OroArezzo, Boldi a Vicenza lancia la fiera 2015 e chiama gli imprenditori

Arezzo

OroArezzo, Boldi a Vicenza lancia la fiera 2015 e chiama gli imprenditori

29.11.2014 - 20:30

0

E’ stata una numerosa platea di imprenditori orafi vicentini, quella che mercoledì 26 novembre ha partecipato alla presentazione, organizzata a Vicenza, dell’edizione 2015 di OROAREZZO, Fiera internazionale dell’oreficeria, argenteria e gioielleria made in Italy.

«OROAREZZO non è una fiera, è bensì un “progetto” realizzato da orafi e al servizio degli orafi, con l’obiettivo di creare un nuovo modello di contenitore la cui qualità sarà data dal livello dei suoi espositori e delle loro produzioni - ha affermato il presidente di Arezzo Fiere e Congressi Andrea Boldi - per questo sono qui oggi davanti ad aziende che portano l’eccellenza italiana nel mondo. L’idea è quella di far crescere OROAREZZO tra i massimi protagonisti del quadro mondiale degli eventi orafi e soprattutto consolidare le fiere che si svolgono nel nostro paese, consolidando la loro centralità nello scacchiere internazionale tra Hong Kong e Stati Uniti. La nostra classe imprenditoriale orafa persegue sempre maggiori livelli di qualità e design nella propria offerta, aumenta la propria attrattività nei confronti del cliente evoluto, inducendolo ad acquistare in Italia, ed i dati sull’export testimoniano questo trend. Il nostro progetto di Fiera, deve consentire a tutte le aziende, anche a quelle meno strutturate, che hanno un prodotto di qualità e design, di aprirsi al mercato mondiale, inserendosi in un contenitore dinamico ed efficiente, vocato al business e ormai appuntamento consolidato per i più grandi buyers del settore».

«Accanto ad essi – ha sottolineato il presidente Boldi - ho voluto fortemente la creazione di una task force interna addetta al reclutamento diretto di buyers emergenti attraverso missioni mirate. Siamo di ritorno da due viaggi in Messico ed Ucraina, e paesi ex URSS dove abbiamo implementato il nostro database di oltre 40 operatori che hanno da 5 a 30 negozi di proprietà».

Tra le novità emerse durante l’incontro con le aziende produttrici dell’area vicentina, è che OROAREZZO nel 2015 intende sviluppare ulteriormente i propri servizi e offrire nuove funzionalità ai propri espositori. Per esempio ci sarà la possibilità per le aziende che hanno il proprio stand personalizzato, di depositarlo in storage presso la Fiera di Arezzo, sempre pronto all’utilizzo. Allo scopo di ottimizzare i risultati e le opportunità di business, si conferma anche per il 2015 il nuovo ed esclusivo format del Meeting Club che garantisce un numero prestabilito di incontri personalizzati con i buyer, consentendo così anche a chi partecipa per la prima volta di allargare la propria platea di clienti, ed il Progetto Retail dedicato al retailing italiano, con selezione, anche qui diretta, delle migliori gioiellerie italiane.

«La formula vincente, quello che desidero venga percepito come l’elemento caratterizzante di OROAREZZO, è offrire una gamma completa della manifattura made in Italy, in grado di attrarre ad Arezzo i top buyer del mondo dell’oreficeria – ha sottolineato in conclusione il presidente Boldi - Mia profonda convinzione è che il nostro valore aggiunto, come Fiera, si debba fondare sulla condivisione dei progetti e dei percorsi, ponendo le aziende in prima linea, creando regole funzionali alle loro esigenze, lavorando insieme per portare i buyer ad incrementare gli acquisti di merce italiana. Incontri come questo ci permettono di presentare un progetto, ma anche e soprattutto di ascoltare, imparare e con umiltà fare tesoro dei preziosi suggerimenti che gli imprenditori che affrontano i mercati di tutto il mondo ci danno per migliorare la nostra fiera».

