Il colombiano Campos vince 4a edizione 'Barista & Farmer'

Il colombiano Campos vince 4a edizione 'Barista & Farmer'

14.06.2018 - 18:15

0

Roma, 14 giu. (Labitalia) - È Diego Campos, talento colombiano di 28 anni, già campione nazionale del Colombia National Competition nel 2014 e nel 2016, il vincitore della quarta edizione di 'Barista & Farmer', l’unico talent show dedicato alla cultura del caffè, ideato da Francesco Sanapo, pluripremiato campione baristi, in collaborazione con Italian Exhibition Group e Sigep, svoltosi proprio in Colombia. “È stata la miglior esperienza della mia vita. Credo che la mia vittoria rappresenti un miglior futuro per il mio Paese e condizioni migliori per i contadini, ed è questo che voglio per le future generazioni. Caffè, ospitalità e belle persone: questa è la Colombia“, ha detto Campos.

I risultati finali della tante prove di questa quarta edizione di 'Barista & Farmer' sono i seguenti: il team Six Monkeys, capitanato dal campione mondiale Wbc 2011 Alejandro Mendez, si è aggiudicato la picking competition, la gara per la raccolta di ciliegie di caffè; il team Yukka Yukka, guidato dal coffee lover romagnolo Nino Conti, ha vinto la Urnex competition, che consisteva nell'abbinare ad ogni macchina di caffè il giusto prodotto di pulizia; la squadra vincitrice del talent è stata Yukka Yukka, composta dal combiano Diego Campos, dalla russa Vicktoriya Rovenskaya, dall'islandese Vala Stefansdottir, dal brasiliano Daniel Munari e dal croato Matija Matijasko.

La prova di ballo Sanjuanero è stata vinta dalla coppia composta dall'australiano Glenn Bailey e dalla russa Vicktoria Roveskaya. La prova di raccolta è stata vinta dal colombiano Diego Campos, che è stato insignito di uno speciale premio consegnatogli da Michele Cannone, Head of Food Service Marketing di Lavazza.

Francesco Sanapo, che ha guidato il gruppo in ogni passo, incoraggiandolo a dare sempre il meglio, ha affermato: “Il bilancio è positivissimo perché penso che abbiamo aumentato il livello e la qualità in ogni singolo punto, dalla competizione all’organizzazione del talent. Siamo già qui a interrogarci su come sarà la prossima edizione, come migliorarla ulteriormente. Non mi aspettavo che vincesse Diego, è stata la prima volta, in quattro edizioni dello show, in cui il vincitore proviene dal paese ospitante".

"È stata un'annata speciale, lo si è visto anche nel momento della premiazione dove tutti hanno esultato per lui. Credo che abbia vinto perché si è sempre dimostrato volenteroso, ha sempre dato l'esempio: un ragazzo di una dolcezza infinita che è emerso come leader e figura carismatica del gruppo. E poi ha raccolto tanto caffè, ha sempre fatto benissimo nelle sfide di picking. Per la prossima edizione del talent, abbiamo già ricevuto le candidature di svariati paesi, come Ecuador, Costa Rica, El Salvador, Santo Domingo e la Cina. Spero che se ne aggiungeranno altri, farò le mie valutazioni assieme a Italian Exhibition Group, Lavazza, al gruppo Cimbali e a tutti gli altri partner di questa bella iniziativa”, ha concluso Francesco Sanapo.

“Il talent show caffeicolo realizzato nelle terre caffeicole di Huila - ha commentato Juan Sebastian Gutierrez Botero, capo dell'Ufficio di Produttività e Competitività di Huila - ha prodotto un vincitore colombiano per questa quarta edizione, Diego Campos. Con una coda finale in grado di esaltare la cultura di Huila, la quarta edizione di 'Barista & Farmer' si è conclusa in queste terre, dove 10 partecipanti da paesi diversi hanno vissuto la realtà contadina di questa regione. I dieci partecipanti hanno conosciuto tutti gli aspetti della cultura caffeicola di quest'area, hanno visitato il parco archeologico di San Agustin, dipinto un Chiva e ballato il San Juanero Huilense. Questo, per diventare ambasciatori del dipartimento di Huila in tutti i loro paesi di provenienza. Inoltre, i rapporti nati da questo evento, tra produttori e compratori internazionali ci permettono di portare avanti un tema a noi molto caro, la riduzione degli intermediari e l'opportunità di gestire la nostra agenda economica. I coltivatori di caffè hanno sviluppato accordi e alleanza che aumenteranno l'economia del caffè".

Luisa Fernanda Gallom, consigliera per le relazioni internazionali del Sena, ha aggiunto: “'Barista & Farmer' è stata un’esperienza unica, che ha arricchito i produttori delle fattorie associate al Sena, specialmente considerando che più di 30 tra farmer e professori provenienti da tutta la Colombia hanno ricevuto una certificazione sulle 'best practices' per la produzione caffeicola. Esperti di caffè e i migliori baristi hanno condiviso le proprie conoscenze coi professori e gli apprendisti del Sena: 'Barista & Farmer' ha creato una connessione tra la cultura caffeicola colombiana e i baristi di tutto il mondo. Come soggetto istituzionale del governo colombiano siamo felici di aver ospitato questo grande evento e speriamo possa essere l'inizio di maggiori opportunità per promuovere il caffè colombiano e le persone incredibili che sono dietro al nostro prodotto nazionale".

