Trent'anni di Sosta Palmizi: di nuovo insieme sul palco, al Mecenate, i sei fondatori

arezzo

Trent'anni di Sosta Palmizi: di nuovo insieme sul palco, al Mecenate, i sei fondatori

18.12.2015 - 10:26

0

Trent'anni di Sosta Palmizi. L'associazione aretine di teatro danza contemporanea festeggia l'ambizioso traguardo e riparte da dove tutto è cominciato. “Era il 1985 – spiega Giorgio Rossi, uno dei fondatori di Sosta Palmizi – rimasti orfani di Carolyn Carlson che dal Teatro La Fenice di Venezia decise di tornare in Francia. Ma noi volevamo costruire qualcosa nel nostro paese e in sei riuscimmo a dare vita a Sosta Palmizi”.

I sei erano: Michele Abbondanza, Francesca Bertolli, Roberto Castello, Roberto Cocconi, Raffaella Giordano e Giorgio Rossi. E stasera, venerdì 18 dicembre, si riuniranno insieme al teatro Mecenate, alle 21, per lo spettacolo “6 Qui” in cui ognuno di loro, improvvisando insieme alle musiche del pianoforte di Arturo Annecchino (che ideò le musiche del loro primo spettacolo “Il Cortile” rappresentato in tutto il mondo in oltre 200 repliche), regaleranno agli spettatori qualcosa di irripetibile. “Ci sembrava il modo migliore per festeggiare – spiega Giorgio Rossi – in questi anni ognuno di noi ha preso strade diverse, fatto scelte differenti, ma abbiamo continuato a fare la danza a modo nostro, nel modo in cui nel 1985 fummo precursori e stasera regaleremo al pubblico un po' dei nostri trent'anni”.

Lo spettacolo sarà preceduto da un'altra esibizione, a Sansepolcro, insieme all'associazione Capotrave/Kilowatt, alle 18 con una navetta pronta a fare la spola tra le due località. A Sansepolcro, al teatro della Misericordia, andrà in scena “Pesadilla”, prova aperta al termine della residenza di e con Piergiorgio Milano. Tra danza, teatro e circo, lo spettacolo indaga con ironia alcune prassi della quotidianità: svegliarsi, lavorare e dormire. Si attraversano una serie di problemi ordinari nella vita di molti: insonnia, narcolessia, sonnambulismo.

Poi alle 21 lo spettacolo aretino. Gli autori del collettivo storico Sosta Palmizi si incontrano a 30 anni dalla sua fondazione e da “Il Cortile”, spettacolo cardine della prima generazione della danza contemporanea d’autore italiana. Li ritroviamo insieme, protagonisti in quel tempo di una rivoluzione coreografica e comunicativa accompagnati dal compositore Arturo Annecchino che creò la drammaturgia sonora. Poesia e ironia; il paradosso, il gioco, l’energia e la folle genialità di quello che è stato il primo collettivo in Italia di danzatori/attori. Oggi autori indipendenti, si incontrano in scena mettendo in gioco il proprio linguaggio artistico in una scrittura aperta che trasformi nel presente il confronto con la memoria. Ritrovarsi e immaginare… un vortice di emozioni, di ricordi, di vite vissute, realizzate e danzate alla scoperta di un terreno meticcio.

La serata sarà un’occasione unica per gli spettatori di entrare in contatto con una realtà simbolo ancora oggi di un’originale forma di teatrodanza. “Perseveranza, pazienza e lavoro – dice Giorgio Rossi – sono questi gli elementi che ci hanno permesso di tagliare questo importante traguardo in un paese difficile come la nostra Italia dal punto di vista della cultura”. Ma Sosta Palmizi non ha mai mollato, buon compleanno allora. Un brindisi ai primi trent'anni con l'auguri che ce ne siano altrettanti fortunati. Perché su questo Giorgio Rossi non ha dubbi. “Non c'è età per danzare, non c'è fine fino alle fine”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Le cheerleaders nordcoreane ballano al suono della loro banda

Le cheerleaders nordcoreane ballano al suono della loro banda

Pyeonchang (Corea del Sud), (askanews) - Sono state la principale attrazione nordcoreana durante le storiche olimpiadi invernali di Pyeonchang in Corea del Sud, che hanno segnato un timido disgelo in nome dello sport fra le due Coree: la squadra di cheerleaders della Corea del Nord ha ballato al suono della sua banda per la gioia di centinaia di persone accorse a vederle sventolando la bandiera ...

 
Manifestazione pro-curda a Roma contro attacco turco su Afrin

Manifestazione pro-curda a Roma contro attacco turco su Afrin

Roma, (askanews) - Alcune centinaia di persone hanno sfilato per la strade di Roma in una manifestazione organizzata dalla rete Kurdistan Italia per protestare contro l'operazione militare turca sulla città di Afrin, in Siria. I manifestanti, partiti da piazza dell'Esquilino hanno percorso via Cavour diretti verso via dei Fori Imperiali. Il corteo si è svolto in contemporanea con una analoga ...

 
Bologna, Merola: poteva andar peggio, vince l'ordine democratico

Bologna, Merola: poteva andar peggio, vince l'ordine democratico

Bologna, (askanews) - "Siamo in un paese democratico" quindi è giusto consentire anche a Forza Nuova di organizzare comizi in vista del voto del 4 marzo. Ma ieri a Bologna le regole sono state fatte rispettare e ha vinto l'ordine democratico. Non ci sono vincitori né vinti". Ne è convinto il sindaco di Bologna del Pd Virginio Merola che ha commentato così i disordini di ieri in città, dopo il ...

 
Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018

Una Pieve preziosa. Quando la pietra diventa gioiello

La mostra a Casa Bruschi

Una Pieve preziosa. Quando la pietra diventa gioiello

"Una Pieve preziosa. Quando la pietra diventa gioiello", in mostra i gioielli ideati e progettati dagli allievi del master in Storia e Design del Gioiello dell'Università di ...

10.02.2018

Ottavia Piccolo e Orchestra Multietnica di Arezzo in "Occident Express"

Stagione di prosa a Cavriglia

Ottavia Piccolo e Orchestra Multietnica di Arezzo in "Occident Express"

Alla stagione del teatro comunale di Cavriglia proseguono gli eventi del cartellone di Fondazione Toscana Spettacolo. Sabato 17 febbraio alle 21.30  Ottavia Piccolo e ...

10.02.2018