Elezioni Francia, i programmi dei 4 candidati di punta all'Eliseo

Le proposte di Le Pen, Macron, Fillon e Melenchon

20.04.2017 - 19:30

0

Roma, (askanews) - Alla vigilia del primo turno delle presidenziali francesi del 23 aprile la percentuale degli indecisi è altissima, e il numero di quelli che non si recheranno ai seggi sembra annunciarsi altrettanto elevato. I quattro candidati all'Eliseo, in prima fila nei sondaggi, coprono tutto lo spettro politico, dall'estrema destra all'estrema sinistra. E non sono affatto chiari i due nomi che si sfideranno al ballotaggio il 7 maggio.

Ecco le loro quattro proposte, tanto differenti: Marine Le Pen, presidente del Front National ha come slogan: "Prima la Francia". Annuncia un negoziato per l'uscita del Paese dall'Unione europea, dalla moneta unica e dalla Nato e la sospensione immediata di Schengen. Convocherebbe un referendum su quella che è stata ribattezzata "Frexit". Inoltre, promette il ripristino dei confini nazionali, la riduzione dell'immigrazione legale e altre restrizioni per i richiedenti asilo.

Da parte sua, Emmanuel Macron, il giovane ex ministro

dell'Economia, ha un programma di "liberazione economica" che prevede, tra le altre cose, il taglio dell'aliquota fiscale per le imprese, più flessibilità di negoziare l'orario di lavoro a livello aziendale, accesso ai sussidi di disoccupazione per tutti i lavoratori, compresi gli autonomi, e incentivi fiscali alle imprese che assumono chi proviene da aree disagiate. Ha promesso di occuparsi delle classi medie, "dimenticate" da destra e sinistra, giocando una carta che potrebbe attrarre molti francesi.

Il candidato della destra, Francois Fillon, oscurato dagli scandali, vuole "ridimensionare lo Stato": con il taglio di mezzo milione di impieghi pubblici, e il taglio della spesa pubblica di 100 miliardi di euro in cinque anni per ridurre il debito. E ancora: la rinuncia alle 35 ore di lavoro settimanale e l'aumento progressivo dell'orario dei dipendenti pubblici a 39 ore. Il divieto dei costumi da bagno islamici, i burkini, e l'introduzione della divisa a scuola. Non ultimo, annuncia collaborazione con Russia, Iran e regime siriano per combattere lo Stato islamico.

Infine, Jean-Luc Melenchon, diventato paladino della sinistra radicale, che promette la rinegoziazione dei trattati europei e una trattativa per abolire le norme sulla disciplina di bilancio Ue. Inoltre, vuole il passaggio dal sistema presidenziale a uno parlamentare, invoca maggiori poteri ai cittadini per promuovere referendum e revocare i parlamentari, e la tassazione al 100% di tutti i redditi sopra i 400mila euro. Tra le sue proposte, c'è anche lo stop all'uso di energia nucleare e da fonti fossili, e il sostegno alle rinnovabili, che dovranno coprire il 100% del fabbisogno energetico nel 2050. E in politica estera il ritiro dalla Nato e il rilancio delle relazioni con la Russia per "evitare la guerra".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Findus sempre più sostenibile: entro 2019 lo saranno 90% vegetali

Findus sempre più sostenibile: entro 2019 lo saranno 90% vegetali

Milano, (askanews) - Findus fa un altro passo in avanti in direzione della sostenibilità. Nel claim della nuova campagna "Coltiviamo il futuro per un'agricoltura sostenibile" c'è la sintesi della mission che questa azienda italiana, dal 2016 parte del gruppo Nomad foods Europe, si è data aderendo alla Sustainable Agriculture Iniziative Platform, la principale organizzazione internazionale in ...

 
Casa delle Donne, Jasmine Trinca:Roma ha un debito non un credito

Casa delle Donne, Jasmine Trinca:Roma ha un debito non un credito

Roma, (askanews) - Il Comune di Roma ha un debito, non un credito nei confronti della Casa Internazionale delle Donne, sotto i riflettori per il contenzioso politico ed economico con la giunta capitolina guidata da Virginia Raggi. Lo ha affermato oggi l'attrice romana Jasmine Trinca, intervenuta a una conferenza stampa tenuta dal direttivo della storica istituzione del femminismo della capitale ...

 
Green economy, Airi: l'innovazione al servizio dell'ambiente

Green economy, Airi: l'innovazione al servizio dell'ambiente

Roma, (askanews) - "Oggi è una giornata importante per noi perché rappresenta la giornata dell'innovazione tecnologica, che facciamo ogni anno e che quest'anno è dedicata all'economia circolare". Così Lucio Pinto, vicepresidente dell'Airi, l'associazione per la ricerca industriale, ha presentato l'iniziativa che si è svolta all'università La Sapienza di Roma. Una giornata dedicata a un tema di ...

 
Super Ginger: un fuori stagione al Teatro Virginian

Lo spettacolo

Super Ginger: un fuori stagione al Teatro Virginian

Torna il mercoledì del Teatro Virginian di Arezzo (in via de' Redi) che alza nuovamente il sipario sul suo ricco fuori stagione, ciliegina sulla torta di una stagione di ...

14.05.2018

Al festival di teatro spontaneo c'è "Ferdinando"

La rassegna

Al festival di teatro spontaneo c'è "Ferdinando"

Torna il festival di teatro spontaneo. Bramosie sessuali, sentimenti intensi e qualche risata per lo spettacolo “Ferdinando” di venerdì 18 maggio, alle ore 21,15 presso il ...

14.05.2018

"Segni di memoria, semi di storia", conferenza dell'Archivio dei Diari

Pieve Santo Stefano

"Segni di memoria, semi di storia", conferenza dell'Archivio dei Diari

Dalla Fondazione Palazzo Strozzi di Firenze all’Archivio dei diari di Pieve Santo Stefano per raccontare un ventennio di cambiamenti e trasformazioni che ha segnato l’Italia: ...

14.05.2018