Cerca

Mercoledì 22 Febbraio 2017 | 11:40

AREZZO

Cantarelli, Fini (Fin-Tes) e Pasqui (Sartoria Toscana): "Sì, ci interessa"

Cantarelli riparte a Terontola, speranza in attesa del giudice

Lo stabilimento Cantarelli a Terontola

Asta Cantarelli, confermate le anticipazioni del Corriere di Arezzo. Fin-Tes e Sartoria Toscana sono gli altri due pretendenti insieme a Emiliano Rinaldi. "Sì, abbiamo presentato la manifestazione di interesse", dicono sia Sandro Fini, titolare di Fin-Tes che Massimiliano Pasqui, amministratore delegato della sartoria di Rigutino. Tutti e due operano  nel settore e avrebbero progetti di rilancio per l'azienda in amministrazione straordinaria con sede a Terontola (circa 250 addetti, 150 attivi gli altri in cassa integrazione). Se le loro idee troveranno riscontro positivo nel commissario, potranno presentare l'offerta vincolante di acquisto. Stesso discorso, ovviamente, per Emiliano Rinaldi, più motivato che mai e determinato a far sua un'azienda che ama. Sfida tutta aretina, quindi, dall'esito incerto. Non fa parte della gara, invece, Artini Abbigliamento che in passato si era interessata alla vicenda Cantarelli.

ARTICOLO SUL CORRIERE DI AREZZO IN EDICOLA E ON LINE DEL 12 GENNAIO

Più letti oggi

il punto
del direttore