Cerca

Mercoledì 18 Gennaio 2017 | 00:28

AREZZO

Guerra nel mondo della movida per un marchio

Guerra nel mondo della movida per un marchio

Guerra nel mondo della movida per un marchio. Sentenza del Tribunale delle imprese dà ragione ad una giovane imprenditrice che anni fa ha ideato un logo e una denominazione legata ad eventi per le serate in discoteca. La controversia finita nelle aule di giustizia è nata con un locale che ha iniziato ad usare il marchio dopo l'interruzione della collaborazione con l'imprenditrice. La donna, assistita dall'avvocato Monica Giommetti, si è rivolta al Tribunale delle imprese che, analizzata la complessa vicenda, ha emesso il 10 gennaio una sentenza che inibisce il locale, pena sanzioni, a utilizzare sui social e nella comunicazione il segno distintivo riconosciuto come creazione della giovane.

ARTICOLO SUL CORRIERE DI AREZZO IN EDICOLA E ON LINE DEL 12 GENNAIO

Più letti oggi

il punto
del direttore