Cerca

Domenica 22 Gennaio 2017 | 02:40

Arezzo

"Racconti nella Rete": c'è anche la "Lacrimosa"

"Racconti nella Rete": c'è anche la "Lacrimosa"

La suggestione delle note del "Lacrimosa" di Mozart accompagnano un avvincente incastro di amore e morte, d'arte e musica, di presente e passato. Nel fascino evocativo della cattedrale di San Martino in Lucca, si consuma, a distanza di secoli, l'inquietante parallelismo fra due storie di amanti che portano lo stesso nome, Iacopo e Ilaria. In un giorno di lacrime, qual è quello del funerale della sua Ilaria, Iacopo assiste senza lacrime, nascosto dal pilastro della navata centrale, alle esequie solenni che il marito della sua amata fa celebrare in aperto segno di sfida. La chiave per uscire dal labirinto di quel dolore lancinante gliela fornirà un'altra Ilaria.

Lo spirito della celebre nobildonna quattrocentesca che, resa eterna nel marmo dalla passione senza confini di un altro Iacopo, ancora oggi vaga in quel luogo, ove magnetico riposa il suo sarcofago ad infondere emozioni alle anime irrequiete. E’ questa la sinossi della storia che Cinzia Della Ciana, aretina, avvocato di diritto del lavoro e della famiglia, con la passione per la scrittura, ha raccontato nel suo testo, selezionato dalla giuria tecnica della XIII edizione del premio letterario “Racconti nella Rete” nell’ambito della ventesima edizione del Festival “LuccAutori”, vetrina di grande prestigio che quest’anno vede tra gli ospiti personaggi del calibro di Mollica, Staino, De Angelis e Veltroni. La giuria ha selezionato i venticinque racconti che saranno inseriti nella antologia del Premio 2014 edita da Nottetempo. , si complimenta con i vincitori e rivolge un sincero ringraziamento a tutti gli autori che hanno partecipato a questa edizione. “Il nostro - spiega Demetrio Brandi, presidente del premio - è un lungo percorso che dal 2002 ha visto premiati oltre trecento autori, molti dei quali entrati a pieno titolo e con grande successo nel mondo letterario. Mi preme ringraziare tutti gli scrittori e sceneggiatori che anche quest'anno hanno contribuito a creare una comunità virtuale molto attiva e coinvolgente”. I vincitori saranno premiati a Lucca in occasione della fase finale della XX edizione di LuccAutori, in programma oggi e domani. Nell'occasione sarà presentata in anteprima la nuova antologia contenente i racconti selezionati. I 25 racconti vincitori saranno protagonisti della mostra “Racconti a colori” attraverso le illustrazioni realizzate dagli studenti del Liceo Artistico Passaglia di Lucca. La giuria tecnica della sezione "Corti" del Premio Letterario Racconti nella Rete 2014 ha selezionato per la realizzazione del cortometraggio il soggetto dal titolo "Palline di pane" di Matteo Agamennone (Bologna). Il cortometraggio è stato girato a Lucca nel mese di settembre con la collaborazione della Scuola di Cinema Immagina e la regia di Giuseppe Ferlito. La proiezione in anteprima assoluta avrà luogo sabato 11 ottobre alle 17 presso Villa Bottini di Lucca.

Più letti oggi

il punto
del direttore