Foschi: L'Arezzo timbrato Capuano gioca bene"

Luciano Foschi

LEGA PRO

Foschi: L'Arezzo timbrato Capuano gioca bene"

10.10.2014 - 17:09

0

Luciano Foschi ha preso il Pordenone in corsa e adesso ha un solo obiettivo: conquistare la salvezza. “Ma non certo domani”, dice l’allenatore prossimo avversario dell’Arezzo. Foschi è arrivato sulla panchina del Pordenone da poco - come da nemmeno una settimana è arrivata la prima vittoria - al posto di Lamberto Zauli. Tra i tecnici avversari di questo girone, è uno dei pochi che Capuano lo ha già affrontato. “Io allenavo il Teramo e lui il Sora. Ci siamo scontrati in quel periodo, ma non ricordo come andò a finire”. Sabato 11 ottobre di sicuro l’allenatore amaranto gli rinfrescherà la memoria, visto che a lui non sfugge un risultato. “Ma Capuano non si conosce solo per averlo affrontato una o due volte - dice ancora Foschi - Ormai è un allenatore che la categoria la conosce come le sue tasche e sappiamo come mette in campo le sue squadre”. Se gli chiediamo come, il tecnico risponde: “Bene le mette in campo. Sa farle giocare bene. Ecco, perché non mi meraviglia che l’Arezzo sia così partito a spron battuto. Le squadre di Capuano giocano tutte bene”.
Ed elogia soprattutto i pregi degli amaranto: “Nonostante che siano partiti in ritardo, hanno messo sotto avversarie di tutto rispetto come il Bassano. In questa settimana mi sono visto la partita più e più volte e ho confermato quanto già sapevo che Capuano i suoi giocatori li fa giocare bene”. Lo ripete spesso, Foschi, che dal suo Pordenone invece si aspetta una “partita dignitosa”. “Sappiamo che l’Arezzo non è una squadretta così. Sappiamo che è stata costruita per qualcosa di importante. Noi? Faremo la nostra gara, siamo impantanati nei bassi fondi della classifica e vedremo di uscire indenni dal Comunale, ma non sarà facile. La salvezza non dobbiamo di certo conquistarla contro l’Arezzo”.
L’esatto opposto invece di quello che pensano gli amaranto. Vale a dire che la salvezza se la devono conquistare proprio con queste squadre come il Pordenone. “Figuriamoci quanto sarà dura vincere, se consideriamo poi il fattore campo”. Ma Foschi prova a puntare sul riscatto dell’ex. Ce ne sono due che hanno vestito la maglia dell’Arezzo. Denis Maccan e Maurizio Peccarisi. Il primo attaccante e l’altro difensore. Arrivarono ad Arezzo in un’annata non troppo fortunata. E ci tornano dopo quasi dieci anni. “Maccan - dice Foschi - E’ stato decisivo domenica scorsa contro la Cremonese e mi auguro che tornare in uno stadio dove ci ha già giocato gli possa dare quella carica giusta. Lo stesso vale per Peccarisi che è uscito dall’infermeria proprio mercoledì”.Il Pordenone soggiornerà in un albergo della città, a conferma che il ritorno in Lega Pro ha ridato un po’ di giro anche agli albergatori aretini. Questa la probabile formazione del Pordenone: Maniero, Placido, Possenti, Migliorini, Peccarisi, Corrado, Simoncelli, Buratto, Maccan, Conti, Benatti.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Gasparri: non capoisco che problema sia Savona per Mattarella
Il senatore di Forza Italia

Gasparri: non capoisco che problema sia Savona per Mattarella

aurizio Gasparri, senatore responsabile degli enti locali per Forza Italia, ieri era in tour elettorale in Umbria, ed è venuto al gruppo Corriere scambiando qualche opinione su quel che sta accadendo nella capitale, con il tentativo di formare il governo (che gli azzurri avverseranno) impantanato sulla nomina di Paolo Savona all'Economia. Sorride Gasparri “per l'ironia del momento politico”. E ...

 
Fallico: il business internazionale è stanco di sanzioni a Russia

Fallico: il business internazionale è stanco di sanzioni a Russia

San Pietroburgo, (askanews) - L'edizione 2018 del Forum di San Pietroburgo ha dimostrato che il business e le aziende sono sempre più insofferenti nei confronti del regime di sanzioni contro la Russia: ne è convinto Antonio Fallico, presidente dell'Associazione Conoscere Eurasia e di Banca Intesa Russia. "Questo forum ha registrato ufficialmente più di 22.000 persone che provengono da 100 paesi. ...

 
Elicotteri di Russia: pronti a cooperazione con Leonardo

Elicotteri di Russia: pronti a cooperazione con Leonardo

San Pietroburgo (Russia), (Askanews) - Elicotteri di Russia al forum economico internazionale di San Pietroburgo, dopo una presentazione particolarmente importante a Mosca del VRT500, un elicottero di produzione russa, multi ruolo, di grande manovrabilità, assolutamente nuovo, sviluppato con un team internazionale di ingegneri. Ce ne parla Andrey Boginsky, ex viceministro del commercio e ...

 
Quando cadono le stelle (dello spettacolo): gli scivoloni sul palco

Quando cadono le stelle (dello spettacolo): gli scivoloni sul palco

L'ultimo è stato Bono Vox, scivolato durante il live allo United Center di Chicago. Ma le cadute recenti dei grandi del mondo dello spettacolo sono state tante. Eccone alcune, da Morandi, 'volato' giù dal palco, a Madonna, inciampata all'indietro durante la sua performance ai Brit Award.

 
Super Ginger: un fuori stagione al Teatro Virginian

Lo spettacolo

Super Ginger: un fuori stagione al Teatro Virginian

Torna il mercoledì del Teatro Virginian di Arezzo (in via de' Redi) che alza nuovamente il sipario sul suo ricco fuori stagione, ciliegina sulla torta di una stagione di ...

14.05.2018

Al festival di teatro spontaneo c'è "Ferdinando"

La rassegna

Al festival di teatro spontaneo c'è "Ferdinando"

Torna il festival di teatro spontaneo. Bramosie sessuali, sentimenti intensi e qualche risata per lo spettacolo “Ferdinando” di venerdì 18 maggio, alle ore 21,15 presso il ...

14.05.2018

"Segni di memoria, semi di storia", conferenza dell'Archivio dei Diari

Pieve Santo Stefano

"Segni di memoria, semi di storia", conferenza dell'Archivio dei Diari

Dalla Fondazione Palazzo Strozzi di Firenze all’Archivio dei diari di Pieve Santo Stefano per raccontare un ventennio di cambiamenti e trasformazioni che ha segnato l’Italia: ...

14.05.2018