L’eccellenza vitivinicola aretina in vetrina al Vinitaly

Arezzo

L’eccellenza vitivinicola aretina in vetrina al Vinitaly

26.03.2015 - 22:17

0

Decine e decine di ottime aziende aretine sono sotto i riflettori al Vinitaly, la vetrina del settore che gli addetti ai lavori definiscono ormai la più importante del mondo. “Siamo qui – spiega Tulio Marcelli, presidente di Coldiretti Arezzo e Toscana – per sostenere lo sforzo che tante aziende vitivinicole di eccellenza del nostro territorio stanno facendo per promuovere il vero Made in Italy e in Tuscany”. Secondo il presidente Coldiretti “per il vino aretino decisiva è stata la svolta verso la qualità, che ha messo in moto nel settore un percorso virtuoso, in grado di conciliare ambiente e territorio con crescita economica e occupazionale”.
Marcelli conferma poi che “si aprono quindi, anche in vista dell’ormai imminente Expo 2015, nuove ed importanti opportunità grazie anche ai primi accenni di ripresa economica, con un aumento dell'1,9% delle vendite nella grande distribuzione rispetto all'anno precedente. Segnali positivi per i nostri vini anche dall’export con l’effetto traino del tasso di cambio favorevole con il dollaro”.
E’ stata ampia la delegazione di Coldiretti Arezzo, guidata appunto dal presidente Tulio Marcelli e dal direttore Mario Rossi, che ha visitato il Vinitaly in corso a Verona. Positivo il giudizio sulla presenza aretina: “Lo stand predisposto dalla Camera di Commercio di Arezzo - conferma Marcelli - si presenta interamente rinnovato nei colori e nello stile con l'intento, attraverso immagini tematiche e tratti distintivi, di rappresentare tutte le potenzialità del territorio aretino, ed è quindi un’ottima vetrina per le nostre imprese”.
“Lo stand è anche multimediale - spiega invece il presidente della Camera di Commercio Andrea Sereni anche lui al Vinitaly - con un monitor che veicola anche “Arezzo Grazie mille”, il video promozionale del territorio aretino realizzato dalla Camera di Commercio”. Buyers esteri, ristoratori e albergatori, ma anche sommelier o semplici appassionati possono anche degustare le oltre 50 etichette di 26 aziende presenti al Winebar, curato da esperti sommelier della delegazione AIS di Arezzo.
Il settore è talmente decisivo che “Coldiretti Arezzo - illustra il direttore Mario Rossi - ha attivato un servizio di assistenza specialistica sul Vitivinicolo, che fornisce alle aziende aretine servizi e consulenza altamente specializzati”. “Siamo in grado si affiancare le imprese – spiega ancora - ad esempio sulla valutazione della conformità legislativa delle etichette, diamo supporto all’export, o prepariamo memorie difensive per contestazioni riguardanti etichettatura e poi possiamo aiutare i soci nelle fasi di produzione, nella preparazione dei documenti, dei registri, dei disciplinari e delle pratiche enologiche, insomma un’assistenza a tutto tondo perché nostro obiettivo è arrivare a dimezzare il tempo perso dalle imprese con la burocrazia, non solo a livello normativo, ma acnhe semplificando ciò che è possibile ”.
Ma perché il vino è così centrale anche per l’economia aretina? “E’ una filiera eccezionale – torna a spiegare Tulio Marcelli – pensiamo a quanti sono impegnati direttamente in vigne, nelle cantine e nella distribuzione commerciale, ma anche in attività connesse, di servizio e nell’indotto che si sono estese negli ambiti più diversi: dall’industria vetraria a quella dei tappi, dai trasporti alle assicurazioni, da quella degli accessori, come cavatappi e sciabole, dai vivai agli imballaggi, dalla ricerca e formazione alla divulgazione, dall’enoturismo alla cosmetica, settore in grande sviluppo e oggetto al Vinitaly di uno spazio apposito di Coldiretti”. C’è quindi il mercato del benessere, ma poi anche l’editoria specializzata, la pubblicità, i programmi software e le bioenergie ottenute dai residui di potatura e dai sottoprodotti della vinificazione come vinacce e raspi.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Telecom, Calenda: spero che con Genish si apra una fase nuova

Telecom, Calenda: spero che con Genish si apra una fase nuova

Roma, (askanews) - "Nell'incontro di oggi al ministero dello Sviluppo economico con il nuovo ad di Telecom, Amos Genish "abbiamo parlato di tutto in modo franco e aperto, abbiamo deciso di rivederci appena avranno un piano industriale". Lo ha affermato il ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, al termine dell'incontro con il manager. "Spero che si possa aprire una fase nuova più ...

 
LOVE DESIGN, la mostra mercato per la ricerca contro il cancro

LOVE DESIGN, la mostra mercato per la ricerca contro il cancro

Milano (askanews) - Le eccellenze del design Made in Italy al servizio della ricerca contro il cancro. Dal 20 al 22 ottobre torna a Milano, negli spazi della Fabbrica del Vapore, LOVE DESIGN, l'appuntamento in cui il grande pubblico potrà sostenere la ricerca oncologica acquistando prodotti e accessori di arredo di design, donati dalle aziende italiane che hanno aderito all'iniziativa organizzata ...

 
Premio Zanibelli, vince libro su rapporto madre-figlio e malattia

Premio Zanibelli, vince libro su rapporto madre-figlio e malattia

Roma, (askanews) - E' "Soffia forte il vento nel cuore di mio figlio", di Carolina Bocca, il vincitore del "Premio Zanibelli - Leggi in Salute", promosso da Sanofi e premiato all'Ambasciata di Francia a Roma alla presenza del ministro della Salute, Beatrice Lorenzin. Un volume sul cammino impervio e drammatico di una madre che affronta l'adolescenza difficile del figlio. Ottantanove i titoli ...

 
"Ferdinando", identità sconvolte con Ruccello al Piccolo Eliseo

"Ferdinando", identità sconvolte con Ruccello al Piccolo Eliseo

Roma, (askanews) - Una baronessa borbonica, una parente povera, un prete ambiguo, un bel ragazzo che semina disordine: va in scena al Piccolo Eliseo a Roma "Ferdinando", capolavoro di Annibale Ruccello, ambientato nel 1870, viaggio nei meandri dell'individuo e dell'identità sessuale, ma anche nell'identità dell'Italia. La regista, Nadia Baldi: "ha questa capacità Ruccello in questo testo di ...

 
Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Il fatto

Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Dalla fame all'indigenza. E' la storia di Marco Della Noce, celebre comico di Zelig. Il cabarettista, del quale è impossibile dimenticare il personaggio di Oriano Ferrari, ...

19.10.2017

Berlusconi VS Sorrentino

Film e polemiche

Berlusconi VS Sorrentino

Dalla conferenza per appoggiare il referendum sull'autonomia in Lombardia e Veneto, Silvio Berlusconi coglie l'occasione di rispondere a una domanda sul nuovo film di Paolo ...

18.10.2017

Elio e le storie tese si sciolgono

Musica

Elio e le storie tese si sciolgono

"Ci vuole l'intelligenza di capire di essere fuori dal tempo. Youtuber, rapper, influencer: queste sono le persone che parlano ai giovani oggi. Staremo insieme fino al 2017, ...

18.10.2017