I Baia Blu ripartono da Sansepolcro col cantante Giovanni Lorenzini nel cuore

Arezzo

I Baia Blu ripartono da Sansepolcro col cantante Giovanni Lorenzini nel cuore

14.11.2014

0

Tornano in pista i Baia Blu, orchestra aretina tra le più amate dagli aretini che apprezzano la musica da ballo. La serata di sabato 15 novembre al Manhattan di Sansepolcro (ore 22) ha un valore speciale, perché segna la ripresa dell'attività del gruppo un mese e mezzo dopo l'improvvisa scomparsa del cantante Giovanni Lorenzini, una delle voci più belle dell'Aretino. Come cantava lui in uno dei suoi applauditissimi pezzi, ora Giovanni è un “Angelo Blu” e seguirà sempre e ovunque le esibizioni della sua band. La forza e l'entusiasmo per ripartire dopo il durissimo momento, provengono all'orchestra proprio dalla gioia di Giovanni nel dedicarsi anima e corpo al complesso, con la voglia irrefrenabile di portare alla gente musica e divertimento. La spinta dei familiari di Lorenzini proprio in questa direzione, ed il sostegno della folta schiera di amici-supporter che seguono i Baia Blu nelle uscite, hanno fatto riaccendere strumenti e amplificatori. Mauro Morbidelli (tastiere e voce), Walter Andreini (fisarmonica e chitarra synth), Sonia Soprani (voce e tanto pepe), Cristina (pianoforte), Mattia (batteria e percussioni) sono pronti a proporre un repertorio che tocca tutti i generi della musica da ballo, ma anche della grande melodia italiana e internazionale. Con il sound e i ritmi che solo i Baia Blu hanno saputo creare negli anni. La serata, molto attesa, sarà ambientata in un locale elegante e nuovo, il Manhattan di Sansepolcro, l'ex Medley rilanciato nella formula e nello stile da Angelo Meacci, gestore anche del Paradise di Arezzo. Prossime serate dell'orchestra Baia Blu sono: sabato 22 ad Albergo e sabato 29 al Crocodile. Sul sito del gruppo è stato inserito anche un collage di foto e musica dedicato a Giovanni Lorenzini. Imperdibile. Certamente sul palco un brivido passerà lungo la schiena dei Baia Blu, ma musica e ritmo poi mescoleranno tutte le emozioni, per produrre quell'allegria, quel sorriso e quel piacere di stare insieme che sono sempre stati appiccicati al volto e all'anima di Giovanni. Che sarà il primo - gli amici del gruppo ne sono certi - a godersi compiaciuto lo spettacolo. "Un angelo blu / vola in cielo / un angelo blu / che se fischio torna giù".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Al Teatro Mecenate va in scena "Nella stanza di Max"

Il Teatro Mecenate di Arezzo

SPETTACOLO PER BAMBINI

Al Teatro Mecenate va in scena "Nella stanza di Max"

Termina la rassegna Altre Danze_Portiamo i ragazzi a teatro!, ideata dall’Associazione Sosta Palmizi e rivolta ai bambini, agli adolescenti, alle famiglie e alle scuole. L’ultimo ...