Sergio Casagrande in bianco e nero

LAPIS

L'Italia non è più un Paese per gli italiani

17.06.2017 - 13:05

1

Il nostro titolo è provocatorio, ma non è razzistico. Non intendiamo infatti porre l’accento sull’italianità, intesa dal più crudo punto di vista patriottico o nazionalistico, di chi è nato in Italia. Ma vogliamo estendere l’attenzione sugli italiani in generale, su tutti quelli cioè che vivono (e sopravvivono) nel nostro Paese e che per tali condizioni vengono individuati con il termine “residenti”.

L’Istat li ha fotografati proprio in questi giorni, scoprendo che continuano a diminuire. Anche lo scorso anno il saldo è stato negativo. Facendo cioè la somma delle natalità con gli arrivi dall’estero e sottraendo il tutto alle morti e alle partenze, la popolazione italiana, nell’arco di un solo anno è scesa a 60.589.445 unità, perdendo d’un colpo 76.106 residenti.


In particolare le culle continuano a restare vuote lasciando le cicogne a terra, mentre gli arrivi degli stranieri, o meglio, gli stranieri che arrivano e che scelgono di restare, diminuiscono. E, sul contraltare, aumentano le partenze: gli italiani ex residenti; quelli che se ne vanno altrove, per intenderci.
In appena 12 mesi è come se fosse scomparsa dalla nostra carta geografica e demografica un’intera città delle dimensioni di Caserta.


Il quadro, insomma, è impietoso. E quello che lascia esterrefatti è che nessuno, della nostra classe politica - quella che dovrebbe dirigere il Paese -, si pone il problema come una priorità. Eppure è il segnale più lampante di qual è la situazione che sta vivendo attualmente l’Italia.


L’Italia non è più un Paese per gli italiani. Perché, dopo anni di crescita e di benessere (che, anche se a volte molto contenuto, c’è stato), ora, chi può fugge. Chi non può resta, ma stringe i denti e la cinta. E rinuncia anche a far crescere la sua famiglia; quando magari riesce, a fatica, a formarne una.

Fino a ieri ci consolavamo con il fatto che gli arrivi degli stranieri avrebbero salvato il progresso del Paese. Ma oggi non è più così. E presto, di questo andamento demografico negativo, ne risentiranno pesantemente anche settori come quelli previdenza e del sostegno sociale che vedranno aggravare la già loro precaria situazione generale.


Calo delle nascite e crescita dell’emigrazione sono fenomeni così strettamente legati a tutte quelle altre crisi (economica, occupazionale e del welfare) che, per sperare in una soluzione, ci vorrebbe un grande piano per rifondare l’intero Paese. E, invece, in troppi continuano a guardare il secchio che perde acqua da tutte le parti agitando le braccia, ma senza muovere un dito.

Lo ius soli, poi, di cui si parla in questi giorni, se approvato finirà per falsare le rilevazioni Istat del futuro (si calcolano almeno 400mila residenti in più in un solo colpo dalla “conversioni” di chi oggi è già in Italia ma non è ancora considerato cittadino italiano), ma non risolverà di certo il nocciolo del problema.


Sergio Casagrande
sergio.casagrande@gruppocorriere.it
Twitter: @essecia

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

Più letti oggi

Mediagallery

"Brexit o Euxit", sfide e opportunità del divorzio Ue-Londra

"Brexit o Euxit", sfide e opportunità del divorzio Ue-Londra

Roma, (askanews) - In vista della seconda fase di trattative tra Ue e Londra per la Brexit, si fanno i bilanci di quello che è stato e di quello che sarà. Nel corso del convegno "Brexit o Euxit", promosso dall'associazione Scossa, si è discusso delle prospettive che si aprono con il divorzio dalla Gran Bretagna e l'onorevole Daniele Capezzone ha parlato della vera sfida della Brexit. "E' ...

 
Potere femminile e policentrico: come cambia il sistema dell'arte

Potere femminile e policentrico: come cambia il sistema dell'arte

Milano (askanews) - Un sistema dell'arte meno maschile, meno legato al denaro e più aperto alle novità, siano esse filosofiche, di genere o tecnologiche. Dall'annuale classifica di Art Review sui cento personaggi più influenti nella variegata costellazione dell'arte contemporanea si svela uno scenario decisamente diverso rispetto al 2016, quando dominavano solidi curatori e famosi galleristi. ...

 
Salvataggio su nave da crociera di un Elicottero dell'Aeronautica

Salvataggio su nave da crociera di un Elicottero dell'Aeronautica

Decimomannu (askanews) - Nella tarda mattinata di mercoledì 13 dicembre, un elicottero AB 212 dell'Aeronautica Militare, appartenente all'80esimo Centro Combat SAR (Search And Rescue) di Decimomannu (Ca), dipendente dal 15esimo Stormo, ha tratto in salvbo un passeggero di nazionalità coreana colpito da ischemia a bordo della nave Diadema della Costa crociere che si trovava a circa 160 km a sud ...

 
Mps: a Milano il meeting sul private banking del futuro

Mps: a Milano il meeting sul private banking del futuro

Milano (askanews) - Si è tenuto a Milano il meeting annuale del private banking di Banca Monte dei Paschi di Siena che ha riunito circa 600 dipendenti provenienti da tutta Italia. Una due giorni di confronti sulle linee strategiche e sullo sviluppo del business, che ha confermato la volontà della banca di posizionarsi sul mercato del private come interlocutore di riferimento per un numero sempre ...

 
Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Golden Globe

Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Annunciate a Los Angeles le candidature per la 75esima edizione dei Golden Globe 2018, che si terranno il 7 gennaio al Beverly Hilton Hotel, sede della manifestazione. Bene ...

11.12.2017

Saione in musica

AREZZO

Saione in musica

E' in programma il 15 dicembre "Saione in musica" concerto prenatalizio promosso dal Lions Club Chimera di Arezzo. Appuntamento alle 18.30 nella chiesa di Saione, collaborano ...

10.12.2017

Trecento danzatori e 7 ore di spettacolo al Teatro Petrarca

Il concorso

Trecento danzatori e 7 ore di spettacolo al Teatro Petrarca

Trecento ballerini da trentuno scuole da tutta la penisola, per una maratona di oltre cento coreografie. Il concorso internazionale di danza "Piero della Francesca" raggiunge ...

08.12.2017