Foschi: L'Arezzo timbrato Capuano gioca bene"

Luciano Foschi

LEGA PRO

Foschi: L'Arezzo timbrato Capuano gioca bene"

10.10.2014 - 17:09

0

Luciano Foschi ha preso il Pordenone in corsa e adesso ha un solo obiettivo: conquistare la salvezza. “Ma non certo domani”, dice l’allenatore prossimo avversario dell’Arezzo. Foschi è arrivato sulla panchina del Pordenone da poco - come da nemmeno una settimana è arrivata la prima vittoria - al posto di Lamberto Zauli. Tra i tecnici avversari di questo girone, è uno dei pochi che Capuano lo ha già affrontato. “Io allenavo il Teramo e lui il Sora. Ci siamo scontrati in quel periodo, ma non ricordo come andò a finire”. Sabato 11 ottobre di sicuro l’allenatore amaranto gli rinfrescherà la memoria, visto che a lui non sfugge un risultato. “Ma Capuano non si conosce solo per averlo affrontato una o due volte - dice ancora Foschi - Ormai è un allenatore che la categoria la conosce come le sue tasche e sappiamo come mette in campo le sue squadre”. Se gli chiediamo come, il tecnico risponde: “Bene le mette in campo. Sa farle giocare bene. Ecco, perché non mi meraviglia che l’Arezzo sia così partito a spron battuto. Le squadre di Capuano giocano tutte bene”.
Ed elogia soprattutto i pregi degli amaranto: “Nonostante che siano partiti in ritardo, hanno messo sotto avversarie di tutto rispetto come il Bassano. In questa settimana mi sono visto la partita più e più volte e ho confermato quanto già sapevo che Capuano i suoi giocatori li fa giocare bene”. Lo ripete spesso, Foschi, che dal suo Pordenone invece si aspetta una “partita dignitosa”. “Sappiamo che l’Arezzo non è una squadretta così. Sappiamo che è stata costruita per qualcosa di importante. Noi? Faremo la nostra gara, siamo impantanati nei bassi fondi della classifica e vedremo di uscire indenni dal Comunale, ma non sarà facile. La salvezza non dobbiamo di certo conquistarla contro l’Arezzo”.
L’esatto opposto invece di quello che pensano gli amaranto. Vale a dire che la salvezza se la devono conquistare proprio con queste squadre come il Pordenone. “Figuriamoci quanto sarà dura vincere, se consideriamo poi il fattore campo”. Ma Foschi prova a puntare sul riscatto dell’ex. Ce ne sono due che hanno vestito la maglia dell’Arezzo. Denis Maccan e Maurizio Peccarisi. Il primo attaccante e l’altro difensore. Arrivarono ad Arezzo in un’annata non troppo fortunata. E ci tornano dopo quasi dieci anni. “Maccan - dice Foschi - E’ stato decisivo domenica scorsa contro la Cremonese e mi auguro che tornare in uno stadio dove ci ha già giocato gli possa dare quella carica giusta. Lo stesso vale per Peccarisi che è uscito dall’infermeria proprio mercoledì”.Il Pordenone soggiornerà in un albergo della città, a conferma che il ritorno in Lega Pro ha ridato un po’ di giro anche agli albergatori aretini. Questa la probabile formazione del Pordenone: Maniero, Placido, Possenti, Migliorini, Peccarisi, Corrado, Simoncelli, Buratto, Maccan, Conti, Benatti.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Iran, Rohani: "Vertice Arabia Saudita con Usa solo uno show"

Iran, Rohani: "Vertice Arabia Saudita con Usa solo uno show"

Roma, (askanews) - Il vertice che ha visto riuniti a Riad Stati Uniti, paesi arabi e Stati musulmani e nel corso del quale l'Iran è stato fortemente criticato, è stato uno "show" senza alcun valore politico: a dichiararlo il presidente iraniano Hassan Rohani. "Il vertice in Arabia Saudita è stato solo uno show, senza alcun valore politico, né concreto". Parlando alla tv di Stato, nel corso della ...

 
Trump al Muro del Pianto, prima visita di un presidente Usa

Trump al Muro del Pianto, prima visita di un presidente Usa

Gerusalemme (askanews) - Donald Trump si è recato al Muro del Pianto, diventando il primo presidente degli Stati Uniti in carica a visitare il luogo più sacro dell'ebraismo. Accompagnato dal genero e consigliere, Jared Kushner, che è ebreo, ha appoggiato la mano destra sul muro, indossando una kippah, il copricapo usato dagli ebrei nei luoghi di culto. Trump ha preferito visitare il Muro del ...

 
Trump: l'Iran finanzia il terrorismo, non deve avere il nucleare

Trump: l'Iran finanzia il terrorismo, non deve avere il nucleare

Gerusalemme (askanews) - "L'Iran non dovrà mai essere autorizzato a possedere armi nucleari, mai e poi mai, e deve cessare il letale finanziamento, la formazione e l'equipaggiamento delle milizie terroristiche". Lo ha detto il presidente degli Stati Uniti Donald Trump durante la sua visita a Gerusalemme, dove ha incontrato il presidente israeliano Reuven Rivlin. "Soprattutto gli Stati Uniti e ...

 
Nek all'Arena di Verona, le immagini del "sogno che si realizza"

Nek all'Arena di Verona, le immagini del "sogno che si realizza"

Milano (askanews) - Più di 12mila spettatori hanno assistito alla prima volta di Nek all'Arena di Verona: un concerto sold out per festeggiare gli oltre 25 anni di carriera con tutto il repertorio del cantante, dalle hit del passato a quelle dell'ultimo album "Unici". "30 anni fa fantasticavo all'idea di suonare qui ed ecco che il ragazzino diventa un uomo e gli si aprono le porte dell'Arena di ...

 
Mariano Di Vaio, canzone da hit

Il fatto

Mariano Di Vaio, canzone da hit

Mariano Di Vaio festeggia il suo 28esimo compleanno con un autentico fuoco d’artificio: lancia la sua prima canzone che si intitola "Wait for me", di cui è autore e ...

09.05.2017

I Rolling Stones in Italia

L'evento

I Rolling Stones in Italia

I Rolling Stones tornano in Italia, per un'unica data. Il 23 settembre saranno al Lucca Summer Festival. Il tour del 2017 si chiamerà 'Stones - No filter' e vedrà Mick Jagger,...

09.05.2017

Maltese, boom di ascolti

Fiction

Maltese, boom di ascolti

Esordio con boom di ascolti per la fiction Maltese - Il romanzo del commissario, con Kim Rossi Stuart, che lunedì sera su Rai1 ha ottenuto il 30.3% di share pari a una media ...

09.05.2017