Grasso: ricordare Borsellino per uno slancio etico collettivo

Il Presidente Senato a presentazione fiction "Adesso tocca a me"

17.07.2017 - 16:00

0

Roma (askanews) - "L'importante è fare memoria soprattutto per i ragazzi nati dopo il '92,

dopo le stragi, cioè 25 anni fa". Lo ha detto il presidente del Senato, Pietro Grasso, ricordando Paolo Borsellino e Giovanni Falcone alla presentazione della fiction "Adesso tocca a me". "Noi dobbiamo cercare di far sì che comprendano il grande valore che ha avuto la loro vita, il loro senso del dovere, lo spirito di servizio perché a noi tutto ciò è utile per una sorta di abbraccio collettivo, uno slancio etico, per impegnarci tutti, i giovani per primi a continuare il loro cammino".

Su Borsellino, protagonista della fiction, ucciso dalla mafia a Palermo il 19 luglio 1992, l'ex magistrato Grasso ha detto: "Un ricordo personale è quando arricciava il naso prima di fare una battutaccia nei confronti dei colleghi. A me piace ricordarlo con il suo aspetto più gioioso, era una persona sempre allegra, era aperto. Pensate che quando eravamo a cena fra colleghi tirava le molliche ai colleghi anche dei gradi superiori, tipo i procuratori generali, o i presidenti della Corte d'Appello. Questa è una caratteristica di goliardia che mi piace ricordare. A me piace tenerli vicini, perché è molto importante il loro esempio per continuare in questa strada".

La docu-fiction "Adesso tocca a me" racconta gli ultimi 57 giorni di vita del magistrato, dopo la strage di Capaci.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Salvini-Di Maio, le nozze più pazze dell'anno
Senza suoceri e cognate

Salvini-Di Maio, le nozze più pazze dell'anno

Per 45 giorni il film andato in onda è sempre stato lo stesso. Lei dice a lui: "Sposiamoci". Lui dice a lei: "Sì, sposiamoci". E sembra fatta. Ma lei aggiunge: "però non voglio nè tuo padre nè tua sorella in chiesa e al ricevimento". Allora lui si inalbera: "se sposi me, sposi anche la mia famiglia". Nozze in crisi prima ancora di essere celebrate. Ci si sposa, non ci si sposa. Poi lei apre: "se ...

 
Pinti porta in scena "Dall'omonimo libro di Pietro. Storia di un mezzadro"

Teatro comunale di Laterina

Pinti porta in scena "Dall'omonimo libro di Pietro. Storia di un mezzadro"

Sabato 7 aprile alle 21,15 nel nuovo appuntamento con Storie Sospese reloaded, la stagione del Teatro Comunale di Laterina, torna in scena Pietro Pinti protagonista di ...

03.04.2018

"Novecento" di Gabriele Vacis al Teatro Dovizi

Bibbiena

"Novecento" di Gabriele Vacis al Teatro Dovizi

Volge al termine per l’anno 2018 la stagione teatrale del Teatro Dovizi di Bibbiena promossa dal Comune di Bibbiena in collaborazione con Fondazione Toscana Spettacolo e la ...

03.04.2018

"Tangosuite", al teatro Donatella Alamprese

Cavriglia

"Tangosuite", al teatro Donatella Alamprese

Un altro grande concerto in cui la vocalità femminile fa da protagonista assoluta: sabato 14 aprile alle ore 21 e 30 al Teatro Comunale di Cavriglia, per la rassegna ...

03.04.2018