Derubati mentre giocano a calcio a Villa Severi

Gli spogliatoi

AREZZO

Derubati mentre giocano a calcio a Villa Severi

14.09.2017 - 22:01

0

La serratura sembra nuova di zecca, ma i ragazzi che si allenano quasi tutte le sere a Villa Severi, dicono che poi la porta va giù come niente e che “non è tanto quella la serratura che deve essere messa in sicurezza, quanto le due porte che sono all’interno e che conducono dentro i due spogliatoi”. I giocatori chiedono sicurezza, perché negli ultimi tempi a Villa Severi si sono verificati alcuni furti proprio dentro gli spogliatoi. Dai cellullari ai portafogli, ma anche oggetti all’apparenza più futili come le mutande, le sigaretti e un paio di calzini. “Tanto che all’inizio abbiamo pensato anche a qualche scherzo. Ma in realtà li avevano presi proprio. Calzini e mutande”. Al campo di Villa Severi si allenano soprattutto le squadre che partecipano ai campionati amatoriali. Una volta ci si allenava anche l’Arezzo, ma è un’altra storia che non c’entra niente con quello che sta succedendo da alcune settimane. “Il ladro o i ladri - raccontano i ragazzi che hanno subìto i furti - non agiscono tutte le sere, anche perché alla fine sarebbero scoperti. Si muovono una o due volte la settimana”. Tutto è cominciato un lunedì sera: “Era l’inizio di settembre - raccontano - quando abbiamo ricominciato gli allenamenti. Come sempre abbiamo lasciato i nostri oggetti personali dentro lo spogliatoio. Ci siamo subito accorti che non c’erano le serrature, ma eravamo anche abbastanza tranquilli. E invece a fine allenamento ecco la sorpresa. Non c’erano più i borselli, i cellulari e alcuni indumenti di vestiario”. Per tutta la settimana poi non succede più niente fino al lunedì successivo quando le squadre si ripresentano di nuovo al campo. “A fine allenamento ad un ragazzo era sparito il borsello che fortunatamente ha ritrovato, senza soldi, ma con i documenti, in un bidone della spazzatura. A quel punto abbiamo capito che non si trattava di un episodio sporadico, ma che invece qualcuno sapeva dei nostri spostamenti e orari e agiva quando le squadre erano in campo”.

SERVIZIO COMPLETO SUL CORRIERE IN EDICOLA IL 15 SETTEMBRE 2017

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Shirin Neshat, artista che racconta se stessa attraverso le donne

Shirin Neshat, artista che racconta se stessa attraverso le donne

Roma (askanews) - Shirin Neshat è una delle più importanti artiste del mondo, ha vinto il Leone d'oro della 48esima Biennale d'Arte con "Turbulent", e il Leone d'argento per la miglior regia alla Mostra del cinema con il suo primo lungometraggio, "Donne senza uomini". Nata in Iran 60 anni fa, attraverso i suoi lavori ha sempre denunciato gli integralismi religiosi e la condizione femminile nel ...

 
Orban: nei paesi con migranti cristianesimo perde il suo ruolo

Orban: nei paesi con migranti cristianesimo perde il suo ruolo

Varsavia, (askanews) - Il premier ungherese Viktor Orban ha dichiarato che "il cristianesimo sta perdendo il suo ruolo" nei Paesi che accolgono migranti ed è tornato a difendere i Paesi che rifiutano di accettare le "quote" di profughi da collocare in base ai piani Ue. "Non vogliamo diventare come questi paesi. Non vogliamo diventare paesi con migranti, non vogliamo una popolazione mista, non ...

 
Siria, a Raqqa imminente l'annuncio della vittoria sull'Isis

Siria, a Raqqa imminente l'annuncio della vittoria sull'Isis

Raqqa (askanews) - Ballano i soldati a Raqqa. Nell'ormai ex "capitale" dello Stato Islamico nel Nord della Siria "non ci sono più combattenti" dell'organizzazione terroristica e l'annuncio della vittoria avverà "non appena saranno terminati i lavori di bonifica". E' quanto riferisce l'Osservatorio siriano per i diritti umani, una Ong con sede a Londra che conta su una vasta rete di attivisti in ...

 
Stop Glifosato, agricoltori francesi in piazza: Macron ci uccide

Stop Glifosato, agricoltori francesi in piazza: Macron ci uccide

Parigi, (askanews) - In Francia circa 200 agricoltori hanno bloccato gli Champs-Elysées per esprimere le loro preoccupazioni davanti al divieto governativo riguardante l'uso di prodotti fitosanitari, come il diserbante glifosato, che ritengono indispensabili per tutelare l'"eccellenza agricola francese". Tra gli slogan della giornata di protesta "Macron ci uccide". Damien Greffin, presidente ...

 
Sanremo: presenta Claudio Baglioni

Non solo direttore artistico

Sanremo: presenta Claudio Baglioni

Ormai per tutti era già una certezza, ma ora è ufficiale: Claudio Baglioni non sarà soltanto il direttore artistico di Sanremo 2018, ma anche il conduttore del festival che ...

22.09.2017

Ultimi giorni della videoinstallazione "Tristan's Ascension"

ALLA GALLERIA BRUSCHI

Ultimi giorni della videoinstallazione "Tristan's Ascension"

Dopo quasi 4 mesi di apertura termina la mostra che ha sancito la collaborazione tra Fondazione Ivan Bruschi e la Fondazione Strozzi di Firenze: sabato 16 e domenica 17 sono ...

15.09.2017

Morto l'attore Gigi Burruano

Aveva 69 anni

Morto l'attore Gigi Burruano

E' morto a 69 anni l'attore palermitano Gigi Burruano, aveva scoperto di essere gravemente malato qualche mese fa. Attore di teatro, cinema e tv, Burruano ha esordito al ...

11.09.2017