Sparito con l'oro, il pm: "Appropriazione indebita"

Il furgone Securpol e Di Stazio

AREZZO

Oro sparito per 4,2 milioni: fissato processo a vigilante

14.01.2017

0

Fissato il processo al vigilante arrestato per il maxi furto di oro: 120 chili di metallo e un valore di 4,2 milioni di euro. Il 2 marzo Antonio Di Stazio comparirà davanti al giudice monocratico di Arezzo. I difensori Marco Treggi e Daniela Paccoi stanno definendo la strategia da adottare e l'eventuale rito alternativo da chiedere.  Per ora l'ex guardia giurata che si allontanò col furgone Securpol non ha collaborato con gli inquirenti e la sua azione è avvolta nel mistero. Possibili colpi di scena. L'istituto di vigilanza Securpol è parte civile con l'avvocato Antonio Bonacci. Non si è mai scoperto se il vigilante fedifrago che ha fatto il colpo del secolo l'11 luglio a Badia al Pino ha agito da solo o per conto di altri, e dove è andato a finire il metallo per essere fuso e riciclato.

ARTICOLO SUL CORRIERE DI AREZZO IN EDICOLA E ON LINE DEL 14 GENNAIO

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Al Teatro Mecenate va in scena "Nella stanza di Max"

Il Teatro Mecenate di Arezzo

SPETTACOLO PER BAMBINI

Al Teatro Mecenate va in scena "Nella stanza di Max"

Termina la rassegna Altre Danze_Portiamo i ragazzi a teatro!, ideata dall’Associazione Sosta Palmizi e rivolta ai bambini, agli adolescenti, alle famiglie e alle scuole. L’ultimo ...