ospedalicchio e ha visto in azione i militari in borghese, guidati dal maggiore Marco Sivori, i quali sono riusciti a intercettare il malvivente a bordo di una Golf diretta a gran velocità sul raccordo Siena – Bettolle. Gli inquirenti sono riusciti con non poca difficoltà a seguire l’auto, risultata rubata il 27 novembre a Perugia. L’inseguimento a folle velocità è andato avanti fino appunto in Toscanan dove gli uomini dell'Arma hanno chiesto l’ausilio di una pattuglia della polizia stradale di Arezzo. Il giovane ha tentato ripetutamente di speronare le due pattuglie per buttarle fuori strada (per questo dovrà rispondere anche del reato di resistenza a pubblico ufficiale) ma alla fine è stato bloccato nell’area di servizio aretina dell'A1. Lo straniero faceva parte di un sodalizio criminale specializzato in furti e reati contro il patrimonio di cui nei giorni scorsi era stata arrestata la primula rossa e da cui erano partite le indagini per arrivare all'identificazione degli altri componenti del gruppo criminale attraverso il monitoraggio degli spostamenti dei giovani sospettati, tra cui il serbo fermato. L’immediata perquisizione personale e veicolare ha permesso di rinvenire circa trecento capi in cashmere rubati ad una ditta di Cannara lo scorso 29 novembre, guanti, sofisticate ricetrasmittenti utilizzate con ogni probabilità per comunicare con gli altri componenti del gruppo e numerosi arnesi da scasso. La refurtiva è stata interamente riconsegnata al legittimo proprietario. Per l’autore del fatto, irregolare sul territorio nazionale ma incensurato, si sono aperte le porte del carcere di Arezzo. L’accusa è di ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale, possesso ingiustificato di chiavi e grimaldelli.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

"Il gelato dopo il mare" e le cose da Custodire per Renzo Rubino

"Il gelato dopo il mare" e le cose da Custodire per Renzo Rubino

Roma, (askanews) - Un gran bel ritorno quello di Renzo Rubino sul palco dell'Ariston con il brano intimo "Custodire", prodotto da Giuliano Sangiorgi. "Tratta il tema della separazione dei genitori e quindi mi sono inventato questo dialogo immaginario tra mio padre e mia madre", ha spiegato Rubino in un'intervista ad askanews. Della sua terza partecipazione a Sanremo - nel 2014 con il brano "Ora" ...

 
Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018

Una Pieve preziosa. Quando la pietra diventa gioiello

La mostra a Casa Bruschi

Una Pieve preziosa. Quando la pietra diventa gioiello

"Una Pieve preziosa. Quando la pietra diventa gioiello", in mostra i gioielli ideati e progettati dagli allievi del master in Storia e Design del Gioiello dell'Università di ...

10.02.2018

Ottavia Piccolo e Orchestra Multietnica di Arezzo in "Occident Express"

Stagione di prosa a Cavriglia

Ottavia Piccolo e Orchestra Multietnica di Arezzo in "Occident Express"

Alla stagione del teatro comunale di Cavriglia proseguono gli eventi del cartellone di Fondazione Toscana Spettacolo. Sabato 17 febbraio alle 21.30  Ottavia Piccolo e ...

10.02.2018