Stefano Brandini Dini

LEGA PRO

Stefano Brandini Dini lascia l'Arezzo: "Ecco, perchè me ne vado"

19.05.2017 - 18:36

0

Con una lettera scritta, Stefano Brandini Dini, che ricopriva la carica di direttore e organizzazione e alle risorse umane, ha lasciato l'Arezzo: "Dopo due stagioni intense - scrive - tanti progetti portati avanti e di cui molti a termine, ritengo concluso il mio percorso da Dirigente dell’Arezzo. Due anni adrenalinici, per diversi motivi, ma che hanno occupato intensamente le mie giornate. Tutto nacque in una mattina di mezza estate dove Capuano, con la sua proverbiale vulcanicità, mi propose di “entrare” per cercare di sistemare la comunicazione e, soprattutto, il Marketing del cavallino. Ci pensai poco a dir la verità, la sensazione di poter fare qualcosa di importante per i colori che amo da sempre non mi ha dato il tempo di riflettere. Allora giù a capo fitto per farsi venire idee e gettare le basi. La prima fu la felice intuizione del coinvolgimento di Andrea Riccioli e con lui la sua Azienda. Un'estate memorabile è stata quella del 2015, con la creazione della Tribuna Vip con servizio Catering insieme alla ricerca degli  Sponsor con rinnovato stile e veste grafica. Poi la zona “vecchio cuore amaranto” per tutti gli ex  calciatori e Presidenti che hanno così visto riconoscersi il giusto tributo, e via dicendo. Siamo andati a prendere i soldi fin sotto gli ombrelloni e la sera eravamo stanchi ma felici, la “creatura” stava prendendo forma. Andrea ha fatto poi il suo percorso, sempre con il mio sostegno, e forse nell’entusiasmo del Presidente di “oggi” (le sue parole sono state veramente incoraggianti) c’è anche un po’ del mio lavoro; questo mi inorgoglisce e mi rende felice. Adesso via a rincorrere altri progetti sempre cercando di mettere Arezzo al centro dell’attenzione. Provare a contribuire al miglioramento della propria città dovrebbe essere un obbiettivo di tutti, cercando di dare un “aiuto” sano e non votato al personalismo. L’Arezzo, ovviamente, è e resterà al centro dei miei interessi; diventerò un Tifoso “Vip” e mi accomoderò in quel pezzo di Tribuna che resta, almeno per me,  uno dei pilastri delle tante cose ben fatte. Forza Arezzo sempre e comunque!".

 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Governo, Mattarella riparte da un'(auspicabile) intesa M5s-Pd

Governo, Mattarella riparte da un'(auspicabile) intesa M5s-Pd

Roma (askanews) - "Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ricevuto il presidente della Camera dei deputati, Roberto Fico e gli ha affidato il compito di verificare la possibilità di una intesa di maggioranza parlamentare tra M5s e Pd per costituire il governo". Meno di trentasei ore per rendere possibile quello che fino ad oggi sembrava impossibile: un governo di larghe intese ...

 
Rupert Everett: Wilde perseguitato, "succede ancora oggi"

Rupert Everett: Wilde perseguitato, "succede ancora oggi"

Roma, 23 apr. (askanews) - "The Happy Prince", il principe felice: prende il nome dalla favola di Oscar Wilde il film che Rupert Everett ha dedicato al grande scrittore irlandese, alla sua vita rutilante nella società londinese di fine Ottocento e al suo crollo quando la sua omosessualità divenne di pubblico dominio. Oscar Wilde è un ruolo che Everett ha ricoperto anche in teatro. Dal festival di ...

 
Rupert Everett nel "Nome della Rosa": "A Eco piacerebbe"

Rupert Everett nel "Nome della Rosa": "A Eco piacerebbe"

Sorrento, (askanews) - Intervistato al Festival di Sorrento, Rupert Everett racconta del suo impegno in un progetto caro al cuore dell'Italia, una serie tv Fox tratta dal "Nome della Rosa" di Umberto Eco, girata a Perugia: Guglielmo sarà John Turturro. E Umberto Eco, dice, Everett, sarebbe contento. "Penso che sarebbe contento: rispetto al film che doveva riassumere così tanti temi del libro, noi ...

 
Pinti porta in scena "Dall'omonimo libro di Pietro. Storia di un mezzadro"

Teatro comunale di Laterina

Pinti porta in scena "Dall'omonimo libro di Pietro. Storia di un mezzadro"

Sabato 7 aprile alle 21,15 nel nuovo appuntamento con Storie Sospese reloaded, la stagione del Teatro Comunale di Laterina, torna in scena Pietro Pinti protagonista di ...

03.04.2018

"Novecento" di Gabriele Vacis al Teatro Dovizi

Bibbiena

"Novecento" di Gabriele Vacis al Teatro Dovizi

Volge al termine per l’anno 2018 la stagione teatrale del Teatro Dovizi di Bibbiena promossa dal Comune di Bibbiena in collaborazione con Fondazione Toscana Spettacolo e la ...

03.04.2018

"Tangosuite", al teatro Donatella Alamprese

Cavriglia

"Tangosuite", al teatro Donatella Alamprese

Un altro grande concerto in cui la vocalità femminile fa da protagonista assoluta: sabato 14 aprile alle ore 21 e 30 al Teatro Comunale di Cavriglia, per la rassegna ...

03.04.2018