Un Giovanni aretino fuori dal coma dopo 33 anni

Un Giovanni aretino fuori dal coma dopo 33 anni

10.12.2017 - 13:13

0

C'era la P2, c'erano le stragi di Stato. Come si fa ad avere nostalgia di quegli anni? Neppure Andrea Scanzi che scava nell'animo e nella testa dei personaggi come una trivella, è riuscito a Passioni Festival a tirar fuori un po' di nostalgia di quel passato da un uomo come Walter Veltroni, che il passato lo ha vissuto, come oggi vive il presente, da protagonista della cultura italiana, ma che lo ha vissuto anche in prima linea sul fronte della politica. Al Circolo Artistico, dove Veltroni presentava "Quando", il suo ultimo libro, con Giovanni protagonista che si risveglia dal coma dopo 33 anni, a scovare un filo di nostalgia per il passato non c'è riuscito né con Veltroni né con i tanti aretini che degli anni del grande riscatto industriale e sociale della città sono stati testimoni e anche primattori, neppure un fuoriclasse della escavazione delle passioni italiane come Andrea Scanzi: inutile, dunque, riprovarci a fare i nostalgici di Arezzo dal dopoguerra in poi, compresi i trentatre anni avvolti nel coma di un qualunque Giovanni aretino che come quello di "Quando" a vent'anni avesse perso conoscenza davanti a Berlinguer morente. Nostalgia poca o niente, disillusione insieme ad ansia di cambiamento tanta. "Non è finita la voglia di cambiare le cose, vero Giulia? - Chiederebbe alla Giulia aretina il Giovanni aretino. Ora non siete tutti addormentati come ero io, vero Giulia? Ora che sono sveglio, non voglio restare di nuovo da solo. Dimmi che non è finito tutto, Giulia. Ti prego, dimmelo". Che avrebbe da rispondere Giulia? Potrebbe rassicurare Giovanni nella sua paura di restare solo? Potrebbe dirgli che c'è ancora in città quella voglia di cambiamento, quella passione civile che l'aveva governata per decenni? Abituato a parlare al telefono con la cornetta, farebbe un po' di fatica, ma poi ci riuscirebbe, a maneggiare 24 ore su 24 il cellulare. Ma come farebbe ad accettare che tante famiglie di amici arrivati al benessere, ora sono costrette a mangiare alla mensa della Caritas. Chi gli potrebbe spiegare perché non c'è più la sua banca, quella che aveva assecondato il miracolo economico aretino, quella che poteva elargire crediti senza il rischio che si deteriorassero? Potrebbe mai capirlo dalle risse in Tv tra i nuovi politici. E lui che in coma è entrato davanti ad una icona morente della sua sinistra, potrebbe mai capire perché gli eredi aretini di Berlinguer non governano più la città? "Quando" e come è successo? Per non rischiare di finire di nuovo in coma, avrebbe bisogno, come il Giovanni di "Quando", almeno delle carezze di una suora e di una ragazza psicologa. Anche per accompagnarlo fuori città dove lui aveva lasciato un'azienda con cinquemila donne al lavoro, e dove ora della Lebole troverà solo i ruderi. Eppure chi più di un Giovanni aretino che ha solo ricordi di una città solidale, piena di voglia di crescere, lui incontaminato dai veleni di un'epoca che non ha per sua fortuna conosciuto, può restituirle l'orgoglio perduto? Aiutarlo a conoscere la nuova città, vorrebbe almeno dire acquisire la consapevolezza di un compito al quale nessuno degli aretini da lui ritrovati può sfuggire. Altro che nostalgia!

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Sala: non demonizzare Salvini, Milano lo batterà con idee e fatti

Sala: non demonizzare Salvini, Milano lo batterà con idee e fatti

Milano, 23 giu. (askanews) - "Le paure ci sono, tutti noi abbiamo delle paure, però Milano le paure le gestisce e non le butta addosso agli altri, Milano non ha paura della diversità perché sulla diversità ci costruisce il futuro, e non è una bella dichiarazione di principio perché Milano lo fa da 26 secoli ed è arrivata dove è arrivata, integrando e mettendo insieme le qualità di tutti noi. ...

 
Contemporaneo a 360 gradi, il freestyle invade Palazzo Grassi

Contemporaneo a 360 gradi, il freestyle invade Palazzo Grassi

Venezia (askanews) - Una grande rampa da skateboard dove, fino a qualche mese fa, troneggiava il demone colossale di Damien Hirst. A Palazzo Grassi a Venezia la cultura freestyle entra dalla porta principale in uno dei musei più importanti del mondo con la tre giorni di "Skate the Museum", evento collegato alla mostra del pittore tedesco Albert Oehlen, ma che vive di una vita e di un'energia ...

 
Immigrati, il sindaco di Riace: campagna di odio produce la morte

Immigrati, il sindaco di Riace: campagna di odio produce la morte

Reggio Calabria (askanews) - Nelle baraccopoli di San Ferdinando e di Rosarno non c'è rispetto dei diritti umani, c'è un degrado umano. Perché le autorità se ne accorgono solo quando succedono questi casi gravi e si continua a mantenere operative queste strutture quando si potrebbe benissimo fare l'ospitalità diffusa e utilizzare le case della piana e dei centri storici che non sono abitate. Non ...

 
A Reggio Calabria la marcia di solidarietà per Soumaila Sacko

A Reggio Calabria la marcia di solidarietà per Soumaila Sacko

Reggio Calabria (askanews) - C'erano centinaia di migranti, lavoratori stagionali, sindacalisti ma anche tanti amministratori locali a Reggio Calabria, in occasione della manifestazione organizzata dall'Unione sindacale di base (Usb) per chiedere giustizia dopo l'omicidio di Soumaila Sacko, il bracciante del Mali ucciso a fucilate il 2 giugno 2018 mentre recuperava alcune vecchie lamiere in una ...

 
"I pirati dell'isola che non c'è" al teatro di Piazza Berlinguer

Cavriglia

"I pirati dell'isola che non c'è" al teatro di Piazza Berlinguer

Sabato 16 giugno alle 21 al Teatro Comunale di Piazza Berlinguer a Cavriglia si terrà l'atto conclusivo del corso di teatro promosso dall'Associazione Culturale Teatrale ...

15.06.2018

CastleTheatre porta in scena Don Chisciotte al Castello di Sorbello

Teatro

CastleTheatre porta in scena Don Chisciotte al Castello di Sorbello

Secondo e ultimo appuntamento di CastleTheatre, la nuova rassegna di teatro nei castelli ideata dall’associazione aretina rumorBianc(O). Domenica 17 giugno al Castello di ...

15.06.2018

Capitan Moscardelli si racconta al Passioni Festival

LA RASSEGNA

Capitan Moscardelli si racconta al Passioni Festival

Penultima e attesa giornata del Passioni Festival venerdì 15 giugno al cinema Eden di Arezzo con due grandissimi appuntamenti. Il primo, alle 18,30, è quello con il capitano ...

15.06.2018