Buoi, barocci e majorette: sfila in città la Sagra di Ruscello

Arezzo

Buoi, barocci e majorette: sfila in città la Sagra di Ruscello

19.07.2015 - 13:10

0

Sfila la sagra di Ruscello. Come ogni terza domenica di luglio, tutti gli organizzatori scendono per strada. In coincidenza con lo svolgimento della Sagra - rievocazione della battitura e mietitura del grano - che si svolge appunto a Ruscello, a due passi da Arezzo, buoi, trattori, micce, barocci e majorette arrivano fino al centro della città. Immancabile Mauro Frosini a dirigere le operazioni con "l'ocio" Piersilvio in braccio, l'unico che non viene sacrificato nei pranzi e cene rigorosamente a base "d'ocio".
“Tutto questo lo facciamo - dice Frosini ideatore della sagra - perchè i bambini e i ragazzi di oggi possano rivevere quella che per noi ed i nostri avi era una grande festa: la mietitura e la battitura del grano. Un’occasione anche per ritrovarsi insieme e per mangiare quei cibi, ocio e coniglio, sognati durante tutto l’anno e concessi solo per le feste comandate di Natale e Pasqua .”
Una rievocazione che inizia in autunno quando viene fatta la semina a mano con il carro trainato dai buoi. Operazione a cui assistono ogni anno numerosi studenti delle scuole aretine. E poi da metà luglio la festa vera e propria attesa dagli alunni, che hanno partecipato alla semina, da tutto il paese di Ruscello, ma anche da tanti aretini che rivivono in questo modo i giorni felici e indimenticabili della loro infanzia. Stand gastronomici, che puntano molto sui piatti tipici della cucina aretina e della battitura: maccheroni fatti a mano “sporcati” con sugo d’ocio, ocio arrosto, colli d’ocio ripieni, coniglio e tante altre specialità. Non mancano poi pizze e antipasti. Subito dopo la cena, non certo dietetica, tutti in pista a ballare per smaltire le calorie in più e per divertirsi, tra un giro di liscio ed una battuta in aretino schietto. Sul palco le migliori orchestre italiane. Sabato 25 luglio concerto ad ingresso gratuito di Gigliola Cinquetti. Una festa che ogni anno aggrega centinaia e centinaia di aretini e che non si dimentica di fare solidarietà. “Tutto quello che incassiamo - spiega Mauro Frosini - lo diamo in beneficenza ad associazioni aretine. In 23 anni abbiamo donato un miliardo delle vecchie lire e tre ambulanze."
 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Stop Glifosato, agricoltori francesi in piazza: Macron ci uccide

Stop Glifosato, agricoltori francesi in piazza: Macron ci uccide

Parigi, (askanews) - In Francia circa 200 agricoltori hanno bloccato gli Champs-Elysées per esprimere le loro preoccupazioni davanti al divieto governativo riguardante l'uso di prodotti fitosanitari, come il diserbante glifosato, che ritengono indispensabili per tutelare l'"eccellenza agricola francese". Tra gli slogan della giornata di protesta "Macron ci uccide". Damien Greffin, presidente ...

 
Franca Sozzani al cinema raccontata dal figlio: una provocatrice

Franca Sozzani al cinema raccontata dal figlio: una provocatrice

Roma (askanews) - Una donna libera, coraggiosa, ribelle: appare così Franca Sozzani nel film diretto dal figlio Francesco Carrozzini, "Franca: chaos and creation", nei cinema il 25, 26 e 27 settembre. Un ritratto sorprendente, diventato ancora più prezioso dopo la prematura morte, nel dicembre scorso, della storica direttrice di Vogue Italia. L'intervista intima alla mamma si alterna con le ...

 
L'Aura torna con "Il contrario dell'amore": ora sono più serena

L'Aura torna con "Il contrario dell'amore": ora sono più serena

Milano (askanews) - Dopo sei anni di assenza L'Aura torna con l'album "Il contrario dell'amore": un viaggio tra le epoche più significative della musica, da quella dei cantautori sino al rock, che riflette un periodo di grandi cambiamenti personali, tra cui il matrimonio e l'arrivo di un figlio. Il cambiamento si riflette anche nel look, a partire dai capelli biondi. "Il contrario dell'amore è ...

 
I nordcoreani indottrinati in difesa di Kim: il pazzo è Trump

I nordcoreani indottrinati in difesa di Kim: il pazzo è Trump

Pyongyang (askanews) - Ore 15, scende il silenzio su Pyongyang, tutti lasciano la loro occupazione e si fermano ad ascoltare il messaggio a reti unificate del leader. Una scena che rievoca le pagine del romanzo distopico "1984" di George Orwell, in cui non si sfugge ai messaggi e agli occhi del Grande Fratello. In mezzo a questa folla nessuno si tira indietro se c'è da rispondere a una domanda ...

 
Sanremo: presenta Claudio Baglioni

Non solo direttore artistico

Sanremo: presenta Claudio Baglioni

Ormai per tutti era già una certezza, ma ora è ufficiale: Claudio Baglioni non sarà soltanto il direttore artistico di Sanremo 2018, ma anche il conduttore del festival che ...

22.09.2017

Ultimi giorni della videoinstallazione "Tristan's Ascension"

ALLA GALLERIA BRUSCHI

Ultimi giorni della videoinstallazione "Tristan's Ascension"

Dopo quasi 4 mesi di apertura termina la mostra che ha sancito la collaborazione tra Fondazione Ivan Bruschi e la Fondazione Strozzi di Firenze: sabato 16 e domenica 17 sono ...

15.09.2017

Morto l'attore Gigi Burruano

Aveva 69 anni

Morto l'attore Gigi Burruano

E' morto a 69 anni l'attore palermitano Gigi Burruano, aveva scoperto di essere gravemente malato qualche mese fa. Attore di teatro, cinema e tv, Burruano ha esordito al ...

11.09.2017