Il Pd si aggrappa ad una Margherita

Il Pd si aggrappa ad una Margherita

18.06.2017 - 12:26

0

Non era facile reggere alle pressioni di una partita che per il Pd aretino, dopo la serie interminabile di sconfitte dei suoi candidati a sindaco di stampo renziano in ogni comune in cui si è votato da due anni a questa parte, segnava lo spartiacque tra l’egemonia di un passato neppure troppo lontano e il ribaltamento dei ruoli nella guida amministrativa del territorio. Già i due avversari di Margherita Scarpellini, sindaco uscente di Monte San Savino e ricandidata alla guida di un centrosinistra sempre più raro nel panorama politico locale e nazionale, erano abbastanza agguerriti per dare per scontata la conferma della sindaca, stretta tra due fuochi, uno di centrodestra a guida Forza Italia, uno alimentato da forze composite, non esclusi propellenti renziani. Se poi alle pressioni del fuoco nemico si aggiungono quelle del fuoco amico che per non estinguersi punta tutto su Monte San Savino come ultimo baluardo contro gli assalti delle liste di centrodestra, ci vuole la forza dei nervi distesi per respingere tutti gli agguati. Non è un caso che a trovare questa forza sia stata una donna: lo è ancora meno se a trovarla sia stata una donna che ha sempre bevuto, come suggeriva il mitico Ernesto Calindri, l’amaro Cynar della cultura. Un amaro che manca da troppo tempo sui tavoli della politica.
Margherita Scarpellini sarà anche una donna di altri tempi, una donna che, pur nella concretezza delle donne di altri tempi, crede ancora negli ideali della politica, ma è proprio per questo che riesce da più di cinque anni a tenere unite tutte le forze del centrosinistra, un’impresa che ormai nel territorio dove è nato l’Ulivo, non riesce a nessun altro candidato del Pd. E non è neanche tanto singolare, come potrebbe all’apparenza sembrare, che l’impresa riesca fino ad assumersi l’onere vincente di baluardo del Pd, ad una donna che al Pd non è neppure iscritta. E’ vero che ora la tentazione di iscriversi ha ammesso di averla, ma se lo farà, sarà soprattutto per spargere nel partito il seme, che lei ha sempre conservato, di quello che a parole chiamano tutti inclusione: e che nei fatti si è disperso nelle tentazioni della autoreferenzialità. Non sarà, neppure questa, una impresa facile.
Ma l’esempio di Monte San Savino - a dirlo è stato il segretario provinciale del Pd Massimiliano Dindalini - è la prova della fiducia che gli elettori sono disposti a concedere a chi si propone con un programma aperto a tutte le culture del centrosinistra. E se a dirlo è il segretario provinciale, uno dei pochi di Piazza Sant’Agostino, a sostenere Margherita Scarpellini nella sua campagna elettorale, insieme a Luciano Ralli, sempre meno al centro del cerchio magico renziano, e all’assessore regionale Vincenzo Ceccarelli, significa che di esempi come quello di Monte San Savino il Pd ha bisogno come chi non ce la fa a respirare ha bisogno di una bombola di ossigeno.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Usa, sparatoria Baltimora: 3 morti e 2 feriti, è caccia al killer

Usa, sparatoria Baltimora: 3 morti e 2 feriti, è caccia al killer

Edgewood (Maryland), (askanews) - Tre persone sono state uccise e altre due ferite, nel corso di una sparatoria avvenuta in una zona industriale poco distante da Baltimora, negli Stati Uniti. L'assassino sarebbe stato identificato e sarebbe in fuga: si tratterebbe di un 37enne afroamericano, Radee Labeeb Prince, che ha aperto il fuoco con una pistola. Il sospettato e le vittime sono tutte ...

 
Bankitalia, Visco a sorpresa a commemorazione economista Caffé

Bankitalia, Visco a sorpresa a commemorazione economista Caffé

Roma, (askanews) - Il giorno dopo il via libera della Camera alla mozione Pd che ostacola il rinnovo di Ignazio Visco al vertice della Banca d'Italia, il governatore in carica si presenta - a sorpresa per i giornalisti perché il suo nome non figura tra i partecipanti ufficiali - alla commemorazione dell'economista keynesiano Federico Caffè nella sede di Sioi a piazza Venezia a Roma. Nelle ...

 
I sex toys in ultima puntata programma di Rai2 "Giovanni e Sesso"

I sex toys in ultima puntata programma di Rai2 "Giovanni e Sesso"

Roma, (askanews) - E' dedicata ai sex toys, alla pornografia su internet e alle app per incontri l'ultima puntata di "Giovani e sesso", in onda su Rai2 il 18 ottobre, alle 23.30, viaggio di Alberto D Onofrio nell universo giovanile. Con stile observational, neutrale, privo di ogni tipo di giudizio, D Onofrio non cerca risposte ma racconta storie. Quella di una stylist che ha deciso di aprire un ...

 
A teatro "La strana coppia" con Claudia Cardinale e Ottavia Fusco

A teatro "La strana coppia" con Claudia Cardinale e Ottavia Fusco

Roma, (askanews) - Arriva a teatro "La strana coppia", commedia di Neil Simons, riadattata al femminile con protagoniste due artiste d'eccezione: Claudia Cardinale e Ottavia Fusco, un progetto registico di Pasquale Squitieri, con il quale entrambe hanno condiviso un pezzo molto importante della loro vita sentimentale. Lo spettacolo, la cui regia è stata eseguita da Antonio Mastellone, debutterà ...

 
Berlusconi VS Sorrentino

Film e polemiche

Berlusconi VS Sorrentino

Dalla conferenza per appoggiare il referendum sull'autonomia in Lombardia e Veneto, Silvio Berlusconi coglie l'occasione di rispondere a una domanda sul nuovo film di Paolo ...

18.10.2017

Elio e le storie tese si sciolgono

Musica

Elio e le storie tese si sciolgono

"Ci vuole l'intelligenza di capire di essere fuori dal tempo. Youtuber, rapper, influencer: queste sono le persone che parlano ai giovani oggi. Staremo insieme fino al 2017, ...

18.10.2017

Colin Firth diventa italiano

Concessa la cittadinanza

Colin Firth diventa italiano

Colin Andrew Firth ha ottenuto la cittadinanza italiana. Lo rende noto il ministero dell'Interno. Il famoso attore, premio Oscar per il film "Il discorso del re", ha sposato ...

22.09.2017