L'ex Baclet: "Ad Arezzo la mia stagione più bella"

LEGA PRO

L'ex Baclet: "Ad Arezzo la mia stagione più bella"

15.11.2014 - 13:05

0

Non c’è solo Matteo Serafini tra gli ex della sfida di domenica contro la Pro Patria. L’altra faccia dell’attacco bianco blu si chiama Alain Pierre Baclet e non ha bisogno di presentazioni. Attaccante francese, fu acquistato dall’Arezzo in serie B nel 2005. Aveva appena 19 anni e fu spedito a farsi le ossa in prestito prima al Gela e poi alla Juve Stabia dove, ironia della sorte, c’era ad aspettarlo proprio Eziolino Capuano. Poi il ritorno in amaranto e la consacrazione nell’anno di Cari stagione 2008-2009: 27 presenze e 11 gol, il suo record personale. Il gol di rovesciata contro la Pistoiese è rimasto nell’album dei ricordi. E anche nella memoria di Baclet. “Non mi è più capitato di ritrovare l’Arezzo - spiega Baclet - ma lì ho passato la mia stagione più bella. Giocai sempre, feci tantissimi gol. Un’esperienza bellissima”. E dunque un’emozione giocarci da avversario. “Sì, credo che mi farà effetto vedere le maglie amaranto e giocarci contro - sorride - ma credo che sarebbe stato molto peggio giocare contro al Comunale”. Appuntamento rimandato. Domenica tocca alla Pro Patria accogliere il Cavallino che deve guardarsi le spalle, con tutti questi ex la maledizione è dietro l’angolo. Ma Baclet promette: “Se segno non esulto, non ho esultato neanche a Novara dove ho giocato sì e no otto partite, come faccio a esultare contro l’Arezzo con tutto quello che mi ha dato”. Arezzo, infatti, oltre a una stagione entusiasmante, fallita soltanto ai play off, a Baclet ha regalato anche le ali per spiccare il volo. Dopo quell’annata in amaranto si trasferì a Lecce dove esordì in serie B poi Vicenza e Frosinone sempre tra i cadetti, un’operazione al crociato, e alla fine la cessione al Novara da cui è andato in prestito l’anno scorso alla Casertana (ancora con Capuano in panchina) e quest’anno alla Pro Patria. “Ma Arezzo resta sempre il luogo dove mi sono trovato meglio - ricorda - una grande piazza, un grande tifo. Mi è dispiaciuto quando la società è ripartita dalla serie D, forse anche questa Lega Pro è stretta per una squadra come l’Arezzo”. E se gli chiedi qual’è il ricordo più bello che si è portato via dalla nostra città risponde: “Non saprei - ricorda - lì ho vissuto tanti momenti belli ma forse quella rovesciata nel match al Comunale contro la Pistoiese è quello che mi è rimasto più impresso. Finì 3-1, mi sembra”. Ottima memoria. La bicicletta è rimasta nel cuore dei tifosi coi quali aveva instaurato un bel feeling. “Il pubblico mi voleva bene, mi ha sempre portato in alto - ricorda - e anche per questo non esulterò se segnerò domenica”. Vada come vada, però, si giocherà a viso aperto a Busto Arsizio. “Capuano lo conosco bene - commenta - e anche il suo 3-5-2 ben chiuso in difesa. E’ una squadra tosta, speriamo che arrivi qua un po’ sottotono, ma non credo, dopo le due sconfitte avrà voglia di riscattarsi mentre noi vogliamo dare seguito alla vittoria di domenica scorsa contro il Pordenone. Quindi sarà un bel match accesso”. E se gli chiedi un pronostico non si tira indietro: “1-0 vinciamo noi - avverte - speriamo con un gol di Baclet”. Ma all’Arezzo bastano quelli che ha segnato con la maglia amaranto addosso.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Parolin: vi spiego come lavora la diplomazia vaticana

Parolin: vi spiego come lavora la diplomazia vaticana

Mosca, (askanews) - La diplomazia vaticana propone gli ideali della fraternità, della solidarietà, della pace. Anche se a volte si scontrano con interessi nazionali ben specifici. La sfida è proprio questa. Come spiega in questa intervista esclusiva ad askanews, il cardinale Pietro Parolin, segretario di stato vaticano. "I mattoni con cui cerchiamo di costruire tutti i ponti sono in primo luogo ...

 
"Easy", dal successo di Locarno ai cinema, pensando a Kaurismaki

"Easy", dal successo di Locarno ai cinema, pensando a Kaurismaki

Roma (askanews) - Al festival di Locarno ha avuto un enorme successo e il protagonista Nicola Nocella ha vinto il premio della critica, dal 31 agosto "Easy - Un viaggio facile facile" di Andrea Magnani arriverà nei cinema. Il film racconta il viaggio surreale di Isidoro, detto Easy, ex campione di Go Kart, depresso e con molti chili di troppo, che per togliere il fratello dai guai deve portare in ...

 
Malasanità, a Napoli tre inchieste sulla morte di Antonio Scafuri

Malasanità, a Napoli tre inchieste sulla morte di Antonio Scafuri

Napoli, (askanews) - Arriveranno i Nas all'ospedale di Napoli Loreto Mare, per aiutare a scoprire cosa è successo ad Antonio Scafuri nella notte fra il 16 e il 17 agosto; il ragazzo è morto dopo il ricovero in codice rosso per un incidente in moto. Secondo la famiglia, gli infermieri litigavano su chi avrebbe dovuto accompagnarlo a fare una AngioTac in un'altra struttura. Per ora la famiglia non ...

 
Cardinale Parolin: il Papa a Mosca? Le belle sorprese servono

Cardinale Parolin: il Papa a Mosca? Le belle sorprese servono

Mosca, (askanews) - "Per quanto riguarda il viaggio del Papa o di un incontro, non avrei elementi per esprimermi. Adesso si è innescata, penso di poterla chiamare, una dinamica positiva, dopo il viaggio e l'incontro a Cuba, e adesso questo grande evento di popolo con la visita delle Reliquie di San Nicola (in Russia). E tutto questo deve portare a nuovi passi e nuove iniziative. Un po' alla volta ...

 
il gabibbo striscia la notizia

"STRISCIA LA NOTIZIA" IN LUTTO

E' morto il Gabibbo: Gero Cardarelli stroncato da un male incurabile

E' morto Gero Cardarelli, che per 27 anni è stato la vera anima del Gabibbo. Gero era infatti l'uomo che animava, da dentro, il celebre pupazzo rosso di "Striscia la notizia"....

20.08.2017

Jerry Lewis

Jerry Lewis

LUTTO NEL MONDO DELLO SPETTACOLO

Addio a Jerry Lewis, genio della comicità

È morto a Las Vegas, a 91 anni, l’attore statunitense Jerry Lewis, considerato dalla critica uno dei comici più celebri dello spettacolo Usa. Lo ha riportato alle 19.55 (ora ...

20.08.2017

Daniel Craig sarà ancora 007

Cinema

Daniel Craig sarà ancora 007

Daniel Craig ha confermato che sarà nuovamente 007 nel 25esimo film della saga di James Bond. Ma sarà la sua ultima volta nel ruolo dell’agente segreto più famoso al mondo. ...

16.08.2017