Londra, riapre la più grande serra al mondo con piante rarissime

Dopo 6 anni di lavori, a maggio di nuovo visitabile

14.02.2018 - 13:00

0

Roma, (askanews) - La più grande serra in stile vittoriano, una struttura che coniuga hi-tech e green, e che ospita rarissime piante, dopo un lavoro di ristrutturazione costato 41 milioni di sterline (circa 46 milioni di euro), è pronta per la riapertura, a maggio, quando potrà di nuovo accogliere turisti e appassionati. Gli operai, infatti, stanno ultimando le rifiniture della "Temperate House" di Kew Gardens, a Londra, prima di riaprire i battenti a maggio.

Grande come tre jumbo, accoglieva 1.000 specie di piante provenienti da tutto il mondo, prima di cadere in un degrado totale nel 2013.

"E' stata davvero una grande operazione - dice Scott Taylor, supervisor dei lavori - abbiamo iniziato sei anni fa, nel 2012. Abbiamo inizialmente sgombrando l'area per spostarci fuori, ci sono voluti due anni. Poi la serra ha chiuso, sono iniziati i lavori di costruzione e come si può vedere ora i lavori sono quasi terminati, e stiamo rimettendo dentro tutte le piante".

"Ora abbiamo circa 50 differenti specie di piante che consideriamo rare e in via di estinzione, considerate estinte allo stato selvatico e che si trovano solo in collezioni botaniche private".

Andrew Williams, project director, spiega: "Abbiamo inserito un nuovo sistema di riscaldamento, abbiamo messo più luce nell'edificio, abbiamo migliorato la ventilazione, abbiamo cercato di dare alle piante le migliori condizioni di crescita possibile".

La struttura fu progettata dall'architetto Decimus Buerton nel 1860 e aprì nel 1863.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Casa delle Donne a Roma, il Senato si mobilita contro lo sfratto

Casa delle Donne a Roma, il Senato si mobilita contro lo sfratto

Roma, (askanews) - È lo storico centro del femminismo romano, diventato in quasi 40 anni di vita una vera e propria "istituzione" per la promozione culturale e sociale del mondo femminile che va ben oltre il panorama della capitale. La Casa Internazionale delle Donne a Trastevere ora rischia però la chiusura a causa proprio di un contenzioso con il Campidoglio guidato da Virginia Raggi. La ...

 
Addio allo schermo? Come sta cambiando l'arte contemporanea

Addio allo schermo? Come sta cambiando l'arte contemporanea

Milano (askanews) - E' stata una delle opere d'arte simbolo degli ultimi anni, premiata alla Biennale di Venezia del 2013 e poi in giro per i musei più importanti del mondo. "Grosse Fatigue" di Camille Henrot sembra per certi versi rappresentare l'opera d'arte perfetta per il mondo contemporaneo, con il suo mix di visionarietà e di enciclopedismo. Eppure quello schermo che è l'elemento ...

 
Enel: arrivano i droni nella centrale di Civitavecchia

Enel: arrivano i droni nella centrale di Civitavecchia

Roma, (askanews) - Arrivano i droni nella centrale Enel di Torrevaldaliga Nord di Civitavecchia. A loro sarà affidato il compito di supportare le attività di esercizio, manutenzione e protezione dell'impianto, grazie a soluzioni sviluppate da due star-up: Convexum e Percepto. In particolare, la start-up "Convexum" ha sviluppato un sistema in grado di impedire il sorvolo dell'impianto da parte di ...

 
Super Ginger: un fuori stagione al Teatro Virginian

Lo spettacolo

Super Ginger: un fuori stagione al Teatro Virginian

Torna il mercoledì del Teatro Virginian di Arezzo (in via de' Redi) che alza nuovamente il sipario sul suo ricco fuori stagione, ciliegina sulla torta di una stagione di ...

14.05.2018

Al festival di teatro spontaneo c'è "Ferdinando"

La rassegna

Al festival di teatro spontaneo c'è "Ferdinando"

Torna il festival di teatro spontaneo. Bramosie sessuali, sentimenti intensi e qualche risata per lo spettacolo “Ferdinando” di venerdì 18 maggio, alle ore 21,15 presso il ...

14.05.2018

"Segni di memoria, semi di storia", conferenza dell'Archivio dei Diari

Pieve Santo Stefano

"Segni di memoria, semi di storia", conferenza dell'Archivio dei Diari

Dalla Fondazione Palazzo Strozzi di Firenze all’Archivio dei diari di Pieve Santo Stefano per raccontare un ventennio di cambiamenti e trasformazioni che ha segnato l’Italia: ...

14.05.2018