La storia di Ismail: "Io musulmano, convertito al cristianesimo"

AREZZO

La storia di Ismail: "Io musulmano, convertito al cristianesimo"

11.01.2018 - 20:44

0

Ismail ha rischiato di essere fucilato. E’ scappato prima dal terrorismo della Nigeria, poi da chi lo aveva rinchiuso dentro una stanza con l’obiettivo di ricavarci un po’ di soldi. E’ fuggito sopra un barcone e quando ha toccato le coste italiane, ripensando a ciò che aveva subìto, il suo primo pensiero è stato: “Dio non esiste”. Ismail, 23 anni, se n’è andato dal suo paese, la Nigeria, da musulmano. Da un anno vive ad Arezzo, accolto dall’Associazione del Bangladesh. E da pochi mesi ha deciso di convertirsi al cristianesimo. Chiesa evangelica. “Mi hanno battezzato”, ci racconta Ismail che parla inglese e Cesare dell’associazione traduce parola per parola. “Avevo una tunica bianca. Mi hanno portato al fiume e mi hanno immerso nelle acque. Sentivo freddo. Ma stavo bene”. La conversione di Ismail è stato un cammino relativamente lungo. Una scelta difficile, ma consapevole. E anche coraggiosa. “So che potrei rischiare molto se tornassi in Nigeria. Nel mio paese non vedono bene le persone che cambiano religione”. Ismail prima di diventare cristiano evangelico era un musulmano praticante. “Poi quando sono arrivato in Italia - racconta - sono entrato in contatto con persone che vivevano la chiesa. Un giorno un amico che abita con me mi disse ‘andiamo in chiesa insieme’. Accettai, era la prima volta. Mi misi seduto in fondo e cominciai ad ascoltare quello che il pastore diceva”. Nelle chiese evangeliche si parla anche in inglese. “Mi è piaciuto - continua a raccontare Ismail - Mi sono piaciute le sue parole. Mi ha colpito la predica. E così ho cominciato ad appuntarmi ciò che il pastore diceva”. Ismail, ancora musulmano, comincia così ad entrare in contatto con la nuova religione. “Ho iniziato a leggere la Bibbia. Il pastore mi aveva dato alcuni passi”. Uno in particolare colpisce il giovane nigeriano. “Nessuno può andare al Padre senza di me. Vuole dire che per arrivare a Dio bisogna conoscere Gesù”. La conversione di Ismail è iniziata. “E’ stato Dio a indicarmi la mia strada. Quando stavo in Nigeria non avrei mai pensato di potere abbracciare un’altra religione. Laggiù sarebbe spaventoso cambiare credo senza avere conseguenze. Se un giorno tornassi nel mio paese ho paura che mi potrebbe succedere qualcosa di brutto”.

ARTICOLO COMPLETO SUL CORRIERE IN EDICOLA IL 12 GENNAIO 2018

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Brexit, Bernier (Ue): "Accordo deve essere preso entro dicembre"

Brexit, Bernier (Ue): "Accordo deve essere preso entro dicembre"

(Agenzia Vista) Roma, 20 luglio 2018 Brexit, Bernier (Ue) Accordo entro dicembre Lo ha detto il capo negoziatore dell'Ue per la Brexit, Michel Barnier, in conferenza stampa a Bruxelles dopo il Consiglio Affari Generali ex articolo 50, cioe' con Ventisette Stati membri. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

 
Le proteste al confine con Gaza, 4 palestinesi uccisi

Le proteste al confine con Gaza, 4 palestinesi uccisi

Gaza, (askanews) - Proteste palestinesi al confine tra la Striscia di Gaza e Israele dopo che quattro palestinesi sono stati uccisi dall'esercito israeliano, il quale ha riferito di aver bombardato l'intera enclave palestinese in risposta al fuoco sparato dalla che ha causato il ferimento di un soldato. Un portavoce dell'esercito israeliano ha dichiarato che aerei e carri armati israeliani hanno ...

 
In Malawi arrivano 12 leoni, per rilanciare il turismo nei parchi

In Malawi arrivano 12 leoni, per rilanciare il turismo nei parchi

Blantyre, (askanews) - L'ultimo gruppo di 12 leoni offerti ai parchi nazionali di Liwonde e Majete sono arrivati di notte in Malawi. I grande felini sono un dono fatto da diversi enti sudafricani per incoraggiare il turismo in Malawi. Il direttore del parco nazionale di Liwonde, Craig Reid: "Ciò di cui siamo testimoni oggi è il risultato di diversi mesi di lavoro. Abbiamo reintrodotto i leoni nel ...

 
Altro

Chiusura di settimana in calo per le europee, Milano -0,41%

Chiusura di settimana in calo per le piazze finanziarie europee penalizzate dal nuovo affondo del presidente americano Donald Trump che minaccia dazi fino a 500 miliardi alla Cina. Francoforte è la peggiore tra le borse del Vecchio Continente e termina con una flessione dello 0,98%. In rosso anche Milano con il Ftse Mib che lascia sul terreno lo 0,41% e l’All Share che cede lo 0,4%. A Parigi il ...

 
Scorrida a Quarata con la Rettondini e dilettanti allo sbaraglio

AREZZO

Scorrida a Quarata con la Rettondini e dilettanti allo sbaraglio

Tutto pronto a Quarata per la Scorrida, spettacolo che porta in scena le esibizioni di dilettanti allo sbaraglio sulla falsariga del format mitico dello show di Corrado ...

20.07.2018

Stanley Clarke al Valdarno Jazz Summer

Il festival

Stanley Clarke al Valdarno Jazz Summer

Musicista, compositore e performer: sarà il leggendario bassista statunitense Stanley Clarke, accompagnato dalla band composta da Beka Gochiashvili al pianoforte, Cameron ...

19.07.2018

Tre giorni di eventi con l'Arezzo Celtic Festival

La rassegna

Tre giorni di eventi con l'Arezzo Celtic Festival

Tra arpe, cornamuse e tamburi, l’Arezzo Celtic Festival sarà acceso da tre serate di concerti e di spettacoli. La quinta edizione dell’evento è in programma al parco Pertini ...

19.07.2018