Mugnai (FI) incontra gli infermieri: "Riportare la persona al centro del sistema"

Arezzo

Mugnai (FI) incontra gli infermieri: "Riportare la persona al centro del sistema"

22.05.2015 - 22:07

0

"Oggi la persona non è al centro del sistema sanitario regionale, e voi infermieri che avete il compito della presa in carico siete di conseguenza messi al margine. E’ un’architettura da riconfigurare completamente, abbattendo l’apparato per valorizzare la sanità dei servizi e creare un nuovo contesto nel quale la vostra professionalità trovi giusta collocazione". Lo ha assicurato il candidato di Forza Italia alla presidenza della Regione Toscana Stefano Mugnai (Vicepresidente della Commissione sanità del Consiglio regionale) che venerdì 22 maggio, presso l’hotel Gentiluomo di Arezzo, ha incontrato i rappresentanti degli infermieri dei collegi di Arezzo, Siena e Grosseto.
I professionisti della presa in carico del paziente, circa 30mila in Toscana, hanno manifestato il loro disagio per la mancata condivisione e concertazione con cui Rossi ha portato a dama la riforma del sistema sanitario regionale concretizzatosi nella legge regionale 28/2015. Mugnai ha ripercorso la genesi di quella legge: 2E’ una riforma improvvisata. Noi da anni proponevamo di mette mano alla governance della sanità regionale – ricorda – ma Rossi ci rispondeva a suon di risolini affermando che le Asl, se rese troppo grandi dagli accorpamenti, sarebbero implose sotto il loro stesso peso. Poi però c’era da compiacere Renzi per farsi ricandidare. E allora, ecco la folgorazione sulla via delle elezioni e la riforma, frettolosa e non ponderata e non concertata e sulla quale nessuno degli attori della sanità è stato coinvolto2.
Ora però il disegno è reperire le risorse. E le poltrone aumentano: «Per questo la giunta ha già individuato migliaia di esuberi, parole loro, tra il personale sanitario. Rossi ha manifestato l’intenzione di sostituire gli infermieri con gli oss, ottimi lavoratori ma due profili professionali differenti. Il punto è che finora voi infermieri siete stati vissuti come un fastidio da parte della giunta, e il motivo è che siete 30mila dunque fate massa critica. Invece gli spazi di valorizzazione per la vostra professione ci sono eccome: in primis nella sanità territoriale che oggi sostanzialmente non esiste, con le Case della Salute che quasi ovunque sono scatole vuote».
«I vostri sono concetti di assoluto buon senso che l’azione regionale sposa a parole e contraddice nei fatti: ditemelo voi: siete stati ascoltati in questi anni?» In questi anni proprio no, hanno risposto gli infermieri. "Allora dobbiamo costruirla, l’alternativa credibile. Sono qui per questo, come lo sono stato negli ultimi cinque anni. Oggi le cose procedono come voi mi avete rappresentato per scelta politica, non per svista. Per questo l’unico a poter cambiare le cose sono io, che ho una visione diametralmente opposta della sanità, che vede al centro la persona, paziente o professionista della salute, e non certo l’apparato".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Usa, sparatoria Baltimora: 3 morti e 2 feriti, è caccia al killer

Usa, sparatoria Baltimora: 3 morti e 2 feriti, è caccia al killer

Edgewood (Maryland), (askanews) - Tre persone sono state uccise e altre due ferite, nel corso di una sparatoria avvenuta in una zona industriale poco distante da Baltimora, negli Stati Uniti. L'assassino sarebbe stato identificato e sarebbe in fuga: si tratterebbe di un 37enne afroamericano, Radee Labeeb Prince, che ha aperto il fuoco con una pistola. Il sospettato e le vittime sono tutte ...

 
Bankitalia, Visco a sorpresa a commemorazione economista Caffé

Bankitalia, Visco a sorpresa a commemorazione economista Caffé

Roma, (askanews) - Il giorno dopo il via libera della Camera alla mozione Pd che ostacola il rinnovo di Ignazio Visco al vertice della Banca d'Italia, il governatore in carica si presenta - a sorpresa per i giornalisti perché il suo nome non figura tra i partecipanti ufficiali - alla commemorazione dell'economista keynesiano Federico Caffè nella sede di Sioi a piazza Venezia a Roma. Nelle ...

 
I sex toys in ultima puntata programma di Rai2 "Giovanni e Sesso"

I sex toys in ultima puntata programma di Rai2 "Giovanni e Sesso"

Roma, (askanews) - E' dedicata ai sex toys, alla pornografia su internet e alle app per incontri l'ultima puntata di "Giovani e sesso", in onda su Rai2 il 18 ottobre, alle 23.30, viaggio di Alberto D Onofrio nell universo giovanile. Con stile observational, neutrale, privo di ogni tipo di giudizio, D Onofrio non cerca risposte ma racconta storie. Quella di una stylist che ha deciso di aprire un ...

 
A teatro "La strana coppia" con Claudia Cardinale e Ottavia Fusco

A teatro "La strana coppia" con Claudia Cardinale e Ottavia Fusco

Roma, (askanews) - Arriva a teatro "La strana coppia", commedia di Neil Simons, riadattata al femminile con protagoniste due artiste d'eccezione: Claudia Cardinale e Ottavia Fusco, un progetto registico di Pasquale Squitieri, con il quale entrambe hanno condiviso un pezzo molto importante della loro vita sentimentale. Lo spettacolo, la cui regia è stata eseguita da Antonio Mastellone, debutterà ...

 
Berlusconi VS Sorrentino

Film e polemiche

Berlusconi VS Sorrentino

Dalla conferenza per appoggiare il referendum sull'autonomia in Lombardia e Veneto, Silvio Berlusconi coglie l'occasione di rispondere a una domanda sul nuovo film di Paolo ...

18.10.2017

Elio e le storie tese si sciolgono

Musica

Elio e le storie tese si sciolgono

"Ci vuole l'intelligenza di capire di essere fuori dal tempo. Youtuber, rapper, influencer: queste sono le persone che parlano ai giovani oggi. Staremo insieme fino al 2017, ...

18.10.2017

Colin Firth diventa italiano

Concessa la cittadinanza

Colin Firth diventa italiano

Colin Andrew Firth ha ottenuto la cittadinanza italiana. Lo rende noto il ministero dell'Interno. Il famoso attore, premio Oscar per il film "Il discorso del re", ha sposato ...

22.09.2017