cannocchiale

Ma BancaEtruria valeva più di 17 milioni

17.12.2017 - 15:43

0

In una città martoriata dalla cancellazione della sua Banca per decreto del Governo che due anni fa firmò, prima ancora che entrasse in vigore,  l’unico bail in mai applicato in nessuna altra banca d’Europa che non fosse BancaEtruria, Cariferrara, BancaMarche, e Carichieti, c’è chi, a due anni di distanza, si abbandona ancora a  trionfalismi per un’altra firma del Governo.  Quella che domani verrà apposta sulla convenzione con il Comune di Arezzo per il via libera dei 17  milioni di coofinanziamento dei lavori del piano di riqualificazione delle periferie e delle aree degradate. A rivendicare l’arrivo dei 17 milioni è  il Pd, come primo partito della maggioranza di Gentiloni e  soprattutto di quella che sosteneva Renzi e Padoan  il  22 novembre del 2015 , il giorno della sentenza di morte di BancaEtruria che avrebbe avuto ben altri destini solo che Renzi e Padoan avessero  aperto le porte, invece che ai diktat  della Merkel, all’intervento in soldoni da mesi invocato e offerto dal Fondo interbancario e dal suo presidente Maccarone. Giorni drammatici, i cui effetti, in una spirale senza fine,   sono sotto gli obiettivi di tutta la stampa italiana e  delle telecamere delle Tv di tutto il mondo. Certo, BancaEtruria e piano di riqualificazione del degrado cittadino sono due grandezze incommensurabili. Ma proprio per questo appare, a dir poco,  fuori luogo l’appropriazione politica delle risorse destinate dal Governo alla città per la riqualificazione delle sue aree degradate, quasi che si trattasse di un risarcimento di una ferita che è ormai impossibile ricucire. Molto più plausibile, invece, il diritto che il Pd,  ad Arezzo forza non di governo ma di opposizione, rivendica nel tenere gli occhi aperti sui modi e i tempi di utilizzo dei 17 milioni di un Nuovo Piuss.  Un diritto, ma anche un dovere, non solo verso i suoi elettori, anche verso una città intera che, a metà di questa legislatura, vede inaugurare  solo opere finanziate e appaltate da quella precedente. Sono 23 i progetti compresi nel piano che da domani sarà concretamente finanziato: e tra questi  anche grandi opere, dalla viabilità con la soluzione dell’incrocio tra tangenziale e Via Fiorentina, il  prolungamento della tangenziale fino a Via Buonconte da Montefeltro, all’ambiente con il restauro dei Giardini della stazione, del Parco del Pionta, alla scuola con il risanamento di edifici scolastici.  Da domani sono disponibili le risorse per coofinanziare il piano, ma  domani è anche il primo dei 180 giorni entro i quali, per non correre il rischio che i 17 milioni vengano perduti, i progetti preliminari  presentati per ottenere i finanziamenti, dovranno diventare cantierabili.  Che si tratti di una corsa contro il tempo, lo prova il fatto che  il Comune per completare i progetti non si avvale solo dei suoi uffici tecnici, ma ha già affidato a professionisti esterni la progettazione  esecutiva di opere complesse come  il sottopasso sulla tangenziale all’incrocio con via Fiorentina. Una corsa contro il tempo per  non perdere, insieme ai 17 milioni, una grande occasione  per la riqualificazione di aree e infrastrutture strategiche per il futuro della città. Una occasione  troppo grande perché anche il Pd vada al di là delle rivendicazioni politiche e svolga il suo ruolo, quello di vigilare perché l’occasione non sia perduta.

 

 

 

 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Sala: non demonizzare Salvini, Milano lo batterà con idee e fatti

Sala: non demonizzare Salvini, Milano lo batterà con idee e fatti

Milano, 23 giu. (askanews) - "Le paure ci sono, tutti noi abbiamo delle paure, però Milano le paure le gestisce e non le butta addosso agli altri, Milano non ha paura della diversità perché sulla diversità ci costruisce il futuro, e non è una bella dichiarazione di principio perché Milano lo fa da 26 secoli ed è arrivata dove è arrivata, integrando e mettendo insieme le qualità di tutti noi. ...

 
Contemporaneo a 360 gradi, il freestyle invade Palazzo Grassi

Contemporaneo a 360 gradi, il freestyle invade Palazzo Grassi

Venezia (askanews) - Una grande rampa da skateboard dove, fino a qualche mese fa, troneggiava il demone colossale di Damien Hirst. A Palazzo Grassi a Venezia la cultura freestyle entra dalla porta principale in uno dei musei più importanti del mondo con la tre giorni di "Skate the Museum", evento collegato alla mostra del pittore tedesco Albert Oehlen, ma che vive di una vita e di un'energia ...

 
Immigrati, il sindaco di Riace: campagna di odio produce la morte

Immigrati, il sindaco di Riace: campagna di odio produce la morte

Reggio Calabria (askanews) - Nelle baraccopoli di San Ferdinando e di Rosarno non c'è rispetto dei diritti umani, c'è un degrado umano. Perché le autorità se ne accorgono solo quando succedono questi casi gravi e si continua a mantenere operative queste strutture quando si potrebbe benissimo fare l'ospitalità diffusa e utilizzare le case della piana e dei centri storici che non sono abitate. Non ...

 
A Reggio Calabria la marcia di solidarietà per Soumaila Sacko

A Reggio Calabria la marcia di solidarietà per Soumaila Sacko

Reggio Calabria (askanews) - C'erano centinaia di migranti, lavoratori stagionali, sindacalisti ma anche tanti amministratori locali a Reggio Calabria, in occasione della manifestazione organizzata dall'Unione sindacale di base (Usb) per chiedere giustizia dopo l'omicidio di Soumaila Sacko, il bracciante del Mali ucciso a fucilate il 2 giugno 2018 mentre recuperava alcune vecchie lamiere in una ...

 
"I pirati dell'isola che non c'è" al teatro di Piazza Berlinguer

Cavriglia

"I pirati dell'isola che non c'è" al teatro di Piazza Berlinguer

Sabato 16 giugno alle 21 al Teatro Comunale di Piazza Berlinguer a Cavriglia si terrà l'atto conclusivo del corso di teatro promosso dall'Associazione Culturale Teatrale ...

15.06.2018

CastleTheatre porta in scena Don Chisciotte al Castello di Sorbello

Teatro

CastleTheatre porta in scena Don Chisciotte al Castello di Sorbello

Secondo e ultimo appuntamento di CastleTheatre, la nuova rassegna di teatro nei castelli ideata dall’associazione aretina rumorBianc(O). Domenica 17 giugno al Castello di ...

15.06.2018

Capitan Moscardelli si racconta al Passioni Festival

LA RASSEGNA

Capitan Moscardelli si racconta al Passioni Festival

Penultima e attesa giornata del Passioni Festival venerdì 15 giugno al cinema Eden di Arezzo con due grandissimi appuntamenti. Il primo, alle 18,30, è quello con il capitano ...

15.06.2018