Mauro Ferretti

Lega Pro

Tuona Ferretti: "Basta divieti o chiudo le porte dello stadio"

14.01.2017 - 12:26

0

“Un’altra trasferta proibita e giochiamo il resto del campionato a porte chiuse”. Tuona il presidente Mauro Ferretti all’indomani dell’annullamento della partita amichevole tra Arezzo e Perugia. La partita che era in programma sabato 14 gennaio alle 15 allo stadio Comunale, non verrà disputata, perché come già era successo nell’estate del 2015, non ci sono le condizioni per giocare un derby così. La rivalità tra le due città, secondo chi ha detto no (ma alla fine chi lo ha detto?), è troppo alta e non può essere garantita la sicurezza. E dunque la soluzione è: meglio non giocare. Praticamente dapprima l’Osservatorio delle manifestazioni sportive che doveva decidere ha invece delegato la risposta al Comitato di Analisi per la sicurezza delle manifestazioni sportive. Insomma un tira e molla e alla fine niente partita. Amareggiato, anzi arrabbiato il presidente Ferretti che non se la prende con i tifosi – ovviamente – ma con coloro che “non si prendono responsabilità – dice il massimo dirigente amaranto - Se sono la paura o il timore che succeda qualcosa si prendono i provvedimenti contro coloro che fanno danni a persone e altro, non è questa la politica giusta di proibire a tutti noi di goderci uno spettacolo sicuramente bello e avvincente”. E quindi come è stata presa la soluzione di non giocare contro il Perugia, Mauro Ferretti prende anche un altro tipo di decisione: “Se dovesse succedere ancora che venga proibita una trasferta ai tifosi che devono venire ad Arezzo, oppure ai nostri tifosi che devono andare in qualche altro stadio, giocheremo tutte le partite del campionato a porte chiuse. Non è possibile andare avanti così”. Spiega ancora: “Resteremo fuori dallo stadio. Me compreso. Nel senso che me ne starò insieme ai tifosi, perché è arrivato il momento di finirla. Noi le nostre responsabilità ce le prendiamo quando organizziamo una partita ed è giusto che se le prendano anche gli altri”. 

articolo in edicola e on line

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Di Maio a "Italia 18": Ora per fare notizia sbaglio i gerundi

Di Maio a "Italia 18": Ora per fare notizia sbaglio i gerundi

Milano, (askanews) - "Guardi non fanno più notizia, sto iniziando a sbagliare i gerundi magari riesco a fare più notizia, visto che non parla mai del merito ma di queste cose. Tra l'altro a quei signori che hanno fatto i maestrini ho risposto che quella forma è corretta e lo dicono anche fior fiore di persone che si occupano di grammatica. Vedo sempre questi maestrini che ci correggono ...

 
Malagò: Carolina Kostner portabandiera alla cerimonia di chiusura

Malagò: Carolina Kostner portabandiera alla cerimonia di chiusura

PyeongChang (askanews) - "Abbiamo voluto pensare a Carolina per riconoscenza, per gratitudine per questa meravigliosa carriera che ha fatto": così il presidente del Coni, Giovanni Malagò, ha annunciato e motivato la scelta di Carolina Kostner come portabandiera azzurra alla cerimonia di chiusura dei Giochi olimpici invernali di PyeongChang. Un omaggio a tutta la sua carriera e un auspicio perché ...

 
Malagò: Olimpiadi al femminile, per le donne ancora più difficile

Malagò: Olimpiadi al femminile, per le donne ancora più difficile

PyeongChang (askanews) - "Medaglie che hanno ancora più valore a fronte delle maggiori difficoltà che nel nostro Paese le donne continuano ad avere per poter fare sport a livelli importanti". In questo modo il presidente del Coni Giovanni Malagò ha voluto rendere omaggio alle molte medaglie conquistate da atlete nei Giochi invernali di PyeongChang.

 
Olimpiadi, Malago: dieci medaglie, prossima volta ancora meglio

Olimpiadi, Malago: dieci medaglie, prossima volta ancora meglio

PyeongChang (askanews) - Il presidente del Coni, Giovanni Malagò, da PyeongChang ha tracciato un bilancio della spedizione italiana alle Olimpiadi invernali sudcoreane. Dieci medaglie, di cui tre d'oro, "un risultato per il quale tutti avremmo firmato prima di partire". Un risultato che migliora quelli degli ultimi Giochi invernali e che ora, per le prossime edizioni, ci impone di fare ancora ...

 
Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018

Una Pieve preziosa. Quando la pietra diventa gioiello

La mostra a Casa Bruschi

Una Pieve preziosa. Quando la pietra diventa gioiello

"Una Pieve preziosa. Quando la pietra diventa gioiello", in mostra i gioielli ideati e progettati dagli allievi del master in Storia e Design del Gioiello dell'Università di ...

10.02.2018

Ottavia Piccolo e Orchestra Multietnica di Arezzo in "Occident Express"

Stagione di prosa a Cavriglia

Ottavia Piccolo e Orchestra Multietnica di Arezzo in "Occident Express"

Alla stagione del teatro comunale di Cavriglia proseguono gli eventi del cartellone di Fondazione Toscana Spettacolo. Sabato 17 febbraio alle 21.30  Ottavia Piccolo e ...

10.02.2018