Il braccio destro di Cracco Luca Sacchi e l'avventura in Galleria

I miei dolci arditi ma golosi come un bombolone alla crema

13.03.2018 - 15:00

0

Milano, (askanews) - Ha iniziato come pasticciere, ora è sous chef di una delle riaperture più attese del 2018, e soprattutto è il braccio destro di Carlo Cracco, col quale lavora gomito a gomito nel nuovo ristorante in Galleria a Milano.

"Io sono stato la prima persona a entrare in quel posto ancora prima di Carlo, non per altro ma perchè quando ci fu il bando onde evitare di trovarci con la folla in Galleria che lo seguiva ci sono andato io".

Luca Sacchi ha 32 anni e da 11 lavora al fianco dell'ex giudice di Masterchef, da meno di un mese impegnato 25 ore su 24, come dice lui, nel nuovo ristorante nel salotto buono di Milano. Lo abbiamo incontrato a Identità Golose, dove come relatore di Dossier Dessert ha presentato un dolce che descrive il suo carattere ibrido tra cucina e pasticceria, a base di cioccolato, lenticchie e piselli e che è già in carta da Cracco in Galleria con una piccola variante per ragioni di stagionalità:

"Il mio obiettivo è far prendere coscienza a chi mangia questi dessert che la visione vista da fuori può essere così ardita e strana ma in realtà il finale è un dessert piacevole e goloso quanto può essere un bombolone alla crema".

Dietro creazioni come questa c'è un concetto di dolce capace di coniugarsi con l'articolato menù di un ristorante che ambisce a riconquistare la seconda stella Michelin:

"La mia idea di pasticceria parte molto dalla tradizione dai gusti più piacevoli e veri, dai gusti più materni che ci sono nel nostro cervello, per poi traslarli in quella che è la nostra identità di ristorante".

Ma nel lavoro di tutti i giorni Carlo Cracco è esattamente come l'immagine che rimanda di lui la televisione?

"E' uno dei più grandi professionisti mai conosciuto, io l'ho conosciuto prima, durante e dopo quello che ha fatto ma per me è semplicemente Carlo, un gran professionista e lavoratore, tutto fuorchè quello che trasla la televisione".

Dopo una serie di rinvii, da qualche settimana Cracco in Galleria è una realtà, aperta dalla colazione fino al dopocena 365 giorni all'anno. Un impegno notevole per chi come Luca Sacchi l'ha vissuto fin dall'inizio condividendo ogni decisione dello chef: "Si è lavorato tanto per questo progetto, ci si è messa tanta energia e ora ce ne stiamo mettendo ancora di più e non è tensione è realmente una elettricità positiva causata anche dalla mole di lavoro che c'è ma questo ci sta facendo uscire tutta la parte piacevole che noi vogliamo tirare fuori per questo progetto perchè abbiamo obiettivi molto grandi ma prima di tutto di lavorare molto bene e riuscire a far vivere quel posto come merita di vivere".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Economia

Borsa, Milano rifiata

La Borse europee rifiatano dopo il tonfo di ieri. Si fermano le vendite sui listini, dopo la reazione ai rapporti sempre più tesi tra Cina e Stati Uniti, e Milano segna +0,16%. Positive anche Londra, Madrid e Francoforte. Sul paniere di Piazza Affari, Ferragamo lascia sul terreno quasi il 9 per cento dopo che la holding di famiglia ha collocato sul mercato un pacchetto azionario. Sono di nuovo in ...

 
L'arte è un gioco: i campus estivi di Pirelli HangarBicocca

L'arte è un gioco: i campus estivi di Pirelli HangarBicocca

Milano (askanews) - Un gioco per permettere ai bambini di esplorare le tecniche e i linguaggi dell'arte, nonché le proprie capacità inventive ed espressive. Per il 2018 i campus estivi di Pirelli HangarBicocca a Milano sono stati progettati con l'artista Roberto Fassone che, ispirandosi alla mostra di Matt Mullican in corso nel museo, ha proposto ai piccoli una sfida creativa molto intrigante, ...

 
Tea Falco alla regia: la mia Sicilia e il senso della vita

Tea Falco alla regia: la mia Sicilia e il senso della vita

Roma, (askanews) - Adamo, Eva e la metafora di un dolce chiamato "Cannolo" come riassunto dell'universo. "Ceci n'est pas un cannolo" è l'opera prima di Tea Falco, l'attrice catanese di "Io e te" di Bernardo Bertolucci, delle serie tv "1992 e "1993", artista e soprattutto fotografa. Il suo primo documentario da regista è stato presentato al Biografilm Festival di Bologna e andrà in onda su Sky ...

 
Ducasse firma la vodka gastronomica per amanti della buona tavola

Ducasse firma la vodka gastronomica per amanti della buona tavola

Milano (askanews) - Dalla sua fantasia è nata la prima vodka 100% francese con il cuore nella regione del Cognac: la nuova sfida di Francois Thibault, che negli anni Novanta ha creato Grey Goose con il miliardario americano Sidney Frank, lo vede firmare la prima vodka gastronomica realizzata in collaborazione con uno dei più importanti chef del mondo, Alain Ducasse, che le ha dato il nome. Punta ...

 
"I pirati dell'isola che non c'è" al teatro di Piazza Berlinguer

Cavriglia

"I pirati dell'isola che non c'è" al teatro di Piazza Berlinguer

Sabato 16 giugno alle 21 al Teatro Comunale di Piazza Berlinguer a Cavriglia si terrà l'atto conclusivo del corso di teatro promosso dall'Associazione Culturale Teatrale ...

15.06.2018

CastleTheatre porta in scena Don Chisciotte al Castello di Sorbello

Teatro

CastleTheatre porta in scena Don Chisciotte al Castello di Sorbello

Secondo e ultimo appuntamento di CastleTheatre, la nuova rassegna di teatro nei castelli ideata dall’associazione aretina rumorBianc(O). Domenica 17 giugno al Castello di ...

15.06.2018

Capitan Moscardelli si racconta al Passioni Festival

LA RASSEGNA

Capitan Moscardelli si racconta al Passioni Festival

Penultima e attesa giornata del Passioni Festival venerdì 15 giugno al cinema Eden di Arezzo con due grandissimi appuntamenti. Il primo, alle 18,30, è quello con il capitano ...

15.06.2018