Niki Giustini: il ricordo di Fiorini, la "Moglie Bellissima" ad Anghiari

Arezzo

Niki Giustini: il ricordo di Fiorini, la "Moglie Bellissima" ad Anghiari

05.01.2017 - 13:01

0

Sergio Fiorini, organizzatore di spettacoli, attore, controfigura (Roberto Benigni ne “La vita è bella”) e Niki Giustini. Un legame che comincia negli anni Ottanta ai tempi di Vernice Fresca e che arriva fino a oggi. Non si può parlare di un legame lavorativo – nel senso di procuratore e attore - vero e proprio. Fiorini era per così dire un accompagnatore di Niki Giustini legato invece contrattualmente ad altra agenzia. Sergio lo portava in giro nelle date aretine. E ad Arezzo Giustini praticamente ci è cresciuto. “Prima di intraprendere la carriera del comico, faceva il carabiniere- racconta Fiorini -. In servizio nell’Aretino e in Valtiberina. Per questo conosceva bene le nostre zone”. “Quando gli proponevo una data, che ne so a Badia Tedalda, lui sapeva già dove era. Mi diceva: ‘ho capito Sergio, facevo il carabiniere in quelle zone’”. Amante di Walter Chiari, Fiorini lo definisce una “persona molto composta e particolarmente serio, anche se è difficile definire così un comico”. La nostra provincia l’ha toccata tutta. E tra gli aneddoti che nel giorno della morte di Giustini tornano alla mente, Fiorini pesca dalla sua memoria quello di un Capodanno alla Svolta del Podere, a Badia Tedalda. “Stavamo andando su in auto e stava nevicando. Ad un certo punto l’auto si è ritrovata dentro una buca. Niki è sceso per spingerla, mentre io sono rimasto al volante. Di sicuro avrò accelerato troppo e le ruote hanno fatto il resto. Siamo arrivati a Badia Tedalda e Niki era completamente sporco di fango e neve. Doveva andare in scena. Come facciamo? Gli ho dato i miei vestiti. Ricordo che recitò praticamente con un vestito di due taglie sotto”. Anche ad Anghiari Niki Giustini lo ricordano. Leonardo Pieraccioni, amico dai tempi di Vernice Fresca, lo volle nel film “Una moglie bellissima”. Lui faceva la parte del sacerdote che accompagna il monsignore in chiesa. “Per te la messa continua”, fu una delle sue battute. Niki Giustini chiuse anche la campagna elettorale di Lucherini. “In piazza Grande. Si stava aspettando Berlusconi – racconta ancora Sergio – E lui si mise dietro le quinte a fare l’imitazione del Cavaliere. Un comico incredibile. Un personaggio elegante e schivo. Ciao Niki, amico di tante serate. Grazie per le risate che ci hai regalato”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Shirin Neshat, artista che racconta se stessa attraverso le donne

Shirin Neshat, artista che racconta se stessa attraverso le donne

Roma (askanews) - Shirin Neshat è una delle più importanti artiste del mondo, ha vinto il Leone d'oro della 48esima Biennale d'Arte con "Turbulent", e il Leone d'argento per la miglior regia alla Mostra del cinema con il suo primo lungometraggio, "Donne senza uomini". Nata in Iran 60 anni fa, attraverso i suoi lavori ha sempre denunciato gli integralismi religiosi e la condizione femminile nel ...

 
Orban: nei paesi con migranti cristianesimo perde il suo ruolo

Orban: nei paesi con migranti cristianesimo perde il suo ruolo

Varsavia, (askanews) - Il premier ungherese Viktor Orban ha dichiarato che "il cristianesimo sta perdendo il suo ruolo" nei Paesi che accolgono migranti ed è tornato a difendere i Paesi che rifiutano di accettare le "quote" di profughi da collocare in base ai piani Ue. "Non vogliamo diventare come questi paesi. Non vogliamo diventare paesi con migranti, non vogliamo una popolazione mista, non ...

 
Siria, a Raqqa imminente l'annuncio della vittoria sull'Isis

Siria, a Raqqa imminente l'annuncio della vittoria sull'Isis

Raqqa (askanews) - Ballano i soldati a Raqqa. Nell'ormai ex "capitale" dello Stato Islamico nel Nord della Siria "non ci sono più combattenti" dell'organizzazione terroristica e l'annuncio della vittoria avverà "non appena saranno terminati i lavori di bonifica". E' quanto riferisce l'Osservatorio siriano per i diritti umani, una Ong con sede a Londra che conta su una vasta rete di attivisti in ...

 
Stop Glifosato, agricoltori francesi in piazza: Macron ci uccide

Stop Glifosato, agricoltori francesi in piazza: Macron ci uccide

Parigi, (askanews) - In Francia circa 200 agricoltori hanno bloccato gli Champs-Elysées per esprimere le loro preoccupazioni davanti al divieto governativo riguardante l'uso di prodotti fitosanitari, come il diserbante glifosato, che ritengono indispensabili per tutelare l'"eccellenza agricola francese". Tra gli slogan della giornata di protesta "Macron ci uccide". Damien Greffin, presidente ...

 
Sanremo: presenta Claudio Baglioni

Non solo direttore artistico

Sanremo: presenta Claudio Baglioni

Ormai per tutti era già una certezza, ma ora è ufficiale: Claudio Baglioni non sarà soltanto il direttore artistico di Sanremo 2018, ma anche il conduttore del festival che ...

22.09.2017

Ultimi giorni della videoinstallazione "Tristan's Ascension"

ALLA GALLERIA BRUSCHI

Ultimi giorni della videoinstallazione "Tristan's Ascension"

Dopo quasi 4 mesi di apertura termina la mostra che ha sancito la collaborazione tra Fondazione Ivan Bruschi e la Fondazione Strozzi di Firenze: sabato 16 e domenica 17 sono ...

15.09.2017

Morto l'attore Gigi Burruano

Aveva 69 anni

Morto l'attore Gigi Burruano

E' morto a 69 anni l'attore palermitano Gigi Burruano, aveva scoperto di essere gravemente malato qualche mese fa. Attore di teatro, cinema e tv, Burruano ha esordito al ...

11.09.2017