L’assalto a Fort Etruria

L’assalto a Fort Etruria

23.04.2017 - 13:13

0

Se fosse andato a segno sarebbe stata la volta buona che anche il ministro Padoan che ha la delega alle finanze, che dovrebbe sapere tutto delle banche, e che il 22 novembre del 2015 firmò insieme a Renzi presidente del Consiglio la messa in risoluzione di BancaEtruria, avrebbe finalmente capito che la vecchia Popolare aretina non era poi quella “banchetta” come sarebbe stata poi definita da Renzi. Avrebbe anche avuto notizia che  BancaEtruria, colpita da un bail in anticipato e poi mai più messo in campo  in nessun angolo d’Europa,  non deteneva solo crediti deteriorati da svalutare al 17 per cento, o azioni  e obbligazioni subordinate  da azzerare senza colpo ferire. Per fortuna il colpo al caveau di via Crispi, dove BancaEtruria, secondo forziere in Italia di oro puro dopo quello di Bankitalia, conserva da sempre almeno una parte delle sue riserve auree, pronte per essere immesse nella lavorazione del primo distretto italiano dell’oro, è fallito.  Ora che BancaEtruria è una specie di Fort Knox non lo sanno solo i soliti ignoti che avevano ben studiato la mappa sotto il Castro per arrivare fino al caveau: lo sa anche Padoan. E anche Renzi, parlando della banca  della città che è stata la più renziana d’Italia, non l’avrebbe definita banchetta se proprio nell’anno in cui Arezzo lo portava in trionfo, avesse letto il Corriere della Sera  del 29 dicembre 2015,  che descriveva così BancaEtruria. “E una piccola Fort Knox con il suo carico protetto in vari caveau e con una giacenza media giornaliera intorno a due tonnellate e  altre quattro tonnellate di impieghi per il distretto industriale orafo di Arezzo. Più tre tonnellate e mezzo di lingotti dei clienti, fanno in tutto 9 tonnellate e mezzo”.  Ma non tutto il male vien per nuocere: e poi, tanto per affidarsi ancora alla saggezza dei vecchi detti, tutto è bene quello che finisce bene. Lo sa anche l’amministratore delegato di Nuova Banca Etruria, Riccardo Bertola, saggio piemontese di Saluzzo che non ha perso tempo a trasformare un pericolo scampato in  una occasione per riaffermare i valori di una istituzione aretina che, anche dopo la sua fine,  non si perdono dopo 130 anni di vita .”E’ stato preso di mira un luogo che ha un forte valore simbolico: siamo sempre stati la banca dell’oro – ha detto dopo l’assalto fallito - e l’oro vogliamo tutelare . L’intera Banca Etruria è e rimane un simbolo per Arezzo”.  Dette da un piemontese  sono affermazioni che vanno al di là di quello che c’è dietro i simboli.  C’è Il ruolo che, proprio in virtù di un asset strategico consolidato da anni,  può svolgere  BancaEtruria all’interno di un gruppo, Ubi Banca, che deve solo annunciarne il closing per l’acquisizione insieme a Carichieti e Banca Marche, e che nell’Italia centrale non ha mai avuto aree di riferimento.  Victor Massiah, consigliere delegato di Ubi Banca, nel corso di un convegno organizzato a Jesi, sede di BancaMarche, ha frenato sulle ipotesi di riorganizzazione territoriale. ”Non siamo ancora – ha detto – tecnicamente proprietari delle tre good bank”. Non a caso per tirare il freno ha aspettato il convegno di Jesi, che nella prima riorganizzazione  di Ubi era stata indicata come centro direzionale per l’intero Centro Sud.  Di riorganizzazioni , dopo il lancio dell’aumento di capitale di 400 milioni finalizzati all’acquisizione, previsto per maggio,  ce ne sarà almeno un’altra.  E Via Calamandrei ha le carte in regola per convincere Massiah a correggere la prima. Basta saperle giocare, come ha fatto il piemontese Bertola quando  ha alzato la bandiera di FortEtruria, che ha respinto l’assalto dei soliti ignoti al cuore della Banca dell’oro. Ora c’è un’impresa più difficile:  respingere l’assalto dei soliti noti.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Nel Grafene una proprietà che rivoluzionerà le comunicazioni

Nel Grafene una proprietà che rivoluzionerà le comunicazioni

Milano (askanews) - Scoperta nel grafene una straordinaria capacità che potrebbe portare a una rivoluzione nello sviluppo di dispositivi ottici miniaturizzati con lo sfruttamento di frequenze precedentemente inutilizzate per trasmettere su banda larga una grandissima quantità di dati in modo estremamente veloce. Nel maggio 2018, infatti, i ricercatori del progetto Graphene Flagship hanno mostrato ...

 
Agenzia Entrate: sanatoria cartelle? Se nuove norme le attueremo

Agenzia Entrate: sanatoria cartelle? Se nuove norme le attueremo

Roma, (askanews) - "Consentitemi di non rispondere a domande di questo tipo perchè mi sembra che sia nel campo delle dichiarazioni e delle ipotesi quindi attendiamo di capire le norme e poi come sempre, come Agenzia delle entrate, le attueremo". E' quanto ha risposto il vicedirettore dell'Agenzia delle Entrate, Paolo Savini, a chi domandava, a margine di un evento al Cnel, se annunci di nuove ...

 
Altro

Dalla Regione Lazio la prima legge su rider

Più diritti, più tutele, più innovazione in materia di salute e sicurezza per i lavoratori della gig economy. E’ questa in sintesi la proposta di legge sui ‘lavoratori digitali’, già approvata in Giunta, presentata dal governatore del Lazio, Nicola Zingaretti. L’amministrazione parteciperà con uno stanziamento di 2 milioni di euro per il biennio 2019-2020.

 
Altro

Torna l'avventura di Overland, missione India

Un viaggio entusiasmante attraverso riti, culture e paesaggi mozzafiato in 8 imperdibili puntate. Torna l'avventura di Overland. Questa volta i mezzi motorizzati partiranno dal Kerala, la parte più a Sud dell’India, per poi transitare via terra attraverso tutta la penisola esplorando foreste impenetrabili alla ricerca di tigri, solcando gli aridi deserti del Rajastan con i suoi maestosi palazzi, ...

 
"I pirati dell'isola che non c'è" al teatro di Piazza Berlinguer

Cavriglia

"I pirati dell'isola che non c'è" al teatro di Piazza Berlinguer

Sabato 16 giugno alle 21 al Teatro Comunale di Piazza Berlinguer a Cavriglia si terrà l'atto conclusivo del corso di teatro promosso dall'Associazione Culturale Teatrale ...

15.06.2018

CastleTheatre porta in scena Don Chisciotte al Castello di Sorbello

Teatro

CastleTheatre porta in scena Don Chisciotte al Castello di Sorbello

Secondo e ultimo appuntamento di CastleTheatre, la nuova rassegna di teatro nei castelli ideata dall’associazione aretina rumorBianc(O). Domenica 17 giugno al Castello di ...

15.06.2018

Capitan Moscardelli si racconta al Passioni Festival

LA RASSEGNA

Capitan Moscardelli si racconta al Passioni Festival

Penultima e attesa giornata del Passioni Festival venerdì 15 giugno al cinema Eden di Arezzo con due grandissimi appuntamenti. Il primo, alle 18,30, è quello con il capitano ...

15.06.2018