Ceccarelli: "Impegno per il territorio, più forti in Toscana"

ELEZIONI REGIONALI

Ceccarelli: "Impegno per il territorio, più forti in Toscana"

16.04.2015 - 21:11

0

"L’impegno per il territorio: più forti in Toscana". E’ questo il messaggio che l’attuale assessore ai trasporti, mobilità e infrastrutture della Toscana Vincenzo Ceccarelli manda agli elettori nell’annunciare ufficialmente la sua candidatura alle prossime elezioni per il Consiglio Regionale. “Quelli che ci siamo messi alle spalle sono stati anni duri per tutti – ha spiegato Ceccarelli nel suo incontro con la stampa, ospitato da una delle aziende modello della provincia, qual è la Panetteria Menchetti di Arezzo- ma la Toscana ha sopportato meglio di altri l’impatto con la crisi. E la Regione ha svolto un ruolo fondamentale. Con il progetto "Giovani Si" e con la riduzione Irap per le imprese che hanno assunto, abbiamo pensato ai giovani. Con le misure per il sostegno dei salari ( sussidi per disoccupazione e formazione, cassa integrazione) abbiamo aiutato chi ha perso il posto di lavoro. Con gli incentivi per gli investimenti nei distretti produttivi e con gli interventi nelle grandi aree di crisi, abbiamo cercato di favorire il rilancio dell’economia. Con l’aumento degli incentivi per la casa e l’edilizia sociale abbiamo cercato di dare risposte ai bisogni primari”. Nella sua premessa, Ceccarelli ha anche sottolineato lo sforzo fatto nel quinquennio che va chiudendo, per abbassare i costi della macchina regionale e i cosiddetti costi della politica. “Oggi – ha proseguito l’assessore Ceccarelli - la Toscana è una Regione che pesa di meno e costa di meno. Nel 2010 spendevamo 365 milioni l’anno per il funzionamento dell’ente, nel 2014 ne abbiamo risparmiati già 86 milioni. E’ una Regione che ha ridotto a 40 i Consiglieri rispetto agli attuali 55, 8 Assessori invece di 10. E’ una regione semplificata : il numero dei Consorzi di Bonifica si è ridotto da 33 a 6, gli ambiti territoriali ottimali per la gestione dei rifiuti, da 10 a 3”. Esaurita la premessa, Ceccarelli ha richiamato 10 esempi concreti di azioni realizzate, o in corso in realizzazione, con particolare riguardo all’attività del suo assessorato, ma senza trascurare altri settori d’intervento strategici per Arezzo, Casentino, Valdarno, Valdichiana e Valtiberina : la Due Mari, con la costituzione della società Centralia per andare verso il completamento dell’opera; gli investimenti, per oltre 100 milioni, della Regione sulle strade aretine, simboleggiati dal nuovo Ponte Leonardo sulla Sr 69 del Valdarno; l’inserimento della variante di Arezzo alla Sr 71 tra le priorità regionali; l’accordo per la realizzazione del nuovo ponte sul Tevere a Sansepolcro; l’inserimento nel Piano delle infrastrutture regionale della nuova stazione Medio Etruria, in Valdichiana, e il tavolo di lavoro avviato con l’Umbria; l’impegno della Regione per la qualificazione del servizio di trasporto pubblico e gli investimenti nei nuovi treni e nei nuovi bus; lo sviluppo della mobilitità sostenibile e i finanziamenti per la ciclopista dell’Arno e il Sentiero della Bonifica; l’avvio del percorso per il museo dell’oro ad Arezzo; il protocollo per lo sviluppo turistico in Casentino e il progetto sulle aree interne che interessa anche la Valtiberina. “Ho dedicato gli ultimi due anni del mio impegno di amministratore ad un settore strategico qual è quello della mobilità – ha concluso Ceccarelli – perché sono convinto che quella nella quale viviamo è una società sempre più connessa. Per i giovani ma anche per gli anziani, per chi studia, per chi lavora, o si muove per turismo, potersi spostare facilmente su treni o strade, o aerei o navi, con i mezzi pubblici o privati sarà sempre più importante; così come entrare o restare in contatto con persone lontane attraverso le nuove tecnologie. Ho scelto di ricandidarmi proprio per portare avanti questo tipo di impegno, e, comunque, per dare più forza al territorio in una fase di grande trasformazione sociale, culturale ed economica come quella che sta attraversando anche la Toscana. Ripartendo dalle cose fatte, avviate o anche solo programmate. In questi giorni sono state raccolte oltre 2.000 firme a sostegno della mia candidatura e questo mi da ulteriore forza nel percorso che oggi avvio"

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

"Il gelato dopo il mare" e le cose da Custodire per Renzo Rubino

"Il gelato dopo il mare" e le cose da Custodire per Renzo Rubino

Roma, (askanews) - Un gran bel ritorno quello di Renzo Rubino sul palco dell'Ariston con il brano intimo "Custodire", prodotto da Giuliano Sangiorgi. "Tratta il tema della separazione dei genitori e quindi mi sono inventato questo dialogo immaginario tra mio padre e mia madre", ha spiegato Rubino in un'intervista ad askanews. Della sua terza partecipazione a Sanremo - nel 2014 con il brano "Ora" ...

 
Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018

Una Pieve preziosa. Quando la pietra diventa gioiello

La mostra a Casa Bruschi

Una Pieve preziosa. Quando la pietra diventa gioiello

"Una Pieve preziosa. Quando la pietra diventa gioiello", in mostra i gioielli ideati e progettati dagli allievi del master in Storia e Design del Gioiello dell'Università di ...

10.02.2018

Ottavia Piccolo e Orchestra Multietnica di Arezzo in "Occident Express"

Stagione di prosa a Cavriglia

Ottavia Piccolo e Orchestra Multietnica di Arezzo in "Occident Express"

Alla stagione del teatro comunale di Cavriglia proseguono gli eventi del cartellone di Fondazione Toscana Spettacolo. Sabato 17 febbraio alle 21.30  Ottavia Piccolo e ...

10.02.2018