Il ritorno del disco: nella fabbrica che incide note ed emozioni

Alla Europress Vinyl di Paullo: 23 secondi e il vinile è pronto

07.12.2017 - 17:00

0

Milano (askanews) - Tra i regali di Natale quest'anno c'è un ritorno dal sapore retrò, il disco. Sotto l'albero la musica recupera la sua storica dimensione fisica, considerata, per lungo tempo, superata dall'impalpabile ascolto digitale. Siamo andati a vedere come nasce un disco alla Europress Vinyl di Paullo, comune alle porte di Milano dove a farci da guida tra matrici, giradischi e puntine è il padrone di casa Michele Gagliardi.

"Ho iniziato a stampare i vinili insieme a mia moglie con altri due soci il primo aprile del 1980. Con l'avvento del cd sembrava che il vinile dovesse morire, tanto è vero che le fabbriche del vinile sono sparite, siamo rimasti in due e poi sono rimasto da solo, si stampava poco e niente poi avendo una cartotecnica molto forte nel 2010 ho pensato di vendere la fabbrica del vinile conservando solo due vecchie macchine così...Poi amici e clienti mi hanno coinvolto un'altra volta, ho ripreso quel ragazzo Angelo abbiamo rimesso le macchine in funzione che ora fanno dei bei dischi".

Ad accompagnarci in questo viaggio nel mondo del vinile anche un esperto come Claudio Ferrante, fondatore e ceo della Artist First, società di distribuzione discografica tutta italiana

"Il supporto fisico non è assolutamente morto. Nel nostro Paese questa azienda produce una quantità di vinili enorme, era impensabile fino a qualche anno fa, oggi il vinile è una dimensione tattile di cui il pubblico è tornato ad appropriarsi. Mettere sul giradischi un vinile nero, colorato, e ascoltare il click della puntina ha una magia che nessuno streaming può dare".

Ma come si incide una canzone sul vinile?

"Parte tutto dal digitale - racconta Gagliardi - che ci manda il cliente, noi facciamo il fisico, facciamo il negativo e poi il positivo e lo stamper e poi da lì andiamo in macchina e facciamo quanti dischi vogliamo. Lo stampatore può durare 300 o 3.000 dischi, poi se si rovina prendiamo la madre e ne facciamo un altro se abbiamo bisogno di ristampare dei dischi".

"Il vinile è fatto in granuli. C'è una vite senza fine che parte dal basso a 120 gradi in basso, 130 gradi in mezzo, 140 gradi in alto. Lo porta a 180 gradi e va a finire in una pressa che lo fonde a 200 gradi dove il vinile nel giro di 4 secondi diventa acqua poi mettendo subito acqua fredda che lo raffredda e lo indurisce. Poi vengono tagliati gli scarti in 23 secondi il disco è finito - prosegue - Per fare un disco da 180 grammi ci vogliono 220-225 grammi di vinile poi noi lo scarto lo riutilizziamo". "In Italia - osserva Ferrante - abbiamo il 75% di mercato fisico ancora presente, contrariamente a quello che si pensa lo streaming ha quantitativamente un utilizzo superiore ma nel nostro Paese a valore l'industria discografica oggi vive di supporto fisico e il vinile grazie a questo quest'anno ha raddoppiato le quantità".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Formazione medici con simulazione hi tech contro tumore al rene

Formazione medici con simulazione hi tech contro tumore al rene

Roma, (askanews) - La terapia del tumore al rene passa anche per la formazione dei medici attarverso la realtà virtuale. Parte oggi da Roma la prima tappa del progetto Maestro presso l IPSE CENTER - Interactive Patient Simulation Experience - del Policlinico Universitario A. Gemelli, centro di simulazione interattivo nel quale gli operatori della salute sono chiamati a seguire percorsi di ...

 
Firenze, migranti come stelle cadenti su Ponte Vecchio

Firenze, migranti come stelle cadenti su Ponte Vecchio

Roma, (askanews) - Ponte Vecchio, icona di Firenze e del Rinascimento, diventa simbolo di collegamento tra popoli, città e culture diverse, tra passato e futuro, per far riflettere sulle frontiere di oggi e di ieri e sul fenomeno delle migrazioni. Fino al 7 gennaio, ogni giorno dalle 19 alle 24, Ponte Vecchio sarà illuminato dal progetto di videomapping sviluppato da Ied (Istituto Europeo di ...

 
Arriva la nuova Duster, suv di qualità con tanta tecnologia

Arriva la nuova Duster, suv di qualità con tanta tecnologia

Milano, 13 dic. (askanews) - Ancora più suv, ma anche più curata, elegante e con tanta tecnologia. E' la nuova Dacia Duster, il suv di segmento C che grazie all'ottimo rapporto qualità prezzo è il veicolo di categoria più venduto in Italia, con 64mila immatricolazioni nel 2017 e oltre 340mila dal lancio nel 2010. Francesco Fontana Giusti, direttore comunicazione Renault Italia: "Il cliente ideale ...

 
Malattia di Crohn: nuovo approccio potrebbe rivoluzionare le cure

Malattia di Crohn: nuovo approccio potrebbe rivoluzionare le cure

Roma, (askanews) - Un nuovo approccio diagnostico e terapeutico potrebbe rivoluzionare le strategie di cura della malattia di Crohn, patologia infiammatoria intestinale che colpisce prevalentemente in età giovanile e dopo i 65 anni. Lo ha evidenziato uno studio internazionale cui hanno preso parte anche ricercatori italiani. Fra loro, Alessandro Armuzzi, professore associato di Gastroenterologia ...

 
Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Golden Globe

Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Annunciate a Los Angeles le candidature per la 75esima edizione dei Golden Globe 2018, che si terranno il 7 gennaio al Beverly Hilton Hotel, sede della manifestazione. Bene ...

11.12.2017

Saione in musica

AREZZO

Saione in musica

E' in programma il 15 dicembre "Saione in musica" concerto prenatalizio promosso dal Lions Club Chimera di Arezzo. Appuntamento alle 18.30 nella chiesa di Saione, collaborano ...

10.12.2017

Trecento danzatori e 7 ore di spettacolo al Teatro Petrarca

Il concorso

Trecento danzatori e 7 ore di spettacolo al Teatro Petrarca

Trecento ballerini da trentuno scuole da tutta la penisola, per una maratona di oltre cento coreografie. Il concorso internazionale di danza "Piero della Francesca" raggiunge ...

08.12.2017