Stefano Brandini Dini

LEGA PRO

Stefano Brandini Dini lascia l'Arezzo: "Ecco, perchè me ne vado"

19.05.2017 - 18:36

0

Con una lettera scritta, Stefano Brandini Dini, che ricopriva la carica di direttore e organizzazione e alle risorse umane, ha lasciato l'Arezzo: "Dopo due stagioni intense - scrive - tanti progetti portati avanti e di cui molti a termine, ritengo concluso il mio percorso da Dirigente dell’Arezzo. Due anni adrenalinici, per diversi motivi, ma che hanno occupato intensamente le mie giornate. Tutto nacque in una mattina di mezza estate dove Capuano, con la sua proverbiale vulcanicità, mi propose di “entrare” per cercare di sistemare la comunicazione e, soprattutto, il Marketing del cavallino. Ci pensai poco a dir la verità, la sensazione di poter fare qualcosa di importante per i colori che amo da sempre non mi ha dato il tempo di riflettere. Allora giù a capo fitto per farsi venire idee e gettare le basi. La prima fu la felice intuizione del coinvolgimento di Andrea Riccioli e con lui la sua Azienda. Un'estate memorabile è stata quella del 2015, con la creazione della Tribuna Vip con servizio Catering insieme alla ricerca degli  Sponsor con rinnovato stile e veste grafica. Poi la zona “vecchio cuore amaranto” per tutti gli ex  calciatori e Presidenti che hanno così visto riconoscersi il giusto tributo, e via dicendo. Siamo andati a prendere i soldi fin sotto gli ombrelloni e la sera eravamo stanchi ma felici, la “creatura” stava prendendo forma. Andrea ha fatto poi il suo percorso, sempre con il mio sostegno, e forse nell’entusiasmo del Presidente di “oggi” (le sue parole sono state veramente incoraggianti) c’è anche un po’ del mio lavoro; questo mi inorgoglisce e mi rende felice. Adesso via a rincorrere altri progetti sempre cercando di mettere Arezzo al centro dell’attenzione. Provare a contribuire al miglioramento della propria città dovrebbe essere un obbiettivo di tutti, cercando di dare un “aiuto” sano e non votato al personalismo. L’Arezzo, ovviamente, è e resterà al centro dei miei interessi; diventerò un Tifoso “Vip” e mi accomoderò in quel pezzo di Tribuna che resta, almeno per me,  uno dei pilastri delle tante cose ben fatte. Forza Arezzo sempre e comunque!".

 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

"Get shorty", arriva su Timvision la serie tv acclamata negli Usa

"Get shorty", arriva su Timvision la serie tv acclamata negli Usa

Roma, (askanews) - Dal libro bestseller di Elmore Leonard, "Get shorty", nel 1995 era stato tratto il celebre film con John Travolta, ma oggi un enorme successo ha riscosso negli Stati Uniti l'omonima serie, che arriva in prima visione assoluta per l'Italia dal 22 febbraio su Timvision. La dark comedy per la tv "Get shorty", di cui vediamo una clip in esclusiva, è diretta da Davey Holmes, già ...

 
Siria, orrore a Ghouta: regime uccide 200 civili, 60 sono bambini

Siria, orrore a Ghouta: regime uccide 200 civili, 60 sono bambini

Damasco, (askanews) - Un massacro con quasi 200 morti fra i civili, di cui 60 bambini. È il bilancio di tre giorni di bombardamenti incessanti sulla roccaforte ribelle della Ghouta, a Est di Damasco, da parte del regime siriano di Bashar al-Assad. Secondo l'Osservatorio siriano per i diritti umani, con sede in Gran Bretagna, l'attacco ha provocato 17 morti domenica 18, 127 morti lunedì 19 e 50 ...

 
Perché la regina di Danimarca sorride ai funerali del marito?

Perché la regina di Danimarca sorride ai funerali del marito?

Copenaghen, (askanews) - Circa 60 ospiti si sono stretti attorno alla famiglia reale danese per salutare il principe consorte Henrik, marito della regina Margherita II di Danimarca. Nelle immagini si vede la regina, 77 anni, che scende dall'auto vestita a lutto ma in più di un'occasione la si vede sorridente e quasi allegra. Presenti al funerale i figli della coppia, il principe ereditario ...

 
La "Sagra della primavera" di Stravinski arriva a Milano

La "Sagra della primavera" di Stravinski arriva a Milano

Milano (askanews) - Il grande balletto torna al Teatro Manzioni di Milano che ospita un grande classico Sagra della Primavera di Igor Stravinski il 27 febbraio. Andato in scena per la prima volta a Parigi nel 1913 con la coreografia di Nijinski, "Sagra della primavera" è stato ripreso poi da Massine nel 1920 e quindi da Marta Graham, Bejart, e molti altri. La forte timbrica innovativa dell'opera ...

 
Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018

Una Pieve preziosa. Quando la pietra diventa gioiello

La mostra a Casa Bruschi

Una Pieve preziosa. Quando la pietra diventa gioiello

"Una Pieve preziosa. Quando la pietra diventa gioiello", in mostra i gioielli ideati e progettati dagli allievi del master in Storia e Design del Gioiello dell'Università di ...

10.02.2018

Ottavia Piccolo e Orchestra Multietnica di Arezzo in "Occident Express"

Stagione di prosa a Cavriglia

Ottavia Piccolo e Orchestra Multietnica di Arezzo in "Occident Express"

Alla stagione del teatro comunale di Cavriglia proseguono gli eventi del cartellone di Fondazione Toscana Spettacolo. Sabato 17 febbraio alle 21.30  Ottavia Piccolo e ...

10.02.2018