Vietato dire non ce la faccio più

La lezione umana di Umberto Veronesi

14.11.2016 - 10:51

0

C'è chi nella vita ha fatto proprio il motto: "Vietato dire non ce la faccio più" e chi, con la propria professionalità e umanità, ha rappresentato la personificazione di quel motto per chi aveva bisogno di speranza.
Umberto Veronesi è stata una di queste persone.
Chi ha attraversato quel terreno minato che è una malattia come il cancro perché l'ha vissuta sulla propria pelle, su quella di un familiare, sa come possa sconvolgere corpo e mente.
Se conoscete una donna con il cancro sapete quanto anche i cambiamenti esteriori siano devastanti. Talvolta con i seni mutilati, senza più capelli per le cure, sono la prova tangibile della guerra che stanno combattendo.
Il professor Veronesi delle donne diceva: "Ne ho amato l'integrità, che è una delle basi dell'equilibrio del pensiero. Ne ho combattuto l'inutile mutilazione e, quando ho potuto, l'ho sconfitta." Tant'è che a lui si deve una tecnica rivoluzionaria come la quadrantectomia.
Con il suo operato ha rappresentato il medico che vorremmo tutti incontrare nel momento del bisogno, non solo per le sue competenze, ma anche per la sua capacità empatica, di ascolto, quella del medico che sa di avere di fronte prima ancora di un malato, una persona.
Ma Veronesi resta una fiammella accesa di speranza per la sua stessa storia di vita. In un mondo bersagliato da notizie di malaffare, interessi personalistici, lui è stato un uomo spinto dalla passione. Quella che lo guidava nel lavoro, quella che aveva messo nella politica, quella che doveva averlo accompagnato da sempre nella vita. Perché il professor Veronesi rappresenta anche il sogno di chi ce l'ha fatta da solo, con le proprie gambe, col proprio impegno e sacrificio. Nato da una famiglia di origini contadine, nei sobborghi milanesi, la mattina camminava chilometri e chilometri, anche nei rigidi inverni lombardi, per raggiungere la scuola.
Ecco perché la lezione di Umberto Veronesi non è solo quella del professore, di uno dei più grandi oncologi di sempre, ma è anche la lezione semplicemente di Umberto, l'uomo. Quella di chi ha cercato il senso della vita con passione e sacrificio, perché come egli stesso dichiarò in un'intervista alla Rai: "La vita di per sé non ha un senso, ma noi possiamo dare un senso alla vita".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Salvini querela Saviano, Delrio: "Incommentabile, ministro che minaccia chi osa dissentire"

Salvini querela Saviano, Delrio: "Incommentabile, ministro che minaccia chi osa dissentire"

(Agenzia Vista) Napoli, 19 luglio 2018 Salvini querela Saviano, Delrio incommentabile, ministro che minaccia chi osa dissentire Il capogruppo del Partito Democratico, Graziano Delrio, incontra presso la sede del consiglio comunale i giovani amministratori Dem della Campania."Incommentabile, ministro che minaccia chi osa dissentire". Queste le parole di Delrio ai giornalisti sulla querela del ...

 
Bimba rom ferita, Delrio: "Occorre sforzo per affermare principio dell'uguaglianza tra persone"

Bimba rom ferita, Delrio: "Occorre sforzo per affermare principio dell'uguaglianza tra persone"

(Agenzia Vista) Napoli, 19 luglio 2018 Bimba rom ferita, Delrio: "Occorre sforzo per affermare principio dell'uguaglianza tra persone" Il capogruppo del Partito Democratico, Graziano Delrio, incontra presso la sede del consiglio comunale i giovani amministratori Dem della Campania. "Occorre uno sforzo per affermare il principio dell'uguaglianza tra persone nel nostro Paese". Queste le parole di ...

 
PD, Delrio: "Mettere da parte le correnti e ripartire dalla gente"

PD, Delrio: "Mettere da parte le correnti e ripartire dalla gente"

(Agenzia Vista) Napoli, 19 luglio 2018 PD, Delrio mettere da parte le correnti e ripartire dalla gente Il capogruppo del Partito Democratico, Graziano Delrio, incontra presso la sede del consiglio comunale i giovani amministratori Dem della Campania. "Bisogna mettere da parte le correnti e ripartire dalla gente". Queste le parole di Delrio. AltrimondiNews Fonte: Agenzia Vista / Alexander ...

 
26 anni dopo via D'Amelio, Palermo ricorda Borsellino

26 anni dopo via D'Amelio, Palermo ricorda Borsellino

Palermo (askanews) - Ventisei anni dopo Palermo si è ritrovata ancora una volta in via D'Amelio per ricordare il giudice Paolo Borsellino e gli agenti della sua scorta: Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina. Sul palco allestito davanti all'albero che ricorda la strage di Via D'Amelio del 19 luglio 1992, sono saliti in tanti per testimoniare il ...

 
Scorrida a Quarata con la Rettondini e dilettanti allo sbaraglio

AREZZO

Scorrida a Quarata con la Rettondini e dilettanti allo sbaraglio

Tutto pronto a Quarata per la Scorrida, spettacolo che porta in scena le esibizioni di dilettanti allo sbaraglio sulla falsariga del format mitico dello show di Corrado ...

20.07.2018

Stanley Clarke al Valdarno Jazz Summer

Il festival

Stanley Clarke al Valdarno Jazz Summer

Musicista, compositore e performer: sarà il leggendario bassista statunitense Stanley Clarke, accompagnato dalla band composta da Beka Gochiashvili al pianoforte, Cameron ...

19.07.2018

Tre giorni di eventi con l'Arezzo Celtic Festival

La rassegna

Tre giorni di eventi con l'Arezzo Celtic Festival

Tra arpe, cornamuse e tamburi, l’Arezzo Celtic Festival sarà acceso da tre serate di concerti e di spettacoli. La quinta edizione dell’evento è in programma al parco Pertini ...

19.07.2018