La Buona Scuola del Redi

La Buona Scuola del Redi

26.11.2017 - 12:45

0

Non è la prima volta che tocca alla scuola dare un esempio di Buona Scuola. Non è neppure la prima volta che gli allievi superano i maestri. Se poi a insegnare come si fa la Buona Scuola sono i ministri delle riforme scolastiche a getto continuo, non c’è da meravigliarsi troppo se capita che alla loro scuola debbano pensarci da soli gli studenti, i loro genitori, gli amici dei genitori, gli insegnanti e un preside lungimirante. Una scuola con la s minuscola, ma che ha tanto da insegnare a quella con la S maiuscola, soprattutto quando quella con la S maiuscola si fregia da sola del titolo di “Buona”.  Una scuola con la s minuscola come il Liceo Scientifico Francesco Redi  di Arezzo,  che ha quasi cent’anni ma va di corsa come avesse l’età dei suoi studenti. A tirare la volata è il preside Anselmo Grotti, ma a vincerla è tutta la scuola: due medaglie d’oro in due anni l’ha già vinte con la sua sezione linguistica premiata come la migliore d’Italia dalla Fondazione Agnelli. Ma non sono le medaglie  che il Redi, dal preside agli studenti fino ai genitori, ha voluto mostrare alla stampa qualche giorno fa nell’aula magna di via Leone Leoni.  Ha voluto dimostrare come la scuola, anche quella con la S maiuscola, possa andare oltre i soliti slogan del suo distacco da un mondo che sta fuori e che fa poco o niente per dare un po’ di speranza a chi in quel mondo sta per entrarci. E dimostrarlo per il preside e i suoi ragazzi non è stato difficile: non hanno sbandierato promesse e intenti velleitari come quelli che arrivano da chi la scuola la governa dall’alto.  Non prima di metterci la testa e le mani, ma quando ormai quasi tutto è stato fatto, hanno presentato il loro progetto, per la loro scuola e per la loro città. Unico in Italia come frutto esclusivo di tutte le componenti di una scuola, a partire dalla sua struttura finanziaria per finire con quella architettonica.  Unico e innovativo anche perché quello che partirà con l’inizio dell’anno e si realizzerà  entro il 2019 con la costruzione, affiancata al Liceo, di una sala polifunzionale con palestra e spazi per eventi in grado di ospitare 500 persone, è un progetto che ha confini sociali e culturali che vanno perfino oltre quelli educativi della scuola. Unico e, se non fosse per il suo ruolo propulsivo delle attività economiche e commerciali sulle quali si affaccia la struttura, perfino pieno di sorprese, per l’impresa di coinvolgere sullo stesso progetto tutte le associazioni di categoria in una città nel cui linguaggio non figura la parola partecipazione. Un’impresa riuscita al preside Grotti, al cui fianco nell’aula magna erano i rappresentanti della Provincia, di Confcommercio, Confesercenti, Confartigianato e Cna. Per confermare una adesione, non solo a parole, ad un progetto per la scuola, ma anche per la città, per il suo centro storico al quale il progetto del Redi offre una boccata di ossigeno. E poi si dice che la scuola è chiusa tra le sue mura. Quelle dell’aula Magna del Redi  sono sempre aperte. Anche per chi quello di frenare l’esodo dei residenti dal centro storico è un compito assegnato dagli elettori. Anche per chi, come il Comune, ha invece marinato un giorno di lezione del Redi.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Altro

Borse positive, corre Bper ma frena Fca

Le Borse europee chiudono in rialzo. Riflettori puntati sulla riunione dei Paesi Opec: è stato deciso all'unanimità un aumento della produzione fino a un milione di barili al giorno. A fine seduta a Milano guadagna lo 0,99%, spread in calo. Maglia rosa per Londra +1,67%, positive le piazze di Parigi +1,34% e Francoforte +0,54%. A Piazza Affari corre Bper +7,36% dopo che il gruppo Unipol ha ...

 
Lincei: giovani e relazioni internazionali tra priorità Accademia

Lincei: giovani e relazioni internazionali tra priorità Accademia

Roma, (askanews) - Si è chiuso oggi a Palazzo Corsini, alla presenza del capo dello Stato Sergio Mattarella, il 415esimo Anno Accademico dei Lincei, la più antica Accademia del mondo. L'Adunanza solenne si è aperta con la relazione del presidente Alberto Quadrio Curzio sull'attività svolta nell'Anno Accademico 2017-2018 e nel triennio 2015-2018 che lo ha visto alla guida della prestigiosa ...

 
"I pirati dell'isola che non c'è" al teatro di Piazza Berlinguer

Cavriglia

"I pirati dell'isola che non c'è" al teatro di Piazza Berlinguer

Sabato 16 giugno alle 21 al Teatro Comunale di Piazza Berlinguer a Cavriglia si terrà l'atto conclusivo del corso di teatro promosso dall'Associazione Culturale Teatrale ...

15.06.2018

CastleTheatre porta in scena Don Chisciotte al Castello di Sorbello

Teatro

CastleTheatre porta in scena Don Chisciotte al Castello di Sorbello

Secondo e ultimo appuntamento di CastleTheatre, la nuova rassegna di teatro nei castelli ideata dall’associazione aretina rumorBianc(O). Domenica 17 giugno al Castello di ...

15.06.2018

Capitan Moscardelli si racconta al Passioni Festival

LA RASSEGNA

Capitan Moscardelli si racconta al Passioni Festival

Penultima e attesa giornata del Passioni Festival venerdì 15 giugno al cinema Eden di Arezzo con due grandissimi appuntamenti. Il primo, alle 18,30, è quello con il capitano ...

15.06.2018