Startup, l'innovazione incontra il food

Startup, l'innovazione incontra il food

15.05.2018 - 09:45

0

Roma, 15 mag. - (AdnKronos) - Dalla farina di grilli all’olio di larve da scarafaggi: gli insetti arrivano sulle nostre tavole grazie anche alle startup sempre più attratte dal mondo del food. Lo dimostrano le 800 domande provenienti da tutto il mondo arrivate allo Startupbootcamp Foodtech, acceleratore di startup in ambito alimentare di Roma, che entro luglio ne dovrà selezionare 20. Di queste 20 poi ne verranno scelte 10 che, dopo 4 mesi di 'accelerazione', si presenteranno a investitori ed esperti in occasione del 'Demo Day'.

Il progetto è arrivato alla terza edizione e ha visto nascere diverse realtà, “alcune con prospettive molto interessanti come Elaisian, startup italiana che permette ai produttori di olio d'oliva di monitorare costantemente il proprio campo, prevenire le malattie degli alberi e incrementarne la produttività".

Così Matteo Fago, editore del Salvagente e tra i fondatori e finanziatori di Startupbootcamp Foodtech, racconta all’Adnkronos i risultati di questo progetto e spiega come mettere su una startup vincente. Un settore, quello delle startup, in cui Fago ha acquisito una certa esperienza: nel 1995, infatti, insieme a tre amici, ha dato vita a Venere.com, il primo sito per le prenotazioni alberghiere, venduto poi nel 2005 a Expedia per 200 milioni di euro.

Ma cos’è una startup e cosa la rende vincente? Sul concetto di startup, spiega Fago, “c’è molta confusione. Una startup non è solo una nuova azienda che nasce, ma si tratta di un’azienda con un modello business che potenzialmente può crescere moltissimo e che in pochi anni riesce a moltiplicare l’investimento”.

Per una startup vincente, l’innovazione non può mancare ma da sola non basta. Secondo Fago, infatti, “l’innovazione non è la caratteristica fondamentale di una startup, semmai è il modo attraverso cui la startup ottiene una crescita molto veloce”. Nell’immaginario collettivo, spiega Fago, “la startup crea un mercato che ancora non esiste ma non è sempre così. Per funzionare una startup deve trovare soluzioni nuove a problemi esistenti e puntare così ad una crescita molto veloce. Ed è per questo che su 100 startup che nascono solo una decina riescono ad avere risultati interessanti”.

Tra le startup dell’anno scorso troviamo Kiwi Campus (Sergio Pachon, Colombia), il servizio di food delivery per i campus universitari che adesso, racconta Fago, “in America sta sviluppando un sistema di consegna attraverso robottini”. Ma c’è anche l’indonesiana Biteback Insect, fondata da due ragazzi di 22 anni, in grado di produrre un sostituto dell'olio di palma grazie a un processo industriale che permette di ottenere olio da cucina dalla spremitura di insetti.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Nel Grafene una proprietà che rivoluzionerà le comunicazioni

Nel Grafene una proprietà che rivoluzionerà le comunicazioni

Milano (askanews) - Scoperta nel grafene una straordinaria capacità che potrebbe portare a una rivoluzione nello sviluppo di dispositivi ottici miniaturizzati con lo sfruttamento di frequenze precedentemente inutilizzate per trasmettere su banda larga una grandissima quantità di dati in modo estremamente veloce. Nel maggio 2018, infatti, i ricercatori del progetto Graphene Flagship hanno mostrato ...

 
Agenzia Entrate: sanatoria cartelle? Se nuove norme le attueremo

Agenzia Entrate: sanatoria cartelle? Se nuove norme le attueremo

Roma, (askanews) - "Consentitemi di non rispondere a domande di questo tipo perchè mi sembra che sia nel campo delle dichiarazioni e delle ipotesi quindi attendiamo di capire le norme e poi come sempre, come Agenzia delle entrate, le attueremo". E' quanto ha risposto il vicedirettore dell'Agenzia delle Entrate, Paolo Savini, a chi domandava, a margine di un evento al Cnel, se annunci di nuove ...

 
Altro

Dalla Regione Lazio la prima legge su rider

Più diritti, più tutele, più innovazione in materia di salute e sicurezza per i lavoratori della gig economy. E’ questa in sintesi la proposta di legge sui ‘lavoratori digitali’, già approvata in Giunta, presentata dal governatore del Lazio, Nicola Zingaretti. L’amministrazione parteciperà con uno stanziamento di 2 milioni di euro per il biennio 2019-2020.

 
Altro

Torna l'avventura di Overland, missione India

Un viaggio entusiasmante attraverso riti, culture e paesaggi mozzafiato in 8 imperdibili puntate. Torna l'avventura di Overland. Questa volta i mezzi motorizzati partiranno dal Kerala, la parte più a Sud dell’India, per poi transitare via terra attraverso tutta la penisola esplorando foreste impenetrabili alla ricerca di tigri, solcando gli aridi deserti del Rajastan con i suoi maestosi palazzi, ...

 
"I pirati dell'isola che non c'è" al teatro di Piazza Berlinguer

Cavriglia

"I pirati dell'isola che non c'è" al teatro di Piazza Berlinguer

Sabato 16 giugno alle 21 al Teatro Comunale di Piazza Berlinguer a Cavriglia si terrà l'atto conclusivo del corso di teatro promosso dall'Associazione Culturale Teatrale ...

15.06.2018

CastleTheatre porta in scena Don Chisciotte al Castello di Sorbello

Teatro

CastleTheatre porta in scena Don Chisciotte al Castello di Sorbello

Secondo e ultimo appuntamento di CastleTheatre, la nuova rassegna di teatro nei castelli ideata dall’associazione aretina rumorBianc(O). Domenica 17 giugno al Castello di ...

15.06.2018

Capitan Moscardelli si racconta al Passioni Festival

LA RASSEGNA

Capitan Moscardelli si racconta al Passioni Festival

Penultima e attesa giornata del Passioni Festival venerdì 15 giugno al cinema Eden di Arezzo con due grandissimi appuntamenti. Il primo, alle 18,30, è quello con il capitano ...

15.06.2018