Il Pd si aggrappa ad una Margherita

Il Pd si aggrappa ad una Margherita

18.06.2017 - 12:26

0

Non era facile reggere alle pressioni di una partita che per il Pd aretino, dopo la serie interminabile di sconfitte dei suoi candidati a sindaco di stampo renziano in ogni comune in cui si è votato da due anni a questa parte, segnava lo spartiacque tra l’egemonia di un passato neppure troppo lontano e il ribaltamento dei ruoli nella guida amministrativa del territorio. Già i due avversari di Margherita Scarpellini, sindaco uscente di Monte San Savino e ricandidata alla guida di un centrosinistra sempre più raro nel panorama politico locale e nazionale, erano abbastanza agguerriti per dare per scontata la conferma della sindaca, stretta tra due fuochi, uno di centrodestra a guida Forza Italia, uno alimentato da forze composite, non esclusi propellenti renziani. Se poi alle pressioni del fuoco nemico si aggiungono quelle del fuoco amico che per non estinguersi punta tutto su Monte San Savino come ultimo baluardo contro gli assalti delle liste di centrodestra, ci vuole la forza dei nervi distesi per respingere tutti gli agguati. Non è un caso che a trovare questa forza sia stata una donna: lo è ancora meno se a trovarla sia stata una donna che ha sempre bevuto, come suggeriva il mitico Ernesto Calindri, l’amaro Cynar della cultura. Un amaro che manca da troppo tempo sui tavoli della politica.
Margherita Scarpellini sarà anche una donna di altri tempi, una donna che, pur nella concretezza delle donne di altri tempi, crede ancora negli ideali della politica, ma è proprio per questo che riesce da più di cinque anni a tenere unite tutte le forze del centrosinistra, un’impresa che ormai nel territorio dove è nato l’Ulivo, non riesce a nessun altro candidato del Pd. E non è neanche tanto singolare, come potrebbe all’apparenza sembrare, che l’impresa riesca fino ad assumersi l’onere vincente di baluardo del Pd, ad una donna che al Pd non è neppure iscritta. E’ vero che ora la tentazione di iscriversi ha ammesso di averla, ma se lo farà, sarà soprattutto per spargere nel partito il seme, che lei ha sempre conservato, di quello che a parole chiamano tutti inclusione: e che nei fatti si è disperso nelle tentazioni della autoreferenzialità. Non sarà, neppure questa, una impresa facile.
Ma l’esempio di Monte San Savino - a dirlo è stato il segretario provinciale del Pd Massimiliano Dindalini - è la prova della fiducia che gli elettori sono disposti a concedere a chi si propone con un programma aperto a tutte le culture del centrosinistra. E se a dirlo è il segretario provinciale, uno dei pochi di Piazza Sant’Agostino, a sostenere Margherita Scarpellini nella sua campagna elettorale, insieme a Luciano Ralli, sempre meno al centro del cerchio magico renziano, e all’assessore regionale Vincenzo Ceccarelli, significa che di esempi come quello di Monte San Savino il Pd ha bisogno come chi non ce la fa a respirare ha bisogno di una bombola di ossigeno.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Altro

Mazda Cosmo sulla North Coast 500

Spettacolare video dal sapore 'vintage' per la Mazda Cosmo 110S, tra le prime sportive in assoluto ad utilizzare un motore rotativo. Eccola 'filare' lungo la North Coast 500, in Scozia, una delle strade più belle del mondo.

 
Altro

Tre cagnolini immersi nel catrame

La cattiveria umana non ha veramente fine. In India tre cuccioli sono stati immersi nel catrame per puro divertimento. Rimasti bloccati, incapaci di muoversi anche di un centimetro per molte ore. Terrorizzati, sarebbero morti se non fossero intervenuti i volontari di Animal Aid. Ci sono volute molte ore per togliere il catrame dai tre cuccioli che si sono dimostrati però incredibilmente forti. ...

 
Gerusalemme capitale, in piazza la rabbia dei palestinesi

Gerusalemme capitale, in piazza la rabbia dei palestinesi

Ramallah (askanews) - Migliaia di palestinesi sono scesi in piazza a Ramallah, in Cisgiordania, una ventina di Km a nord di Gerusalemme, per protestare contro la scelta del presidente americano, Donald Trump di riconoscere proprio Gerusalemme come capitale dello Stato d'Israele, spostandovi da Tel Aviv la sede dell'ambasciata americana. Nel frattempo, Fatah, il movimento del presidente ...

 
Clima Gentiloni: possiamo fare di più e meglio

Clima Gentiloni: possiamo fare di più e meglio

Roma (askanews) - "L'ambiente è uno degli impegni fondamentali di cui c'è un estremo bisogno per questo deve esserci uno sforzo da parte di tutti. Possiamo fare di meglio. In questo anno di governo io ho cercato, a dispetto della mia biografia, di fare qualche sforzo ma dobbiamo fare di meglio e di più". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, intervenendo all'iniziativa dei ...

 
Il Magnificat di Bach nella Badia di Arezzo

Il concerto

Il Magnificat di Bach nella Badia di Arezzo

Domenica 17 dicembre alle ore 17.30 nella Badia delle Sante Flora e Lucilla di Arezzo risuoneranno le note del “Magnificat” di Johann Sebastian Bach, vero capolavoro della ...

16.12.2017

Festival di Sanremo 2018: ecco il cast di Baglioni

annuncio in diretta tv

Festival di Sanremo 2018: ecco il cast di Baglioni

L'attesa è finita. Sono stati annunciati in diretta su Rai1, nella notte di venerdì 15 dicembre, i nomi dei 20 big e delle 8 nuove proposte che gareggeranno nel 68esimo ...

16.12.2017

Marco Presta al "Passioni Festival Winter"

LA RASSEGNA

Marco Presta al "Passioni Festival Winter"

“Le passioni sono godimento, sono pensieri d'amore. La radio, per me, è uno di questi”. Marco Presta, romano, 56 anni, è l'ospite che concluderà la lunga cavalcata del 2017 ...

15.12.2017