Cantarelli, ecco il piano: brand, qualità, "cassa" per 140 e reintegri

AREZZO

Cantarelli, ecco il piano: brand, qualità, "cassa" per 140 e reintegri

17.04.2015 - 16:50

0

Si chiama Biochefarm e ha sede a Chiasso in Svizzera il soggetto imprenditoriale scelto da Alessandro Cantarelli per dare continuità all'azienda in concordato preventivo che produce abbigliamento per uomo negli stabilimenti di Rigutino e Terontola. La Biochefarm è una società robusta, assolutamente nuova del settore, che importa dall'Arabia Saudita e commercializza in tutto il mondo occupandosi di polimero. derivato dal petrolio, nanostrutture, grafene. Per presentare il piano di risanamento e il piano industriale sarà chiesta una proroga al tribunale: la scadenza era fissata per le 24 di lunedì 20 aprile. Prima della presentazione del piano ci sarà un confronto con le organizzazioni sindacali che stanno seguendo la vicenda. E' stato l'attuale titolare Alessandro Cantarelli a presentare il responsabile di Biochefarm Luca Degan con queste parole: "Come sempre anche in questi ultimi difficili mesi, ho cercato di gestire la fase delicata della trattativa con la massima riservatezza, ma con estrema trasparenza per tutti. Notizie trapelate in precedenza davano più gruppi interessati alla Cantarelli, ma quando poi siamo andati a stringere, l'unica concreta proposta presentata e confermata è quella da parte della Biochefarm s.a., che sempre per correttezza verrà da me controfirmata dopo aver ottenuto il "consenso" del tribunale, del sindacato e dei creditori." Luca Degan, per la società che si accinge ad acquisire Cantarelli, ha dichiarato che punti fondamentali saranno il mantenimento della produzione in loco, senza ricorrere alla delocalizzazione all'estero, la riorganizzazione che interesserà anche il management, il ricorso alla cassa integrazione per un totale di 140 dipendenti (68 sono già in cassa ordinaria), con successivi reintegri di personale, l'obiettivo di elevare i livelli produttivi facendo perno sul marchio interno da valorizzare nei mercati mondiali sui quali Biochefarm ha già molta penetrazione. Alessandro Cantarelli avrà un ruolo di collaborazione. L'operazione è stata definita complessa e richiede una messa a punto nei prossimi giorni. E' stato sottolineato che l'azienda è viva, produttiva e apprezzata per la qualità dei prodotti, con importanti commesse di lavoro.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

"Get shorty", arriva su Timvision la serie tv acclamata negli Usa

"Get shorty", arriva su Timvision la serie tv acclamata negli Usa

Roma, (askanews) - Dal libro bestseller di Elmore Leonard, "Get shorty", nel 1995 era stato tratto il celebre film con John Travolta, ma oggi un enorme successo ha riscosso negli Stati Uniti l'omonima serie, che arriva in prima visione assoluta per l'Italia dal 22 febbraio su Timvision. La dark comedy per la tv "Get shorty", di cui vediamo una clip in esclusiva, è diretta da Davey Holmes, già ...

 
Siria, orrore a Ghouta: regime uccide 200 civili, 60 sono bambini

Siria, orrore a Ghouta: regime uccide 200 civili, 60 sono bambini

Damasco, (askanews) - Un massacro con quasi 200 morti fra i civili, di cui 60 bambini. È il bilancio di tre giorni di bombardamenti incessanti sulla roccaforte ribelle della Ghouta, a Est di Damasco, da parte del regime siriano di Bashar al-Assad. Secondo l'Osservatorio siriano per i diritti umani, con sede in Gran Bretagna, l'attacco ha provocato 17 morti domenica 18, 127 morti lunedì 19 e 50 ...

 
Perché la regina di Danimarca sorride ai funerali del marito?

Perché la regina di Danimarca sorride ai funerali del marito?

Copenaghen, (askanews) - Circa 60 ospiti si sono stretti attorno alla famiglia reale danese per salutare il principe consorte Henrik, marito della regina Margherita II di Danimarca. Nelle immagini si vede la regina, 77 anni, che scende dall'auto vestita a lutto ma in più di un'occasione la si vede sorridente e quasi allegra. Presenti al funerale i figli della coppia, il principe ereditario ...

 
La "Sagra della primavera" di Stravinski arriva a Milano

La "Sagra della primavera" di Stravinski arriva a Milano

Milano (askanews) - Il grande balletto torna al Teatro Manzioni di Milano che ospita un grande classico Sagra della Primavera di Igor Stravinski il 27 febbraio. Andato in scena per la prima volta a Parigi nel 1913 con la coreografia di Nijinski, "Sagra della primavera" è stato ripreso poi da Massine nel 1920 e quindi da Marta Graham, Bejart, e molti altri. La forte timbrica innovativa dell'opera ...

 
Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018

Una Pieve preziosa. Quando la pietra diventa gioiello

La mostra a Casa Bruschi

Una Pieve preziosa. Quando la pietra diventa gioiello

"Una Pieve preziosa. Quando la pietra diventa gioiello", in mostra i gioielli ideati e progettati dagli allievi del master in Storia e Design del Gioiello dell'Università di ...

10.02.2018

Ottavia Piccolo e Orchestra Multietnica di Arezzo in "Occident Express"

Stagione di prosa a Cavriglia

Ottavia Piccolo e Orchestra Multietnica di Arezzo in "Occident Express"

Alla stagione del teatro comunale di Cavriglia proseguono gli eventi del cartellone di Fondazione Toscana Spettacolo. Sabato 17 febbraio alle 21.30  Ottavia Piccolo e ...

10.02.2018