Capuano: "Esternazioni del dopo partita
Ho chiesto scusa a Montini"

Lega Pro

Capuano: "Esternazioni del dopo partita
Ho chiesto scusa a Montini"

04.11.2014 - 15:35

0

Le scuse, il figlio, le checche e ora anche i forni crematori. Eziolino Capuano non si lascia sfuggire niente nella conferenza stampa che accompagna due giorni dopo le dichiarazioni dopo la partita di Alessandria. "Ho detto che in campo voglio gli uomini e non le checche, ma non era mia intenzione offendere nessuno. Io non posso chiedere scusa di una frase che non era mia intenzione pronunciare in maniera offensiva. Sono state affermazioni del dopo partita. Uno sfogo e guardate qua che polverone hanno alzato. Ho chiesto scusa a Montini (lo aveva invitato ad andare a lavare i panni ndr), ma il ragazzo sa quanto lo stimo e che lo dico solo per spronarlo". "Mi dispiace di avere sollevato un polverone. Come successe qualche anno fa quando dissi: 'chi vende le partite deve bruciare nei forni crematori'. Il giorno dopo mi sono sentito accusato di essere un nazista. Ma come allora oggi non era mia intenzione offendere nessuno".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Spinoza, un artista olandese e un ristorante giapponese a Milano

Spinoza, un artista olandese e un ristorante giapponese a Milano

Milano (askanews) - "Every decision is a final refusal". "Ogni decisione alla fine è un rifiuto". La frase campeggia, sotto forma di wall drawing, su una grande parete in uno dei più noti ristoranti giapponesi di Milano, Zazà Ramen di via Solferino, dove ogni sei mesi il suo proprietario, Brendan Becht, invita un artista a intervenire con un'opera che cambia l'atmosfera del locale. "E' un artista ...

 
Gioia disperata delle madri di Srebrenica alla condanna di Mladic

Gioia disperata delle madri di Srebrenica alla condanna di Mladic

Sarajevo, (askanews) - La condanna all'ergastolo a Ratko Mladic, l'ex comandante militare serbo bosniaco, soprannominato il "macellaio dei Balcani", inflitta dal Tribunale penale internazionale dell'Aia ha lenito, in qualche modo, il dolore delle madri delle vittime del massacro di Srebrenica, il più grave registrato in Europa dalla Seconda guerra mondiale, che hanno assistito le une a fianco ...

 
Rubavano ai coetanei, presi a Milano tre giovani borseggiatori

Rubavano ai coetanei, presi a Milano tre giovani borseggiatori

Milano (askanews) - Mano leggerissima e compagni di "copertura". Con una destrezza da navigati borseggiatori, documentata dalle telecamere di sorveglianza, tre ragazzi (due minorenni e un neo maggiorenne) sono stati identificati come autori di una serie di rapine, scippi e furti a danno di coetanei in diversi locali del centro di Milano. Nelle immagini diffuse dalla polizia, si vedono i giovani ...

 
Cecilia Guerra (Mdp): non possiamo trovare accordo con il Pd

Cecilia Guerra (Mdp): non possiamo trovare accordo con il Pd

Roma, 22 nov. (askanews) - Il tempo è scaduto, nessuna intesa con il Pd alle prossime elezioni. Così i capigruppo di Mdp e Sinistra italiana, Cecilia Guerra e Giulio Marcon, all'uscita dall'incontro con la delegazione Dem, sanciscono la chiusura di ogni alleanza. "Non abbiamo dato una disponibilità a una trattativa in quanto abbiamo di nuovo sottolineato come le differenze di impostazione ...

 
Paolo Fresu e Daniele di Bonaventura all'Auditorium "Le Fornaci"

Terranuova Bracciolini

Paolo Fresu e Daniele di Bonaventura all'Auditorium "Le Fornaci"

Sabato 2 dicembre, presso il centro culturale auditorium Le Fornaci di Terranuova Bracciolini, in provincia di Arezzo, alle ore 21:30 si terrà il concerto del duo composto da ...

22.11.2017

Fabrizio Frizzi a passeggio con la famiglia

L'esclusiva di "Chi"

Fabrizio Frizzi a passeggio con la famiglia

Fabrizio Frizzi passeggia con accanto la moglie Carlotta e la figlia Stella. Ecco le prime foto pubblicate in esclusiva dal settimanale "Chi" dopo l'ischemia che ha colpito ...

21.11.2017

"Vasari, Jacone e la maniera bizzarra" alla Casa Museo Bruschi

La mostra

"Vasari, Jacone e la maniera bizzarra" alla Casa Museo Bruschi

Alla Casa Museo di Ivan Bruschi di Arezzo inaugurata la mostra “Vasari, Jacone e la maniera bizzarra”. All’apertura dell’esposizione, che sarà visibile fino al 18 febbraio ...

18.11.2017