Cerca

Mercoledì 18 Gennaio 2017 | 00:25

CASTIGLION FIORENTINO

Malore per Sgarbi, sms ad Agnelli: "Se mi fossi spinto oltre sarei morto"

Malore per Sgarbi, Agnelli in contatto:

Vittorio Sgarbi

"Vittorio Sgarbi è una roccia, sta meglio, è già col telefonino in mano. Nei prossimi giorni dovrà avere un nuovo intervento. Ma ha rischiato molto". Mario Agnelli, sindaco di Castiglion Fiorentino, è stato tra i primi a sapere del malore al popolare critico, suo amico e amico di Castiglioni, sorpreso nella notte dal malessere mentre viaggiava in A1 in auto. Sgarbi gli ha inviato un sms dall'ospedale: "Se mi fossi spinto oltre, verso Castiglion Fiorentino, sarei arrivato morto". Agnelli aggiunge: "Il suo autista mi ha raccontato il dramma. Erano in autostrada, partiti da Brescia, quando Vittorio ha accusato il dolore al capo e ad un braccio, sudava. L'autista ha avuto la prontezza di prendere la prima uscita, a Modena, ed ha raggiunto di corsa l'ospedale. E' stato intubato e sottoposto a intervento di angioplastica." Si era occlusa una coronaria, poteva fare la fine di Pino Daniele, ma il tempestivo intervento gli ha salvato la vita. Agnelli si mantiene in contatto con l'ospedale ed ha fatto pervenire a Sgarbi la vicinanza della gente castiglionese. Recentemente era intervenuto sulla questione dei presepi e poche settimane fa ha presentato il volume sui tesori dell'Expo. "Ci dovevamo vedere stamani - dice Agnelli - a Firenze, per l'inaugurazione di una mostra".

Più letti oggi

il punto
del direttore