Guerra ciclisti-automobilisti, ma la responsabilità è di entrambi

Voci di partecipanti a pedalata per debutto Giro d'Italia in A1

18.05.2017 - 15:30

0

Roma, (askanews) - Non si ferma la guerra su strada tra ciclisti e automobilisti, ma la prima categoria ammette: "La responsabilità è di entrambi". A Barberino del Mugello, si sono espressi sull'argomento alcuni partecipanti alla Pedalata amatoriale organizzata da Autostrade per l'Italia e Polizia di stato con rappresentanti di istituzioni, ex corridori professionisti e cicloamatori in occasione del debutto del Giro d'Italia in autostrada, sul tratto panoramico dell'A1 tra Firenze e Bologna.

"E' diventata un po' un gioco di forza, siamo d'accordo che noi certe volte diamo noia perché rallentiamo, però - dice questo ciclista, suggerendo - Basterebbe un semplice colpo di clacson per avvisarci, invece di voler per forza sorpassarci".

"Ormai è una guerra, una lotta e noi siamo i più deboli, come ha detto Nibali ieri", ha sottolineato.

"Credo che ci sia un po' la fobia del ciclista che si è scatenato qualcosa. Perché qualche volta ok anche noi siamo in difetto, però anche l'automobilista è molto scorretto in molte occasioni, sembra che il ciclista diventi un'esca - aggiunge questo signore, augurandosi - Spero che ci sia un po' più di educazione nella nostra società e ci porti al rispetto reciproco".

"La responsabilità è di tutti, degli automobilisti, ma anche la nostra", sottolinea un altro.

"Rispettare il codice della strada, cercare di non andare in coppia, e rispetto molto rispetto, se c'è questo forse possiamo farcela", dice speranzoso un altro ciclista.

"La strada è di tutti quando si è in gruppo ci si diverte di più. A parte che gli ultimi incidenti hanno riguardato persone singole. Noi andando in gruppo la macchina rallenta, se vede uno solo ci passa accanto velocemente e succede l'incidente", conclude un altro amante della due ruote.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

G7, corteo di protesta in marcia per le vie di Giardini Naxos

G7, corteo di protesta in marcia per le vie di Giardini Naxos

Giardini Naxos (askanews) - Sta procedendo verso il lungomare di Giardini Naxos, comune ai piedi della rocca di Taormina, il corteo di manifestanti contro il G7. Alla manifestazione stanno prendendo parte un migliaio di manifestanti dietro uno striscione con lo slogan: "Sicilia in marcia contro i potenti della Terra". Il corteo, che sta procedendo pacificamente, è sorvegliato da decine di uomini ...

 
Gentiloni: Trump dialogante, curioso e con capacità di apprendere

Gentiloni: Trump dialogante, curioso e con capacità di apprendere

Taormina (askanews) - A una maliziosa e intrigante domanda della stampa, "Com'era il presidente Trump durante le riunioni del G7?", il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni nella conferenza stampa finale del G7 ha risposto in maniera forse spiazzante. "Io l'ho trovato molto dialogante, molto curioso, con una capacità e una volontà di interloquire e anche di apprendere da tutti gli ...

 
"L'Italia dei Visionari": i vincitori delle 30 repliche

Sansepolcro

"L'Italia dei Visionari": i vincitori delle 30 repliche

Sono 284 i progetti arrivati da tutta Italia in risposta alla seconda edizione del bando "L'Italia dei Visionari", ideato da CapoTrave-Kilowatt nell’ambito  del  progetto  ...

26.05.2017

Mostra “Mithra, un Dio orientale in Valdarno”

Cavriglia

Mostra “Mithra, un Dio orientale in Valdarno”

Accadde di marzo del 1974. Un marzo freddo, che non impedì però a due ragazzi di Cavriglia, Gianni Grotti e Mauro Ferrucci, di afferrare un carretto a sterzo in legno e di ...

26.05.2017

Toni Servillo ad Anghiari. E' già sold out

Toni Servillo

ANGHIARI

Toni Servillo ad Anghiari. E' già sold out

Un grande weekend attende Anghiari con Toni Servillo, attore italiano tra i più bravi e conosciuti del panorama internazionale, vincitore di numerosi premi prestigiosi e ...

25.05.2017