Altre iniziative pensate e realizzate per offrire opportunità di business opportunamente distribuite durante l’arco dei dodici mesi, sono state infine presentate le date degli altri eventi sull’oreficeria organizzati da Arezzo Fiere e Congressi per l’anno prossimo.

Oltre ad OROAREZZO, ci saranno Gold/Italy dal 24 al 26 ottobre e la 13^ edizione del workshop a New York a novembre 2015, che si conferma come una delle iniziative a sostegno delle esportazioni di maggiore successo, che ha visto all’ultimo edizione recentemente conclusosi, la partecipazione di oltre cento buyers di New York e dell’area del Nord America.

www.oroarezzo.it

 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

"Get shorty", arriva su Timvision la serie tv acclamata negli Usa

"Get shorty", arriva su Timvision la serie tv acclamata negli Usa

Roma, (askanews) - Dal libro bestseller di Elmore Leonard, "Get shorty", nel 1995 era stato tratto il celebre film con John Travolta, ma oggi un enorme successo ha riscosso negli Stati Uniti l'omonima serie, che arriva in prima visione assoluta per l'Italia dal 22 febbraio su Timvision. La dark comedy per la tv "Get shorty", di cui vediamo una clip in esclusiva, è diretta da Davey Holmes, già ...

 
Siria, orrore a Ghouta: regime uccide 200 civili, 60 sono bambini

Siria, orrore a Ghouta: regime uccide 200 civili, 60 sono bambini

Damasco, (askanews) - Un massacro con quasi 200 morti fra i civili, di cui 60 bambini. È il bilancio di tre giorni di bombardamenti incessanti sulla roccaforte ribelle della Ghouta, a Est di Damasco, da parte del regime siriano di Bashar al-Assad. Secondo l'Osservatorio siriano per i diritti umani, con sede in Gran Bretagna, l'attacco ha provocato 17 morti domenica 18, 127 morti lunedì 19 e 50 ...

 
Perché la regina di Danimarca sorride ai funerali del marito?

Perché la regina di Danimarca sorride ai funerali del marito?

Copenaghen, (askanews) - Circa 60 ospiti si sono stretti attorno alla famiglia reale danese per salutare il principe consorte Henrik, marito della regina Margherita II di Danimarca. Nelle immagini si vede la regina, 77 anni, che scende dall'auto vestita a lutto ma in più di un'occasione la si vede sorridente e quasi allegra. Presenti al funerale i figli della coppia, il principe ereditario ...

 
La "Sagra della primavera" di Stravinski arriva a Milano

La "Sagra della primavera" di Stravinski arriva a Milano

Milano (askanews) - Il grande balletto torna al Teatro Manzioni di Milano che ospita un grande classico Sagra della Primavera di Igor Stravinski il 27 febbraio. Andato in scena per la prima volta a Parigi nel 1913 con la coreografia di Nijinski, "Sagra della primavera" è stato ripreso poi da Massine nel 1920 e quindi da Marta Graham, Bejart, e molti altri. La forte timbrica innovativa dell'opera ...

 
Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018

Una Pieve preziosa. Quando la pietra diventa gioiello

La mostra a Casa Bruschi

Una Pieve preziosa. Quando la pietra diventa gioiello

"Una Pieve preziosa. Quando la pietra diventa gioiello", in mostra i gioielli ideati e progettati dagli allievi del master in Storia e Design del Gioiello dell'Università di ...

10.02.2018

Ottavia Piccolo e Orchestra Multietnica di Arezzo in "Occident Express"

Stagione di prosa a Cavriglia

Ottavia Piccolo e Orchestra Multietnica di Arezzo in "Occident Express"

Alla stagione del teatro comunale di Cavriglia proseguono gli eventi del cartellone di Fondazione Toscana Spettacolo. Sabato 17 febbraio alle 21.30  Ottavia Piccolo e ...

10.02.2018