Il trionfo della Chimera

Il trionfo della Chimera

17.04.2017 - 16:46

0

Migliaia e migliaia di turisti in fila ogni giorno a Palazzo Vecchio per visitare la residenza di Cosimo attraversando il salone dei Cinquecento e fermarsi nella sala Leone X, dove, come avverte il cartellone invitante in piazza della Signoria, c’è la Chimera relocated, il mostro da vincere. La Chimera di Arezzo, ricollocata, appunto, nella sua prima dimora, dove la volle portare e custodire nella stessa sala Leone X Cosimo I subito dopo il ritrovamento fuori Porta San Lorentino, è stata per due giorni la star del G7 della cultura. Ministri dei paesi più ricchi di arte e cultura ammaliati dalla potenza del mostro agonizzante, colpito a morte da Bellerofonte. E fino al 27 aprile, giorno in cui la Chimera tornerà nella residenza più anonima del museo archeologico di Firenze, per vivere le stesse emozioni di quei giorni ci sarà da mettersi in fila per un’ora prima di uscire dalla biglietteria con lo scontrino che fa scoprire a tutto il mondo la Chimera. Una lunga teoria di giovani che parlano ogni lingua, armati di smartphone per catturare il mostro e portarselo a casa. Insieme al nome della città che il mito del mostro immortalò nella fierezza di un bronzo rimodellato dal genio e dalla cultura della sua gente.  E’ così che la Chimera di Arezzo si materializza non solo come il capolavoro di una civiltà di cui Arezzo è stata protagonista, ma anche come simbolo di una cultura universale. La Chimera di Arezzo sarà il trofeo più ambito del tour fiorentino dei turisti, quasi come lo fu per Cosimo  che lo portò a Palazzo Vecchio per mostrare al mondo la potenza dei Medici. Ma se la Chimera è stata relocated a Palazzo Vecchio come uno dei simboli della potenza medicea, e se in un mese le sfilano davanti  tanti visitatori quanti possono vederla  in dieci anni nelle sale del Museo archeologico, tanto vale che la ricollocazione a casa di Cosimo sia definitiva. Cosimo la volle lì, e la storia non si cambia dopo cinquecento anni: anzi è proprio a Palazzo Vecchio, nella sua casa originaria, che si valorizza e si rinnova. Dando ormai per scontato che continuare a chiederne il ritorno definitivo ad Arezzo  è una battaglia di retroguardia destinata a fallire, come è sempre fallita, la strategia vincente anche per Arezzo, la città che ha forgiato la Chimera 2500 anni  e che alla Chimera lega il suo nome, è proprio quella di una battaglia per la sua massima valorizzazione: che, dopo il trionfo al G7 non può prescindere dal ruolo di padrona di casa a Palazzo Vecchio.  In grado di ricevere nella sala attigua alla salone dei Cinquecento, milioni di ospiti in un anno. Allora sì che, dopo aver soggiogato mezzo mondo con il suo mito di mostro da sempre agonizzante ma ancora mai vinto, potrà tornare a far visita ad Arezzo, non più come figliol prodigo,  ma  accolta in trionfo , come una eroina che nel nome di Arezzo  ha conquistato il mondo e che il mondo si porta dietro, anche quando lascia la casa dove la portò 500 anni fa Cosimo e torna a respirare l’aria che  respirò quando gli operai di Cosimo la estrassero dagli scavi di San Lorentino. Sarà una bella boccata di ossigeno anche per il nome e l’identità di una città che, come dice Sgarbi, non è conosciuta  nel mondo  quanto meriterebbe la sua storia.

 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Merkel commenta l'offerta di May ai cittadini Ue dopo la Brexit

Merkel commenta l'offerta di May ai cittadini Ue dopo la Brexit

Roma, (askanews) - Al termine del vertice Ue a Bruxelles, in conferenza stampa congiunta con il presidente francese Emmanuel Macron, la cancelliera tedesca Angela Merkel ha commentanto l'offerta della premier britannica Theresa May sui diritti dei cittadini europei che resteranno a vivere nel Regno Unito dopo la Brexit, affermando che si tratta di "un buon inizio, ma non ancora una svolta". "Se ...

 
Clima, Macron riceve Schwarzenegger all'Eliseo

Clima, Macron riceve Schwarzenegger all'Eliseo

Parigi (askanews) - Arnold Schwarzenegger è stato ricevuto all'Eliseo da Emmanuel Macron a Parigi. L'ex governatore della California e attore è in Francia per promuovere la sua battaglia sul clima che porta avanti attraverso la sua organizzazione "Regioni per il clima" (R20). Dopo l'uscita degli Stati Uniti dall'accordo sul clima di Parigi, "Terminator" e il presidente francese sono fortemente ...

 
L'agenzia tedesca Ostkreuz prepara una mostra sull'Europa

L'agenzia tedesca Ostkreuz prepara una mostra sull'Europa

Roma, (askanews) - Ostkreuz, il collettivo di fotografi più rinomato di tutta la Germania, che attualmente sta esponendo al Museo di Roma in Trastevere, sta preparando una mostra sull'Europa, che si terrà a Berlino per la fine dell'anno prossimo. A rivelarlo sono due fotografi dell'agenzia tedesca, Annette Hausschild e Tobias Kruse. "Facciamo sempre dei progetti collettivi, ogni due anni. ...

 
Da Berlino Est a tutto il mondo, è la mostra fotografica Ostkreuz

Da Berlino Est a tutto il mondo, è la mostra fotografica Ostkreuz

Roma, (askanews) - Fa tappa a Roma, al Museo di Roma in Trastevere "Ostkreuz", la mostra del collettivo di fotografi più rinomato di tutta la Germania, visitabile fino al 17 settembre. E' la primavera del 1990, quando sette fotografi di Berlino Est, (tra cui i soci fondatori - Sibylle Bergemann, Harald Hauswald, Ute Mahler e Werner Mahler -) si trovano a Parigi e decidono di fondare una propria ...

 
Wesseltoft e Morgan all'Isola Maggiore

Moon in June 2017

Wesseltoft e Morgan all'Isola Maggiore

Con un live molto particolare e suggestivo del pianista Bugge Wesseltoft (nella foto)  si aprirà la terza edizione di Moon in June targata Associazione Sergioperlamusica, ...

23.06.2017

"Meno e senza", si apre il Giardino delle Idee d'estate

"Meno e senza", si apre il Giardino delle Idee d'estate

Meno e senza. Questo il titolo della dodicesima edizione del Giardino delle IDEE in versione estiva. Sei serate per stare assieme, ascoltando buone parole nella splendida ...

22.06.2017

Arezzo città della musica: il Guido Day alla seconda edizione

AREZZO

Arezzo città della musica: il Guido Day alla seconda edizione

Da martedì 20 a domenica 25 giugno torna la manifestazione dedicata a Guido Monaco per fare ancora una volta di Arezzo la città della musica. Il tutto nasce dell’idea di ...

19.06.2017