Mugnai (FI) incontra gli infermieri: "Riportare la persona al centro del sistema"

Arezzo

Mugnai (FI) incontra gli infermieri: "Riportare la persona al centro del sistema"

22.05.2015 - 22:07

0

"Oggi la persona non è al centro del sistema sanitario regionale, e voi infermieri che avete il compito della presa in carico siete di conseguenza messi al margine. E’ un’architettura da riconfigurare completamente, abbattendo l’apparato per valorizzare la sanità dei servizi e creare un nuovo contesto nel quale la vostra professionalità trovi giusta collocazione". Lo ha assicurato il candidato di Forza Italia alla presidenza della Regione Toscana Stefano Mugnai (Vicepresidente della Commissione sanità del Consiglio regionale) che venerdì 22 maggio, presso l’hotel Gentiluomo di Arezzo, ha incontrato i rappresentanti degli infermieri dei collegi di Arezzo, Siena e Grosseto.
I professionisti della presa in carico del paziente, circa 30mila in Toscana, hanno manifestato il loro disagio per la mancata condivisione e concertazione con cui Rossi ha portato a dama la riforma del sistema sanitario regionale concretizzatosi nella legge regionale 28/2015. Mugnai ha ripercorso la genesi di quella legge: 2E’ una riforma improvvisata. Noi da anni proponevamo di mette mano alla governance della sanità regionale – ricorda – ma Rossi ci rispondeva a suon di risolini affermando che le Asl, se rese troppo grandi dagli accorpamenti, sarebbero implose sotto il loro stesso peso. Poi però c’era da compiacere Renzi per farsi ricandidare. E allora, ecco la folgorazione sulla via delle elezioni e la riforma, frettolosa e non ponderata e non concertata e sulla quale nessuno degli attori della sanità è stato coinvolto2.
Ora però il disegno è reperire le risorse. E le poltrone aumentano: «Per questo la giunta ha già individuato migliaia di esuberi, parole loro, tra il personale sanitario. Rossi ha manifestato l’intenzione di sostituire gli infermieri con gli oss, ottimi lavoratori ma due profili professionali differenti. Il punto è che finora voi infermieri siete stati vissuti come un fastidio da parte della giunta, e il motivo è che siete 30mila dunque fate massa critica. Invece gli spazi di valorizzazione per la vostra professione ci sono eccome: in primis nella sanità territoriale che oggi sostanzialmente non esiste, con le Case della Salute che quasi ovunque sono scatole vuote».
«I vostri sono concetti di assoluto buon senso che l’azione regionale sposa a parole e contraddice nei fatti: ditemelo voi: siete stati ascoltati in questi anni?» In questi anni proprio no, hanno risposto gli infermieri. "Allora dobbiamo costruirla, l’alternativa credibile. Sono qui per questo, come lo sono stato negli ultimi cinque anni. Oggi le cose procedono come voi mi avete rappresentato per scelta politica, non per svista. Per questo l’unico a poter cambiare le cose sono io, che ho una visione diametralmente opposta della sanità, che vede al centro la persona, paziente o professionista della salute, e non certo l’apparato".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

L'arresto per il delitto dei Parioli, due gambe in un cassonetto

L'arresto per il delitto dei Parioli, due gambe in un cassonetto

Roma, (askanews) - E' stato arrestato il presunto responsabile dell'omicidio di una donna a Roma; si tratta del fratello della vittima il cui cadavere fatto a pezzi era stato distribuito in vari cassonetti dei quartieri Parioli e Flaminio. I due abitavano assieme in un appartamento di via Guido Reni e avrebbero spesso litigato per questioni di soldi. La prima macabra scoperta è avvenuta la sera ...

 
Diana indimenticata icona di stile a 20 anni dalla morte

Diana indimenticata icona di stile a 20 anni dalla morte

Londra (askanews) - Ha cambiato il look alla monarchia inglese, ma non solo, è stata un'icona di eleganza e un simbolo del suo tempo. Vent'anni dopo la tragica morte di Lady Diana, il ricordo della "principessa del popolo" è ancora vivissimo. Per comprenderne meglio la figura a Londra è stata allestita a febbraio una mostra a Kensington Palace sulla sua personale concezione di stile. ...

 
La leonessa di Aleppo trasferita ha fatto un leoncino

La leonessa di Aleppo trasferita ha fatto un leoncino

Roma, (askanews) - Ha partorito un leoncino Dana, uno dei tredici animali dello zoo "Magic World" di Aleppo trasferiti dalla città semidistrutta a cura dell'associazione Four Paws. Dana si trova ora in una riserva vicino ad Amman, in Giordania, assieme agli altri animali trasferiti (altri quattro leoni, due tigri, due orsi neri asiatici, due iene e due cani). Poche ore dopo il trasferimento, il ...

 
Usa, rimosse statue sudiste a Baltimora, nessuna violenza

Usa, rimosse statue sudiste a Baltimora, nessuna violenza

Baltimora (askanews) - L'America ancora una volta divisa tra tolleranza e razzismo. Le statue dedicate ai principali protagonisti degli Stati Confederati d'America sono state velocemente rimosse dalle strade e dai parchi di Baltimora, in Maryland, pochi giorni dopo le violenze scoppiate nella vicina Virginia per la rimozione di monumenti simili. Le operazioni della polizia sono state seguite da ...

 
Daniel Craig sarà ancora 007

Cinema

Daniel Craig sarà ancora 007

Daniel Craig ha confermato che sarà nuovamente 007 nel 25esimo film della saga di James Bond. Ma sarà la sua ultima volta nel ruolo dell’agente segreto più famoso al mondo. ...

16.08.2017

Luara Freddi sarà mamma a 45 anni

Gossip

Laura Freddi sarà mamma a 45 anni

Laura Freddi sarà mamma all'età di 45 anni. Lo rivela il settimanale 'Chi', che nel numero in edicola da oggi pubblica le immagini della showgirl in dolce attesa. La diretta ...

16.08.2017

Samantha Iorio, una "lady in soul" alla Fortezza del Girifalco

Cortona

Samantha Iorio, una "lady in soul" alla Fortezza del Girifalco

Ancora un appuntamento musicale nell’intensa programmazione estiva della Fortezza del Girifalco a Cortona. Per “Fortezza Live Summer”, nella serata di mercoledì 16 agosto, ...

14.08.2017