Mugnai (FI) incontra gli infermieri: "Riportare la persona al centro del sistema"

Arezzo

Mugnai (FI) incontra gli infermieri: "Riportare la persona al centro del sistema"

22.05.2015 - 22:07

0

"Oggi la persona non è al centro del sistema sanitario regionale, e voi infermieri che avete il compito della presa in carico siete di conseguenza messi al margine. E’ un’architettura da riconfigurare completamente, abbattendo l’apparato per valorizzare la sanità dei servizi e creare un nuovo contesto nel quale la vostra professionalità trovi giusta collocazione". Lo ha assicurato il candidato di Forza Italia alla presidenza della Regione Toscana Stefano Mugnai (Vicepresidente della Commissione sanità del Consiglio regionale) che venerdì 22 maggio, presso l’hotel Gentiluomo di Arezzo, ha incontrato i rappresentanti degli infermieri dei collegi di Arezzo, Siena e Grosseto.
I professionisti della presa in carico del paziente, circa 30mila in Toscana, hanno manifestato il loro disagio per la mancata condivisione e concertazione con cui Rossi ha portato a dama la riforma del sistema sanitario regionale concretizzatosi nella legge regionale 28/2015. Mugnai ha ripercorso la genesi di quella legge: 2E’ una riforma improvvisata. Noi da anni proponevamo di mette mano alla governance della sanità regionale – ricorda – ma Rossi ci rispondeva a suon di risolini affermando che le Asl, se rese troppo grandi dagli accorpamenti, sarebbero implose sotto il loro stesso peso. Poi però c’era da compiacere Renzi per farsi ricandidare. E allora, ecco la folgorazione sulla via delle elezioni e la riforma, frettolosa e non ponderata e non concertata e sulla quale nessuno degli attori della sanità è stato coinvolto2.
Ora però il disegno è reperire le risorse. E le poltrone aumentano: «Per questo la giunta ha già individuato migliaia di esuberi, parole loro, tra il personale sanitario. Rossi ha manifestato l’intenzione di sostituire gli infermieri con gli oss, ottimi lavoratori ma due profili professionali differenti. Il punto è che finora voi infermieri siete stati vissuti come un fastidio da parte della giunta, e il motivo è che siete 30mila dunque fate massa critica. Invece gli spazi di valorizzazione per la vostra professione ci sono eccome: in primis nella sanità territoriale che oggi sostanzialmente non esiste, con le Case della Salute che quasi ovunque sono scatole vuote».
«I vostri sono concetti di assoluto buon senso che l’azione regionale sposa a parole e contraddice nei fatti: ditemelo voi: siete stati ascoltati in questi anni?» In questi anni proprio no, hanno risposto gli infermieri. "Allora dobbiamo costruirla, l’alternativa credibile. Sono qui per questo, come lo sono stato negli ultimi cinque anni. Oggi le cose procedono come voi mi avete rappresentato per scelta politica, non per svista. Per questo l’unico a poter cambiare le cose sono io, che ho una visione diametralmente opposta della sanità, che vede al centro la persona, paziente o professionista della salute, e non certo l’apparato".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Mattarella a Tbilisi: "La Georgia partner affidabile e stabile"

Mattarella a Tbilisi: "La Georgia partner affidabile e stabile"

Roma, (askanews) - "La Georgia si è dimostrata in questi anni partner affidabile, stabile, per l'Italia e per l'Unione Europea. "Ho citato i positivi punti e risultati conseguiti. A questi si aggiungono altri elementi di forza: la localizzazione strategica della Georgia, vero e proprio corridoio tra due continenti, la leva offerta dall'area di libero scambio con l'Ue, la facilità di contatti ...

 
Seoul, protesta choc con cuccioli morti: stop al massacro di cani

Seoul, protesta choc con cuccioli morti: stop al massacro di cani

Seoul, (askanews) - Protesta choc di alcuni animalisti a Seoul: si sono presentati nella centralissima piazza Gwanghwanum della capitale sudcoreana mostrando dei cuccioli morti su dei vassoi per protestare contro il commercio e il consumo di carne di cane in Asia. Sulle loro magliette la scritta "Stop al massacro di cani". Chris De Ros, presidente di "Last Chance for Animals", spiega: "Dicono che ...

 
Maradona, fan bielorussi in delirio allo stadio di Brest

Maradona, fan bielorussi in delirio allo stadio di Brest

Brest (askanews) - Ovazione e fan in delirio per Diego Armando Maradona. La leggenda del calcio è diventato presidenre della Dinamo Brest, un club della città bielorussa. Maradona si è presentato allo stadio per scoprire la sua nuova squadra.

 
Casamonica, Prestipino: "Scenario criminale di Roma molto complesso"

Casamonica, Prestipino: "Scenario criminale di Roma molto complesso"

(Agenzia Vista) Roma, 17 luglio 2018 Casamonica, Prestipino Scenario criminale di Roma molto complesso Dalle primi luce dell’alba, circa 250 militari del Comando Provinciale Carabinieri di Roma, con l’ausilio di unità cinofile, un elicottero dell’Arma e del personale dell’8° Reggimento “Lazio”, sono impegnati fra Roma e le provincie di Reggio Calabria e Cosenza per eseguire 37 misure cautelari in ...

 
Naturalmente Pianoforte: ecco i big alla rassegna

A Pratovecchio Stia in Casentino

Naturalmente Pianoforte: ecco i big alla rassegna

E' iniziato il conto alla rovescia per la quarta edizione di “Naturalmente Pianoforte”, kermesse pianistica con la direzione artistica di Enzo Gentile, che si terrà dal 18 al ...

07.07.2018

La "Musica dipinta" alla Casa Museo Ivan Bruschi

La mostra

La "Musica dipinta" alla Casa Museo Ivan Bruschi

Sarà inaugurata domenica 8 luglio alle 18.30 alla Casa Museo Ivan Bruschi di Corso Italia, ad Arezzo, la mostra "Musica dipinta. Dalle miniature rinascimentali a Lorenzo ...

07.07.2018

Cine-cene con menù regionali e film alla Sagra del Cinema

Castiglion Fiorentino

Cine-cene con menù regionali e film alla Sagra del Cinema

Tutte le sere il meglio della tradizione gastronomica toscana, le degustazioni delle cantine castiglionesi e le specialità delle cucine regionali d’Italia in uno dei luoghi ...

07.07.2018