Cerca

Domenica 22 Gennaio 2017 | 02:37

AREZZO

Sindaco: crollo di votanti (57.42%), spoglio alle 14. Incognita ballottaggio

Sindaco: crollo di votanti (57.42%), spoglio alle 14. Incognita ballottaggio

Inizia alle 14 di oggi, lunedì 1 giugno, lo spoglio delle schede elettorali per le amministrative al comune di Arezzo. L'affluenza ha fatto registrare una drastica riduzione dei votanti, precipitati dal 72.10 per cento del 2011 al 57.42 per cento del 31 maggio 2015. Il dato emerso dalle urne delle Regionali mostra un Pd che in città resta primo partito, ma con valori più bassi rispetto alla provincia, 40.81 rispetto al 46, e Forza Italia robusta, secondo partito, con il 17.14 (migliore del 14.4 su base provinciale). Quindi la Lega al 14.32 e il Movimento 5 Stelle al 14.06. Una situazione che se trasposta alle comunali potrebbe determinare il ricorso al ballottaggio per la scelta del nuovo sindaco di Arezzo. Impossibile comunque ogni previsione e parallelismo. Cresce dunque l'attesa, in particolare legata al risultato dei candidati della coalizione di centrosinistra, Matteo Bracciali, e del candidato della coalizione del centrodestra, Alessandro Ghinelli, con tutti gli altri agguerritissimi outsider che fino all'ultimo hanno onorato la competizione elettorale: Maria Cristina Nardone, Massimo Ricci, Gianni Mori, Roberto, Ennio Gori, Gianfranco Morini e Alessandro Ruzzi.

il punto
del direttore