In Giordania la più grande centrale solare in un campo profughi

Fornirà 14 ore al giorno di elettricità

14.11.2017 - 14:30

0

Amman (askanews) - Quarantamila pannelli solari da 12,9 megawatt per garantire 14 ore al giorno di elettricità a 80mila profughi. La Giordania ha inaugurato nel campo di Zaatari la più grande centrale alimentata a energia solare al mondo in un luogo simile, nella speranza di migliorare la vita quotidiana delle decine di migliaia di siriani che si sono rifugiati qui.

La centrale elettrica è costata 15 milioni di euro ed è stata finanziata dalla Germania.

"Prima l'Unhcr assicurava una media di otto ore di elettricità al giorno, per un costo di circa mezzo milione di dollari (430.000 euro) al mese. Ora saremo in grado di fornire 14 ore a costo zero", ha affermato Yanal Mandanat, ingegnere dell'Unhcr.

Queste ore in più permetteranno di migliorare la vita dei rifugiati, dando per esempio la possibilità ai bambini di studiare la sera e alle famiglie di conservare più a lungo gli alimenti nei refrigeratori o di utilizzare dei ventilatori l'estate quando le temperature sono molto elevate.

"Avremo l'elettrcità fino alle tre di notte. Le mie figlie non potevano fare i compiti quando faceva buio", ha raccontato sollevata una rifugiata palestinese.

A maggio la Giordania aveva già inaugurato una centrale solare di una capacità di 2 megawatt nel campo di rifugiati siriani di Azraq dove abitano circa 35.000 persone. Era il primo campo profughi al mondo a funzionare a energia rinnovabile, secondo l'Unhcr.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Salvini-Di Maio, le nozze più pazze dell'anno
Senza suoceri e cognate

Salvini-Di Maio, le nozze più pazze dell'anno

Per 45 giorni il film andato in onda è sempre stato lo stesso. Lei dice a lui: "Sposiamoci". Lui dice a lei: "Sì, sposiamoci". E sembra fatta. Ma lei aggiunge: "però non voglio nè tuo padre nè tua sorella in chiesa e al ricevimento". Allora lui si inalbera: "se sposi me, sposi anche la mia famiglia". Nozze in crisi prima ancora di essere celebrate. Ci si sposa, non ci si sposa. Poi lei apre: "se ...

 
Pinti porta in scena "Dall'omonimo libro di Pietro. Storia di un mezzadro"

Teatro comunale di Laterina

Pinti porta in scena "Dall'omonimo libro di Pietro. Storia di un mezzadro"

Sabato 7 aprile alle 21,15 nel nuovo appuntamento con Storie Sospese reloaded, la stagione del Teatro Comunale di Laterina, torna in scena Pietro Pinti protagonista di ...

03.04.2018

"Novecento" di Gabriele Vacis al Teatro Dovizi

Bibbiena

"Novecento" di Gabriele Vacis al Teatro Dovizi

Volge al termine per l’anno 2018 la stagione teatrale del Teatro Dovizi di Bibbiena promossa dal Comune di Bibbiena in collaborazione con Fondazione Toscana Spettacolo e la ...

03.04.2018

"Tangosuite", al teatro Donatella Alamprese

Cavriglia

"Tangosuite", al teatro Donatella Alamprese

Un altro grande concerto in cui la vocalità femminile fa da protagonista assoluta: sabato 14 aprile alle ore 21 e 30 al Teatro Comunale di Cavriglia, per la rassegna ...

03.04.2018