Il mistero del no a Vicenza

Ma Arezzo Fiere non è BancaEtruria

22.01.2017 - 13:07

0

Non sarà un’altra BancaEtruria. E quella di continuare ad operare da sola o affidare per quattro anni la gestione dei suoi fiori all’occhiello, Oro Arezzo e Gold Italy,  ad un gigante dell’expo, come Ieg,  secondo gruppo fieristico italiano che fattura 123 milioni all’anno,  sarà una scelta  autonoma di Arezzo Fiere. Che, se accettare la proposta  di Vicenza e Rimini, i due soci di Ieg, non lo deciderà come fece BancaEtruria che rifiutò l’Opa della Popolare vicentina senza sentire il parere dell’assemblea dei soci. A prendere una decisione storica per il Polo fieristico di via Spallanzani non sarà il suo presidente, Andrea Boldi,  che al progetto con Ieg lavora almeno da due anni. Non sarà neppure il cda: sarà l’assemblea dei soci, rinviata a giovedì, proprio perché in prima convocazione erano assenti  due soci istituzionali come Regione e Comune di Arezzo. Una decisione che, qualunque sia,  una volta tanto, sarà frutto  di una strategia comune su uno dei perni attorno ai quali ruoterà il futuro dell’economia aretina. Che ci sia la volontà di arrivare ad una svolta condivisa, lo prova proprio il confronto sul campo, prima ancora che sulle carte, voluto dal sindaco Ghinelli che è andato sul campo di battaglia di OroVicenza, dove a lanciare la sfida per la ripresa del settore ci sono, tra 1500 espositori, anche 300 aziende orafe aretine. “Ho trovato  - ha detto Ghinelli incontrando gli orafi aretini – un clima positivo. Si percepisce con chiarezza che il settore  ha tutta  la volontà di reagire alla crisi. Innovazione, mercati internazionali, e valorizzazione del made in Italy  sono oggi i temi più sentiti dai nostri orafi, disposti a fare sistema per raggiungere gli obiettivi. Legittimo il timore di una perdita d’identità, ma la consapevolezza di una prospettiva di sviluppo e di crescita è immagine di un settore maturo e responsabile”. Il timore di una perdita di identità è quello di chi, come il sindaco Ghinelli,  ha posto come prima condizione per l’ok al progetto con Ieg la pemanenza di Oro Arezzo e Gold Italy  nel polo fieristico di via Spallanzani a tempo indeterminato.  Sono in definitiva le stesse perplessità  che, prima di dare l’ok alla aggregazione con Rimini in Ieg, aveva un anno fa il sindaco di Vicenza, Achille Varati. Lo ha confessato a Ghinelli in un colloquio diretto proprio in fiera a Vicenza, finendo per ammettere che neppure Vicenza, da sola, avrebbe mai potuto ospitare 1500 brand e accogliere nei padiglioni 400 buyers, come bilancio dell’edizione 2016 di Vicenza Oro, la prima gestita da Ieg. Quello che non riuscì tra BancaEtruria e  la Popolare di Vicenza,  è del resto ormai riuscito ad Oro Arezzo e Vicenza Oro: che un anno fa, davanti all’allora sottosegretario Calenda, siglarono  una alleanza attesa da anni dagli operatori del settore per non sovrapporsi nel calendario e per incrementare così il numero di comuni espositori. “Una decisione dettata dai tempi,  che scavalca i localismi e permette di coordinare le forze”. Fu il commento dell’allora presidente di Fiera Vicenza, Matteo Marzotto, ora vicepresidente di Ieg. E il sindaco Ghinelli, ieri ha incontrato anche Matteo Marzotto, oltre che il presidente e il direttore generale di Ieg, Lorenzo Cagnoni e Corrado Facco.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Altro

Borse positive, corre Bper ma frena Fca

Le Borse europee chiudono in rialzo. Riflettori puntati sulla riunione dei Paesi Opec: è stato deciso all'unanimità un aumento della produzione fino a un milione di barili al giorno. A fine seduta a Milano guadagna lo 0,99%, spread in calo. Maglia rosa per Londra +1,67%, positive le piazze di Parigi +1,34% e Francoforte +0,54%. A Piazza Affari corre Bper +7,36% dopo che il gruppo Unipol ha ...

 
Lincei: giovani e relazioni internazionali tra priorità Accademia

Lincei: giovani e relazioni internazionali tra priorità Accademia

Roma, (askanews) - Si è chiuso oggi a Palazzo Corsini, alla presenza del capo dello Stato Sergio Mattarella, il 415esimo Anno Accademico dei Lincei, la più antica Accademia del mondo. L'Adunanza solenne si è aperta con la relazione del presidente Alberto Quadrio Curzio sull'attività svolta nell'Anno Accademico 2017-2018 e nel triennio 2015-2018 che lo ha visto alla guida della prestigiosa ...

 
"I pirati dell'isola che non c'è" al teatro di Piazza Berlinguer

Cavriglia

"I pirati dell'isola che non c'è" al teatro di Piazza Berlinguer

Sabato 16 giugno alle 21 al Teatro Comunale di Piazza Berlinguer a Cavriglia si terrà l'atto conclusivo del corso di teatro promosso dall'Associazione Culturale Teatrale ...

15.06.2018

CastleTheatre porta in scena Don Chisciotte al Castello di Sorbello

Teatro

CastleTheatre porta in scena Don Chisciotte al Castello di Sorbello

Secondo e ultimo appuntamento di CastleTheatre, la nuova rassegna di teatro nei castelli ideata dall’associazione aretina rumorBianc(O). Domenica 17 giugno al Castello di ...

15.06.2018

Capitan Moscardelli si racconta al Passioni Festival

LA RASSEGNA

Capitan Moscardelli si racconta al Passioni Festival

Penultima e attesa giornata del Passioni Festival venerdì 15 giugno al cinema Eden di Arezzo con due grandissimi appuntamenti. Il primo, alle 18,30, è quello con il capitano ...

15.06.2018