stefano rofani

CORTONA

Morto a 39 anni, depositata la richiesta di riesumazione. Ora si attende

06.11.2014

0

E' stata depositata ufficialmente la richiesta di riesumazione della salma di Stefano Rofani, il 39enne cortonese morto in seguito ad un malore poche ore dopo essere stato dimesso dal Pronto Soccorso dell'ospedale della Fratta. L'avvocato Gabriele Zampagni, attraverso il quale la famiglia della vittima ha presentato un esposto in Comune, ha presentato richiesta formale e adesso attende l'esito dagli inquirenti. Rofani si era presentato in Pronto Soccorso tre volte tra Castiglion del Lago, dove lavorava, e l'ospedale della Fratta, accusando forti dolori al petto ma tutte le volte era stato dimesso senza che le sue condizioni destassero preoccupazioni. Poi il tragico epilogo. Sei ore dopo l'ultimo accesso in Pronto Soccorso si è accasciato sul volante della propria auto sotto gli occhi attoniti e disperati della madre che ha perso per sempre suo figlio e che adesso chiede perché. 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

La video ricostruzione dell'omicidio di Alatri

La video ricostruzione dell'omicidio di Alatri

Così è morto Emanuele Morganti, il ventenne di Alatri massacrato di botte nella notte tra venerdì 24 e sabato 25 marzo. La ricostruzione dei fatti, dallo scontro nel locale al pestaggio in strada. Testi di Corrado ZuninoAnimazione di Paolo Samarelli

 
Alla scoperta del Teatro Petrarca

VISITE GUIDATE

Alla scoperta del Teatro Petrarca

Alla scoperta del Teatro Petrarca con le visite guidate del Centro Guide Arezzo e Provincia grazie alle quali i partecipanti potranno vedere e scoprire il Teatro, la sua storia e ...