“L’edizione 2018 di 'Barista&Farmer' è stata particolarmente significativa - ha sottolineato Patrizia Cecchi, Exhibitions Italy - Executive Director di Italian Exhibition Group - perché ha esaltato quelle che, dal nostro osservatorio di organizzatori fieristici, sono le direttrici lungo le quali può svilupparsi il business del caffè. Ovvero, una sempre più marcata cultura caffeicola degli operatori, che spazi a 360 gradi dalla raccolta alla distribuzione, la necessità di una profonda formazione professionale e una maggiore propensione all’internazionalità. Su questi tre cardini si muove anche l’organizzazione di Sigep, manifestazione fieristica sempre più attenta al mondo del caffè, che terrà la sua 40ma edizione a Rimini nel gennaio prossimo. I professionisti che hanno partecipato al talent in Colombia hanno dimostrato la validità del format, perfetto per promuovere la conoscenza dello speciality coffee e del caffè di qualità, e le candidature già ricevute per la prossima edizione stanno a testimoniarlo”.

“Lavazza ha sostenuto 'Barista & Farmer' - ha dichiarato Michele Cannone, Head of Food Service Marketing di Lavazza - in un Paese fondamentale per il mercato del caffè. In Colombia siamo attivi con il progetto globale ¡Tierra! che ha coinvolto, attraverso la Fondazione Giuseppe e Pericle Lavazza Onlus, le comunità del municipio di Mesetas nel dipartimento di Meta, dove per lungo tempo la coltivazione del caffè non è stata praticata. Dal 2013 le famiglie di agricoltori ricevono dal governo terreni con l’obiettivo di far rifiorire le piantagioni. Il progetto della Fondazione Lavazza sviluppato in collaborazione con la Ong Rainforest Alliance ha aiutato oltre cento famiglie di agricoltori colombiani a ripristinare le piantagioni di caffè, creando condizioni di lavoro sostenibili, migliorando la qualità del caffè e la produttività delle piantagioni attraverso standard di coltivazione sostenibile".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Sala: non demonizzare Salvini, Milano lo batterà con idee e fatti

Sala: non demonizzare Salvini, Milano lo batterà con idee e fatti

Milano, 23 giu. (askanews) - "Le paure ci sono, tutti noi abbiamo delle paure, però Milano le paure le gestisce e non le butta addosso agli altri, Milano non ha paura della diversità perché sulla diversità ci costruisce il futuro, e non è una bella dichiarazione di principio perché Milano lo fa da 26 secoli ed è arrivata dove è arrivata, integrando e mettendo insieme le qualità di tutti noi. ...

 
Contemporaneo a 360 gradi, il freestyle invade Palazzo Grassi

Contemporaneo a 360 gradi, il freestyle invade Palazzo Grassi

Venezia (askanews) - Una grande rampa da skateboard dove, fino a qualche mese fa, troneggiava il demone colossale di Damien Hirst. A Palazzo Grassi a Venezia la cultura freestyle entra dalla porta principale in uno dei musei più importanti del mondo con la tre giorni di "Skate the Museum", evento collegato alla mostra del pittore tedesco Albert Oehlen, ma che vive di una vita e di un'energia ...

 
Immigrati, il sindaco di Riace: campagna di odio produce la morte

Immigrati, il sindaco di Riace: campagna di odio produce la morte

Reggio Calabria (askanews) - Nelle baraccopoli di San Ferdinando e di Rosarno non c'è rispetto dei diritti umani, c'è un degrado umano. Perché le autorità se ne accorgono solo quando succedono questi casi gravi e si continua a mantenere operative queste strutture quando si potrebbe benissimo fare l'ospitalità diffusa e utilizzare le case della piana e dei centri storici che non sono abitate. Non ...

 
A Reggio Calabria la marcia di solidarietà per Soumaila Sacko

A Reggio Calabria la marcia di solidarietà per Soumaila Sacko

Reggio Calabria (askanews) - C'erano centinaia di migranti, lavoratori stagionali, sindacalisti ma anche tanti amministratori locali a Reggio Calabria, in occasione della manifestazione organizzata dall'Unione sindacale di base (Usb) per chiedere giustizia dopo l'omicidio di Soumaila Sacko, il bracciante del Mali ucciso a fucilate il 2 giugno 2018 mentre recuperava alcune vecchie lamiere in una ...

 
"I pirati dell'isola che non c'è" al teatro di Piazza Berlinguer

Cavriglia

"I pirati dell'isola che non c'è" al teatro di Piazza Berlinguer

Sabato 16 giugno alle 21 al Teatro Comunale di Piazza Berlinguer a Cavriglia si terrà l'atto conclusivo del corso di teatro promosso dall'Associazione Culturale Teatrale ...

15.06.2018

CastleTheatre porta in scena Don Chisciotte al Castello di Sorbello

Teatro

CastleTheatre porta in scena Don Chisciotte al Castello di Sorbello

Secondo e ultimo appuntamento di CastleTheatre, la nuova rassegna di teatro nei castelli ideata dall’associazione aretina rumorBianc(O). Domenica 17 giugno al Castello di ...

15.06.2018

Capitan Moscardelli si racconta al Passioni Festival

LA RASSEGNA

Capitan Moscardelli si racconta al Passioni Festival

Penultima e attesa giornata del Passioni Festival venerdì 15 giugno al cinema Eden di Arezzo con due grandissimi appuntamenti. Il primo, alle 18,30, è quello con il capitano ...

15.06.2018